Top
Image Alt

Blog di viaggi di Elisa & Luca - Miprendoemiportovia

Puglia cosa vedere miprendoemiportovia

Puglia cosa vedere?

Pochi giorni fa sono stato felicemente catapultato nel Gargano per seguire il Carnevale di Manfredonia e il concerto Gargano Porta di Pace, entrambi eventi di cui ti abbiamo raccontato qui su Miprendoemiportovia.

Tra un evento e l’altro sono riuscito a esplorare i dintorni e voglio condividere con te quello che ho trovato, con questo viaggio virtuale che spero ti piacerà.

Puglia cosa vedere

Al mio arrivo a Manfredonia inizio subito con una passeggiata sul lungo mare, da cui ammiro l’acqua, il rumore delle onde e il molo commerciale in lontananza.

Puglia cosa vedere

In pieno centro storico è impossibile non notare (e non visitare) il Castello di Manfredonia…

Puglia cosa vedere

…da cui si gode una bella vista sul porto e verso la città.

Puglia cosa vedereLasciando il castello si può percorrere Corso Manfredi, oasi pedonale piena di vita e di negozi, fino ad arrivare alla Chiesa del Carmine, con la statua di Padre Pio e due fedeli proprio di fianco.

Puglia cosa vedereManfredonia è una città con chiese bellissime, in una di queste (se non sbaglio Santa Maria delle Grazie) ho visto il più grande arazzo mai visto in vita mia, copriva tutto il soffitto.

La sera è piacevole passeggiare sul molo che protegge il porto dei pescherecci, è molto lungo e ci vuole quasi un quarto d’ora ad arrivare alla fine.

Puglia cosa vedere

Il sole tramonta dietro a Manfredonia, lo spettacolo migliore è sicuramente dal molo che a quell’ora è praticamente deserto.

Puglia cosa vedere miprendoemiportoviaA pochi minuti di auto da Manfredonia c’è Monte Sant’Angelo, a dir poco splendida, meravigliosa, pulitissima.

Puglia cosa vedere miprendoemiportoviaSiccome quasi tutte le costruzioni sono bianche, mi sono lasciato prendere la mano con un paio di scatti in bianco e nero.

Puglia cosa vedere

Ci sono dei posti nel mondo che sembrano fatti apposta per il bianco e nero

Puglia cosa vedereImpossibile non visitare il Santuario di San Michele Arcangelo, con la sua scala, la grotta, i confessionali…bellissimo.

Puglia cosa vedere

Infine, una capatina al Castello di Monte Sant’Angelo, con le sue mura imponenti e la vista che spazia su tutto il territorio circostante.

Spero di essere riuscito a farti assaporare un po’ di Gargano, di sicuro a me è rimasta la voglia di tornare!

Ciao Emi

Ciao siamo Elisa e Luca, due viaggiatori incalliti che hanno fatto della loro vita un viaggio senza fine. Ci siamo entrambi licenziati da un lavoro che ci piaceva ma che non ci permetteva di vivere la vita che volevamo. Abbiamo un cuore rock’n’roll che batte all’unisono e un’anima gipsy. Il nostro motto? I sogni nel cassetto fanno la muffa, quindi tiriamoli fuori che la vita è lì che ci aspetta!

Comments:

  • 21 Marzo 2014

    Hai fatto venire a noi la voglia di andare.. 🙂 Le foto sono splendide per un paesaggio che le merita! Bravo Emi!

    reply...
  • Danilo

    28 Ottobre 2016

    Grandi ragazzi 😉
    stavo cercando suggerimenti su un viaggio in solo in Sudamerica e sono capitato sul vostro viaggio in Argentina.
    Dopo di che, spulciando fra altri paesi, ho notato che siete stati nella mia città natale: Manfredonia!
    Ma a parte questa parentesi, è interessante questo vostro viaggiare diciamo, di “ampio respiro artistico” (foto, scrittura, fumetti, magari anche con la musica).
    Io anche viaggio, ma di solito solo con una reflex e sono solo un principiante con la fotografia. La chitarra o il djémbé provo a cercarli nel paese in cui mi dirigo. Cerco di viaggiare con pochissima roba in modo da minimizzare il viaggio, ottimizzando il più possibile le risorse che ho.
    Mi ha colpito molto il racconto attraverso i fumetti è molto originale e davvero diretto, d’impatto!
    Mi piace l’idea di scrivere e di raccontare il mio viaggio, anche se non lo faccio mai. Diciamo che c’ho provato viaggiando 4 anni fa in Australia. Ho notato però che non mi riesce spontaneo parlare dei posti, anzi faccio fatica e mi stanco subito, perchè lo trovo un pò noioso (chissà, forse perchè non possiedo una grande capacità di sintesi nello scrivere!). Il mio modo di raccontare si basa più sulle emozioni che provo che sui posti in se che visito, poco importa dove mi trovo, una sorta di diario alla jack Kerouak in “On the road” 🙂
    Vabbè, tutto questo era per condividere alcuni pensieri con voi e ringraziarvi per l’ispirazione e la bellezza di ciò che fate e di come lo fate 😉
    Keep going…

    reply...

post a comment