Cosa visitare a Belfast – Guida di viaggio tra murales e Titanic

Stai per partire per l’Irlanda del Nord e vorresti sapere cosa visitare a Belfast? Di cose da visitare a Belfast ce ne sono molte, scopri con noi cosa fare e vedere a Belfast in uno o due giorni. 

Ti interessa questo articolo? Salvalo su Pinterest! 

Cosa visitare a Belfast – La guida di viaggio completa

Belfast la capitale dell’Irlanda del Nord è una città che non può lasciare indifferenti coloro che la visitano.
Basta davvero poco per rendersene conto.

Belfast è il posto perfetto non solo per capire parte della storia dell’Irlanda del Nord ma anche per scoprire tante piccole chicche disseminate in città.

cosa visitare a Belfast

Belfast oggi è una città tranquilla che si è lasciata alle spalle il suo difficile passato.

Vediamo insieme cosa visitare a Belfast, scopi i nostri imperdibili! 

Dove si trova Belfast

La capitale dell’Irlanda del Nord, chiusa tra mare e montagne, si trova in una posizione privilegiata, divisa in due dal fiume Lagan, brilla grazie alle sue architetture vittoriane, le chiese ottocentesche e i vivaci luoghi culturali, incorniciati da vedute mozzafiato.

Belfast mappa

cosa visitare a Belfast

Come arrivare a Belfast

Arrivare a Belfast è estremamente facile, noi ci siamo arrivati in auto da Dublino (in circa due ore) dopo essere atterrati con un volo da Bologna. Dalla capitale dell’Irlanda è possibile arrivare a Belfast anche in treno. Belfast ha anche un proprio aeroporto collegato ad oltre venti città Europee. Dall’Italia ci sono voli diretti da Milano Bergamo, Venezia, Napoli e presto anche da Verona.

Cosa visitare a Belfast in un giorno

Diciamocelo subito visitare Belfast in un giorno è un vero peccato, se potete nel vostro viaggio in Irlanda dedicate almeno due giorni a questa città che è in piena rinascita.

City Hall Belfast

Non fate l’errore di chi pensando al proprio itinerario in Irlanda del Nord decide di non passare almeno una notte a Belfast, vi perderete l’opportunità di vivere la sua musica dal vivo presente nella maggior parte dei pub del Cathedral Quarter e di gustare una cena in uno dei nuovi ristoranti che hanno aperto in città.

Leggi anche: Piccola guida di viaggi per passare tre giorni romantici a Dublino 

Cosa vedere a Belfast: la nostra Bucket List

Appena scesi dalla nostra auto ci siamo ritrovati nel Cathedral Quarter, il cuore pulsante del divertimento cittadino, in cui ad ogni passo si trova uno straordinario pub, con musica dal vivo sette giorni su sette.

cosa visitare a Belfast

A due passi scorre silenzioso il Lagan, il fiume che attraversa la città e che accompagna i turisti fino al Titanic Belfast, il modernissimo museo dedicato al celebre transatlantico.

Ma Belfast ricorda anche il suo drammatico passato. A bordo di un Black Cab, il mitico taxi nero, siamo andati alla scoperta dei luoghi imperdibili per comprendere la storia recente di Belfast, ammirando i suoi murales incollati al finestrino e ascoltando con il cuore gonfio di emozione i racconti di Billy, la nostra guida/autista.

TOP 3 delle cose da visitare a Belfast (per noi)

Titanic Quarter

Il Titanic Quarter uno dei più grandi progetti al mondo di riqualificazione urbana. Questo quartiere che ospita l’avveniristico Museo del Titanic sta ridefinendo il significato di vivere, lavorare e soggiornare nel centro di Belfast.

Prima di parlarvi del Titanic Belfast vi consigliamo altre attrazioni da non perdere quali la SS Nomadic, l’originale nave mercantile del Titanic spesso chiamata la “sorellina” che ora è tornata alla città originaria completamente restaurata e visitabile.

Il Belfast Harbour Marina è un bellissimo porto turistico che ospita centinaia di navi tra cui le famose Wall Chips.

cosa visitare a Belfast

Titanic Belfast

Il Titanic Belfast, la miglior attrazione europea del 2016, è una entusiasmante collezione di gallerie, manufatti ed effetti speciali che vi faranno rivivere a pieno l’atmosfera del mitico Titanic. Sì perché se il Titanic è salpato dal porto di Southampton non tutti sanno che è stato costruito a Belfast. Visitandolo si ha la possibilità di scoprire i meccanismi interni della nave, ascoltare le stories dei passeggeri e ammirare la simulazioni dei meccanismi interni della nave.

Titanic Belfast

Costruito su nove piani custodisce la ricostruzione della scala del film di James Cameron che lo portò agli onori della cronaca nel 1997.

Titanic Belfast orari

Per tutte le informazioni su dove si trova il Titanic Belfast e i suoi orari di apertura vi consigliamo di consultare la pagina web a lui dedicata.

Per vivere l’esperienza del Titanic in maniera ancora più autentica vi consigliamo di visitare la Dock And Pump House che scende per quasi 50 piedi nel bacino di carenaggio dove fu costruita la nave nel 1912 e che permette di scoprirla dal punto di vista della classe operaia che la costruì.

Belfast Murals

I murales di Belfast sono una delle cose che ricordo di più del mio primo viaggio in Irlanda quasi vent’anni fa e ad oggi rimangono una delle attrazioni più caratteristiche e importanti della città.

Belfast Murals

Nella parte popolare ad ovest del centro se ne contano più di 130, vere e proprie opere d’arte che raccontano la storia e gli scontri avvenuti nello scorso secolo tra lealisti alla corona e indipendentisti, tra cattolici e protestanti.

Il fenomeno dei graffiti lungo i muri o sulle peacelines, così sono chiamate le barriere che ancora oggi si trovano in città e che dividevano la parte cattolica da quella protestante, si è acceso nel 1981 dopo i numerosi, Hunger Strikes gli scioperi della fame da parte dei prigionieri repubblicani.

Black Cab Tour Belfast

I Belfast Murals rappresentano la memoria di quello che fu un continuo manifestare attraverso i graffiti gli stati d’animo, la frustrazione, la lotta, la voglia di libertà e il senso di appartenere più dell’altro a questo fazzoletto conteso di terra.

Uno dei modi migliori per visitare i Belfast Murals è senza dubbio a bordo di uno dei black cab, gli iconici taxi neri. La nostra guida, Billy, si è rivelato un autentico dispensatore di aneddoti storici che ci hanno permesso di comprendere a pieno i troubles.

Black Cab Tours

A bordo dei taxi neri è possibile spostarsi facilmente dalla zona repubblicana a quella lealista grazie ad un servizio a pagamento in cui oltre al passaggio potrete godere di una spiegazione da parte dell’autista che vi racconterà la storia della città e il significato delle immagini. Non sono disponibili guide in italiano.

cosa visitare a Belfast

Mappa dei Belfast Murals

Se decidete di visitare i murales di Belfast a piedi in autonomia ecco alcune zone da non perdere assolutamente: Shankill Road, zona protestante e Falls Road, area cattolica, dove potrete assistere ai più famosi murales, come il Solidarity Wall (Il muro della solidarietà) o il murale di Bobby Sands (Bobby Sands era membro del gruppo paramilitare dell’Esercito repubblicano irlandese e membro del parlamento britannico. Ha guidato lo sciopero della fame del 1981 ed è morto in Prison Maze mentre era in sciopero).

Ci sono anche murales che tentano di tracciare un parallelo tra la causa nazionalista in Irlanda del Nord e alcuni movimenti internazionali come quello anti-apartheid di Nelson Mandela in Sud Africa o quello che simboleggia una somiglianza tra l’occupazione israeliana della Palestina con quella britannica.

Tour dei pub con musica dal vivo al Cathedral Quarter

Divertimento, atmosfera, bar affollati e ristoranti contemporanei: il Cathedral Quarter di Belfast ha tutti gli ingredienti per una fantastica serata fuori. Ma non si tratta solo di cultura moderna, è anche ricco di storia. Questa zona era un tempo il cuore letterario della città con The Northern Whig, un tempo un popolare giornale satirico del 19 ° secolo basato sull’angolo di Waring Street e Bridge Street.

Tra gli altri giornali, l’edificio della Biblioteca centrale di Belfast e la sede dei giornali locali il Belfast Telegraph e The Irish News, ancora in funzione oggi. Potresti chiamarlo Belfast’s Fleet Street.

L’influenza letteraria della zona è ancora evidente oggi – il famoso pub The John Hewitt prende il nome da un poeta locale di Belfast e Writer’s Square, immediatamente di fronte alla bellissima Cattedrale di Sant’Anna, celebra il passato letterario di Belfast con citazioni di famosi scrittori locali scolpiti nella pietra sotto i piedi.

cosa visitare a Belfast

I locali del Cathedral Quarter da non perdere (secondo noi):

  • Duke of York – Annidato lungo uno stretto vicolo acciottolato nella storica area di Half Bap, il Duke offre un tradizionale benvenuto a Belfast fatto di divertimento, musica e umorismo.
  • The Spaniard – un piccolo gioiello che offre una magica atmosfera oltre ad una straordinaria selezione di rum. Da non perdere il famoso Dark n Storm
  • Berts Jazz Club: Il primo ed autentico Jazz Bar di Belfast e di tutta l’Irlanda del Nord che offre musica dal vivo sette giorni su sette. Situato all’interno dell’elegante Merchant Hotel offre un ottimo intrattenimento di musica dal vivo e ottimo cibo.

Leggi anche: Viaggio in Irlanda per San Patrizio

Altre cose da fare a Belfast

– Perdersi tra i profumi di Sawers, la gastronomia più antica d’Irlanda
– Partecipare ad una delle visite guidate gratuite del Belfast City Hall
– Acquistare prodotti locali al St. George’s Market magari il sabato mattina quando alcuni gruppi suonano musica dal vivo

St George Market Belfast
– Ammirare i manifesti della Linen Hall Library, l’ultima libreria indipendente dell’Irlanda del Nord
– Camminare per Cyprus Avenue ascoltando Astral Weeks di Van Morrison, star musicale che qui a Belfast è nata

Dove dormire a Belfast

A Belfast abbiamo dormito al Bullitt Hotelrende che deve il suo nome al famoso film di Steve McQueen.

Questo è l’hotel più stravagante di Belfast, progettato per incarnare l’eleganza urbana con letti king-size e semplici mobili minimali in tutte le camere. L’hotel ospita anche un bar con cortile a tema apres-ski, il Baltico e un ristorante, il Taylor e Clay.

Questo è il link per prenotarlo.

dove dormire a Belfast: Bullit Hotel

Belfast tempo

Abbiamo visitato Belfast a metà settembre con uno splendido sole per la maggior parte del tempo e solo qualche pioggerella per meno di un’ora al giorno che lasciava subito posto a un clima caldo e piacevole.

Tutti i pub erano pieni di gente allegra e spensierata, c’era musica ad ogni angolo e un’atmosfera coinvolgente.

Se dovete decidere in quale parte dell’anno visitare Belfast senza dubbio vi consigliamo il periodo della primavera e dell’autunno (in estate è molto affollata).

Leggi anche: Viaggiare in Irlanda coi mezzi pubblici tutto ciò che c’è da sapere 

 

Ciao Belfast non vedevamo l’ora di conoscerti e siamo rimasti entusiasti.

Sei mai stato/a a Belfast? Lasciaci un commento e raccontaci la tua esperienza o sei stai per partire chiedici ciò che vuoi, ti risponderemo al più presto.

 

Articolo in collaborazione con l’Ente del Turismo Irlandese

 

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.