Emozioni su due ruote: Europa in bicicletta dall’Italia alla Grecia

Buonasera viaggiatori oggi è tornato a trovarci Stefano ve lo ricordate? E’ in giro per l’Europa in solitaria con la sua bicicletta e ci ha inviato una mail in cui ci aggiorna sulle sue avventure, buona lettura!

Ciao a tutti,

dopo circa 6 settimane del mio viaggio in bicicletta attraverso l’Europa mi trovo nell’Epiro, ultima regione greca prima di entrare in Albania. Partito dal Veneto, sono passato attraverso Slovenia, Croazia, Ungheria, Serbia, Bulgaria, Macedonia e Grecia.

Europa in bicicletta

Grecia Delfi

Scoprire l’Europa in bicicletta è un’emozione unica.

Viaggiando “lentamente” in bicicletta si ha l’occasione di vedere alcuni luoghi che difficilmente si visiterebbero altrimenti: città medio-piccole fuori dalle rotte turistiche, paesi di campagna, strade secondarie… Proprio in questi luoghi ho vissuto alcuni dei migliori momenti, sia in termini di rapporti umani (grazie agli amici couchsurfers e non solo), sia in termini di scoperte inaspettate. È al di fuori delle città che le tradizioni e lo spirito di un paese si mantengono vivi.

Europa in bicicletta

Grecia Koutsoupia

Ecco allora alcuni dei posti che più mi hanno colpito finora e che consiglierei per un’esperienza di viaggio on the road, cercando possibilmente di entrare nello spirito del luogo:

Novo Mesto, Slovenia: cittadina della Slovenia sudoccidentale, attraversata dal fiume Krka. Piccola ma affascinante, può essere visitata in un paio d’ore. Non molto lontano si trova Kostanjevica na Krki, dove si può visitare un imponente monastero cirtercense d’epoca medievale.

 

Europa in bicicletta

Novo Mesto

Regione del Međimurje, Croazia: è la regione più settentrionale del paese, delimitata dai fiumi Mura e Drava e confinante con Slovenia e Croazia. Il centro maggiore è Čakovec. Qui, dopo aver incontrato un gruppo di contadini lungo la strada, i quali mi hanno accolto amichevolmente offrendomi un paio di bicchieri di gemišt, sono stato ospitato da Iva e Branko, 2 couchsurfers che scrivono un blog di viaggi molto visitato in Croazia e che mi hanno raccontato usi e costumi e fatto assaggiare numerosi piatti tipici del luogo.

 

Europa in bicicletta

Medimurje

Regione della Baranya, Ungheria e Croazia: la città più grande della regione è Pécs, il cui elegante centro presenta un caratteristico stile austro-ungarico. Molti luoghi pubblici sono stati ristruttati è rivalutati quando la città è stata nominata Capitale Europea della Cultura nel 2010. Nella parte ungara si trovano anche alcune colline, apprezzabili per attività outdoor. Una pista ciclabile in mezzo ai boschi collega Pécs ad Orfű e all’omonimo lago, popolare destinazione estiva.

 

Europa in bicicletta

Baranya

Tessaglia e Grecia Centrale, Grecia: non è necessario visitare le famose isole per apprezzare questo paese in tutto il suo splendore. Se poi, com’è capitato a me, si pedala in autunno, con strade poco trafficate, pochi turisti e meteo ancora eccellente, con temperature fino a 25°C, allora ogni giorno può regalare grandi momenti e paesaggi sempre diversi e incredibili. Da Salonicco ad Atene si possono apprezzare la costa egea della Tessaglia e della Magnesia, con piccoli paesi di pescatori e turistici; il Monte Olimpo (2917 m), il promontorio del monte Pelio e le montagne della Grecia Centrale (Parnasso, Eta); alcune città di media grandezze come Volos, Larissa e Lamia; siti archeologici e storici come Delfi, Dion e le Termopili.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

9 commenti

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.