Piccola guida di viaggio per passare 3 (romantici e pazzi) giorni a Dublino

Ho messo su la playlist di Dublino creata da Luca per la nostra pagina Facebook, vicino a me una tazza di Tè bancha e la neve che scende dalla finestra: tenetevi pronti, sto per raccontarvi i nostri meravigliosi tre giorni a Dublino.

3 giorni a Dublino

Cosa fare 3 giorni a Dublino

Mancavamo entrambi da Dublino da troppo tempo.

In vent’anni una città cambia completamente. Non so dirvi quanto sia cambiata esattamente Dublino in tutto questo tempo in cui noi non l’avevamo visitata, ma posso dirvi per certo che quell’atmosfera che ricordavo, quel legame con una musica che amo, c’è ancora ed è parte integrante della cultura della città, insieme alla Guinness ovviamente! 

E adesso vi porto con noi a conoscere quali sono i must che, secondo me, rendono una tre giorni a Dublino un viaggio indimenticabile.

3 giorni a Dublino

La musica nei pub la sera

Questo era l’aspetto principale che ricordavo del mio primo viaggio e questo è quello che ho amato di più di Dublino anche questa volta. Due sere su tre (purtroppo la terza sera Luca non stava bene e siamo dovuti rientrare in hotel) siamo stati in pub dove suonavano musica dal vivo che vi stra consiglio di visitare durante i vostri tre giorni a Dublino. Eccoli qui:

O’Donoghues, Merrion Row

Entriamo all’ O’Donoghues e ci accordiamo subito che l’atmosfera è quella che piace a noi. In un angolo un gruppo che suona: violino, fisarmonica e chitarra, due uomini e una donna. Tutt’intorno persone che li ascoltano e li supportano nelle canzoni. Al bancone un sacco di avventori e alle pareti i poster dei famosi Dubliners. Ci mettiamo un po’ a renderci conto che il locale prosegue anche in una seconda stanza dove sta suonando un secondo gruppo! Top.

Per info: odonoghues.ie

3 giorni a Dublino

The Stag’s Head

Il The Stag’s ve lo dovete segnare assolutamente in agenda il martedì sera durante la ukulele night! Un sacco di persone con la passione dell’ukulele si trova qui per suonare insieme sui ritmi di una bravissima band. Le canzoni sono proiettate su un telo così che tutti possano cantare, atmosfera da dieci e lode.

Per info: ireland.com

3 giorni a Dublino

La Guinness

Viaggiare per noi è incontrare persone, conoscerle e cercare di entrare nella loro cultura. Era quindi impossibile andare tre giorni a Dublino e non rimanere affascinati dal legame unico che lega i dubliners a ciò che comunemente chiamano “The Black Stuff”, la Guinness.

tre giorni a Dublino

La bevanda nera ci ha aperto i suoi cancelli e abbiamo visitato lo Storehouse (il museo della Guinness)  e fatto l’aperitivo al Gravity Pub, ma la cosa che ci rimarrà per sempre impressa è che ci ha fatto anche conoscere il suo dietro le quinte che vi abbiamo raccontato in questo post: Guinness Storehouse Dublino.

tre giorni a Dublino

Il Trinity College

Il Trinity College non ha bisogno di nessuna presentazione, lo so. Il nostro consiglio è di andare oltre la giustamente famosa biblioteca fino alla scultura di Arnaldo Pomodoro. Io adoro questo artista e non sapevo che ci fosse una sua opera anche a Dublino, quando l’ho vista mi brillavano letteralmente gli occhi dallo splendore.

tre giorni a Dublino

Howth

Howth è un paesino di pescatori sulla costa a 25 minuti di DART da Dublino. La vera chicca della zona è il sentiero lungo le scogliere.

I punti di accesso sono due, dal paese o da Howth Summit (il punto più alto del promontorio) dove si arriva in autobus da Dublino. Da Howth Summit si gode di una vista spettacolare sulla baia e si può scendere al faro di Bailey in circa 15 minuti.

Howth è un porto di pesca molto attivo dove ogni giorno si possono vedere pescherecci colorati scaricare la loro merce e dove si possono ammirare le foche rilassarsi al sole.

3 giorni a Dublino

Un giro della città insieme a Locals

Se cercate un modo alternativo per conoscere Dublino e se soprattutto volete conoscere la città tramite gli occhi di un vero local abbiamo ciò che fa per voi: visitate la città insieme ai The Locals. Abbiamo incontrato Peter, lentiggini e capelli rossi, il nostro local, davanti al cancello della Guinness Storehouse e con lui abbiamo fatto un tour della città che ci ha permesso di conoscere alcune perle fuori dai circuiti turistici come la NCAD (Art University), i graffiti del famoso locale Tivoli e un indimenticabile chai presso il coffe shop di Indigo and Cloth. 

3 giorni a Dublino

Il tour a cui abbiamo partecipato era stato organizzato da The Locals appositamente per il gruppo ospite di Guinness di cui abbiamo fatto parte durante la nostra tre giorni a Dublino, per info sui tour offerti da Locals ai turisti vi consigliamo di consultare il loro sito: thelocals.ie

La via degli ombrelli colorati

Di vie con gli ombrelli colorati ce ne sono in moltissime città ma non potete andare tre giorni a Dublino e non scattarvi una foto qui, il vostro account instagram vi ringrazierà. La potete trovare in Anne’s Lane, una laterale di Anne Street South.

3 giorni a Dublino

Temple Bar

Non c’è viaggio a Dublino che si rispetti senza una capatina a Temple Bar. Un consiglio, se come noi volete portare a casa una foto di Temple Bar senza una miriade di persone intorno, andateci alla mattina quando i turisti non sono ancora arrivati, ma mettete in conto di combattere con i camion che riforniscono i pub della zona di birra.

3 giorni a Dublino

Non lasciate temple bar senza aver prima visto Love Lane, una zona piena di graffiti (scovarla non è semplice nemmeno la gente che abbiamo incontrato per strada sapeva aiutarci, meno male che a Dublino vivono Veruska e Giuseppe, due cari amici che ci hanno dato alcune dritte su come trovarla, cercate fra Essex Street e Crane LN).

3 giorni a Dublino

Dove mangiare a Dublino

A Dublino si mangia solo fish and chips? Sbagliate se lo pensate! A Dublino abbiamo mangiato benissimo, ostriche e Guinness, aragosta vista mare e ottima carne. I ristoranti dove vi consigliamo di pranzare o cenare durante i vostri tre giorni a Dublino sono:

Matt The Thresher

Ottimo pesce servito con ottima Guinness, il nostro consiglio? Provate le ostriche insieme alla bevanda nera d’Irlanda, è un must, sappiatelo. Consigliato per cena.

Per info: mattthethresher.ie

3 giorni a Dublino

The Woollen Mills

A due passi dal bellissimo Ha’ Penny Bridge (che vi consigliamo di includere nel vostro tour) si trova questo ristorante famosissimo anche tra i dubliners per gli indimenticabili brunch. Chiedete un tavolo al secondo piano e ordinate bagel, non ve ne pentirete, ve lo assicuro! Consigliato per pranzo.

Per info: thewoollenmills.com

tre giorni a Dublino

Delahunt’s

Se state cercando un buon sandwich in un ristorante hipster style dove mangiare a Dublino questo è il posto giusto. Consigliato per pranzo.

Per info: delahunt.ie

Aqua

Se cercate un locale di alto livello nella vostra tre giorni a Dublino allora non si può rinunciare ad una cena presso il pluripremiato Aqua che si trova nel piccolo porticciolo di Howth. Qui l’aragosta è la regina della tavola da abbinare, come sempre, ad una ottima Guinness in un contesto elegante. Da scegliere per cena.

Per info: aqua.ie 3 giorni a Dublino

The Old Spot

Da The Old Spot ho mangiato la miglior carne di tutti i miei tre giorni a Dublino ma soprattuto ho assaggiato i migliori cocktail di tutto il viaggio, che sono davvero una super chicca. Nel loro sito internet amano definirsi un gastropub condotto e animato da uno staff giovane e io vi assicuro che la qualità di tutto ciò che viene servito in tavola è altissima. Consigliato per cena e per l’aperitivo.

Per info: The Old Spot

Dove dormire a Dublino

A Dublino abbiamo dormito in un vero gioiellino, il boutique hotel The Dean Dublin. In camera abbiamo trovato ad attenderci un giradischi “old school” con una selezione di LP tra cui Luca ha subito scelto Freewheelin’ di Bob Dylan e una finestra grande tanto quanto una parete.

3 giorni a Dublino

La zona colazione è semplicemente strepitosa grazie alla vista su tutta la città. Unico neo: la discoteca al primo piano che almeno una volta alla settimana costringe gli ospiti ad usare i tappi che si trovano ogni giorno sul comodino. Un compromesso che abbiamo accettato di buon grado in cambio di uno dei luoghi più belli in cui ci sia mai capitato di dormire in una città europea.

3 giorni a Dublino

Ciao Dublino, dicono che non ci sia il due senza il tre e noi sicuramente ci rivedremo presto, magari chissà durante i festeggiamenti del San Patrick’s Day.

Nel frattempo mi consolo riguardando il video che Luca ha girato durante la nostra tre giorni a Dublino, che ve ne pare?

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

4 commenti

  • Rispondi marzo 22, 2018

    federica

    bellissima guida!

  • Rispondi marzo 29, 2018

    jo

    Ciao!!! Anche io sono stata da poco a Dublino in una vacanza di 4 gg con il mio beloved 😉 e mi trovo perfettamente in linea con tutto quello che avete consigliato…noi non siamo statia d Howth perchè io sono un’appassionata di musei (eheheeh)
    Inoltre un’altra chicca dublinese sono i meravigliosi parchi che comunque vada lasciano stupefatti…insieme a portobello road (si c’è anche a dublino )

    Un saluto!

  • Rispondi maggio 23, 2018

    Giulia

    Che bello! Sono già stata a Dublino ma devo assolutamente tornarci per fare alcune di queste cose, come un salto nei locali da voi indicati. Non sono mai stata a Howth ma sono stata nella valle di Glendalough che vi consiglio tantissimo.

    • Rispondi maggio 31, 2018

      Elisa e Luca

      ciao giulia che bello grazie a te darling!

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.