Viaggio in Thailandia coi bambini: itinerario e consigli utili

Buongiorno viaggiatori questo mercoledì la special guest è Marina del  blog ilgustoinviaggio.com. Marina ama tanto viaggiare quanto cucinare e oggi ci porta con lei in viaggio in Thailandia con bambini, un viaggio affascinante che anche noi vorremmo tanto fare prima o poi col nostro Manina

Viaggio in Thailandia con bambini

Viaggio in Thailandia con bambini

Una volta diventati genitori inizia a ronzare nell’orecchio una vocina che vorrebbe sconsigliarci di viaggiare con i bambini… Un piccolo sussurro che vorrebbe proibirci di scoprire il mondo attraverso gli occhi dei nostri piccoli. Bene, da mamma e viaggiatrice vi posso dire di non ascoltarla.

Scoprire il mondo in famiglia è qualcosa di emozionante e magico, non fatevi frenare dalla paura. Se volete consigli e suggerimenti per organizzare il vostro primo intercontinentale da genitori leggete questo post! Vi aiuteremo ad organizzare un viaggio con bambini in Thailandia.

Viaggio in Thailandia con bambini

Voli intercontinentali per organizzare il tuo viaggio in Thailandia con bambini 

Il primo passo per un viaggio in Thailandia con bambini è l’acquisto del biglietto aereo. Molti sono i voli della Thay Airways da Roma Fiumicino e Milano Malpensa che raggiungono in 11 ore Bangkok, ma anche voli di Emirates, Singapore Airlines e Alitalia. Vi basterà scegliere le date, iniziare a monitorare i voli su skyscanner e bloccare quello ideale! Ricordate che i bimbi sotto i 23 mesi non pagano la tariffa intera e hanno diritto ad una baby cot su prenotazione.

Viaggio in Thailandia con bambini

Itinerario del nostro viaggio in Thailandia con bambini

La Thailandia è enorme e merita una visita adeguata. Visitandola, nel 2015, ci siamo letteralmente innamorati di questa terra, una strana voglia di tornare non ci ha mai abbandonato. Calda, accogliente e children friendly per eccellenza, la Thailandia vi entrerà dentro senza chiedervi il permesso e non vi lascerà più. I vostri figli la ameranno e si sentiranno come a casa.

Potrete scegliere di fare il classico tour Bangkok + Mare o percorrerla da Sud a Nord in autonomia come abbiamo fatto noi con una bella auto a noleggio. State tranquilli, la guida è si a destra, ma si può fare tranquillamente, noi non abbiamo avuto problemi.

Se vi abbiamo convinto e la vostra scelta è quella di scoprire la vera Thailandia le tappe fondamentali saranno:

  • Bangkok (minimo 3 notti)
  • Bang Pa In e Ayutthaya (1 notte)
  • Sukhothai (minimo 1 notte)
  • Chiang Mai (minimo 2 notti)
  • Chiang Rai (minimo 2 notti)

Queste località hanno molto da offrire ai vostri bambini, come per esempio visitare il parco archeologico di Sukhothai in bicicletta o il Doi Suthep di Chiang Mai a dorso di Elefante.

Ricordate di pianificare tappe brevi, i bambini si tancano facilmente e dedicate alle attività ludico ricreative parte della visita per coinvolgerli!

Viaggio in Thailandia con bambini

Documenti per organizzare il vostro viaggio in Thailandia con bambini

Per un viaggio in Thailandia con bambini è necessario il passaporto nazionale con validità residua di almeno 6 mesi per ogni passeggero. Ricordate bene: per ogni passeggero anche se minore. La nuova normativa non ammette errori, pena il non partire! Per le formalità burocratiche rivolgetevi alla questura del vostro paese. Unica avvertenza: tenetevi larghi con i tempi, considerate anche 20 giorni per il rilascio di un nuovo passaporto.

Vaccini

Entrare in Thailandia è sicuro, non sono richiesti vaccini specifici, ma dovendo organizzare un viaggio con i bambini, vi consiglio di parlarne con il vostro pediatra o medico di famiglia. Loro vi conoscono e vi possono consigliare al meglio. Noi personalmente a nostra figlia abbiamo fatto anti Epatite A per il suo primo intercontinentale e l’anti Tifo per il viaggio in Cambogia, ma ripeto rivolgetevi a chi ha studiato medicina!

Assicurazione viaggio

Ora che siete genitori dovete essere più responsabili e quindi ricordate di stipulare un’assicurazione viaggio con copertura medica e spese illimitate! Uno scongiura sempre qualsiasi malanno, ma poi patatrak ecco l’imprevisto che fa capolino e vi rovina la vacanza! Con i bambini al seguito non possiamo farci trovare impreparati, quindi se prima eravate un po’ incoscienti ora vi suggerisco di acquistare una valida l’assicurazione!

Credo di aver risposto alle domande “base” che ogni neo genitore ha e non mi resta che augurarvi buon viaggio sperando di avervi convinto ad organizzare il primo intercontinentale in famiglia, magari proprio in Thailandia! Ricordate che qualsiasi sarà la destinazione del sud est asiatico che sceglierete non temete, i bambini non avranno problemi, saranno trattati come principi. L’Oriente adora i piccoli viaggiatori!

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.