Top
Image Alt

Miprendoemiportovia

Lago di Braies

Era da tempo immemore che volevamo andare al Lago di Braies. Nonostante fossimo andati più volte in Alto Adige non eravamo ancora stati in uno dei luoghi più amati delle Dolomiti, quello che è diventato ormai il “lago di montagna” per antonomasia.

Lago di Braies

Lago di Braies in autunno

Siamo stati al Lago di Braies in autunno, durante il ponte dei morti, quando gli alberi che lo circondano si tingono di tutte le gradazioni di questa stagione magica.

La bellezza del lago di Braies è mito o realtà? Ve lo possiamo finalmente dire: è tutto vero. E’ esattamente come ce lo si aspetta, esattamente come negli scatti fotografici che affollano web e social. La cosa straordinaria di questo lago è il massiccio del Croda del Becco, che si innalza nella conca più estrema, pressoché imbiancato in ogni stagione. Nelle prime ore del mattino si specchia perfettamente nelle verdi acque del lago, regalando un gioco di luci impressionante.

Lago di Braies

Lago di Braies

Una delle attrazioni principali è quella del noleggio delle barchette di legno (mezz’ora a trenta euro). Purtroppo durante la nostra visita autunnale il servizio non era attivo causa “fine stagione”. In compenso ci siamo potuti godere a pieno il lago perché eravamo in pochissimi turisti, forse a causa del covid-19 e della bassa stagione. È stato praticamente un sogno ad occhi aperti visto che da quando è stato scelto come location per la serie televisiva “Un passo dal cielo” è divenuto uno dei luoghi più visitati del Trentino Alto Adige!

Non abbiamo avuto il piacere di vederlo con i nostri occhi, ma ci hanno detto che anche il lago totalmente ghiacciato, come accade nei mesi invernali, sia estremamente affasciante.

Un buon motivo per tornare, non credete?

Insomma la conclusione è ovvia: la “perla delle Dolomiti” è da visitare 365 giorni all’anno.

Lago di Braies

Appena si arriva si incontra il classico molo, un punto di osservazione e di ripresa che vi donerà sicuramente scatti indimenticabili.

Ma attenzione, non dovete fare l’errore di fermarvi lì! Adesso vi sveliamo il perché…

Camminare lungo il sentiero per scoprire tutta la sua bellezza

L’intero giro del lago (che a noi ha preso quattro ore perché ci siamo fermati innumerevoli volte) è davvero imprescindibile.

Visitarlo in autunno ci ha donato almeno quattro scenari completamente diversi: giudicate coi vostri occhi.

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

La camminata è in gran parte pianeggiante e si rivela essere decisamente piacevole e adatta a tutte le età. Noi l’abbiamo compiuta in compagnia del nostro bambino di 7 anni che non hai mai dato segno di stanchezza.

Dove si trova il Lago di Braies

Il Lago di Braies è situato in Val di Braies (Alto Adige) a 1.496 m s.l.m. nel comune di Braies, a circa 97 chilometri da Bolzano e 30 chilometri da Brunico. La strada percorsa in auto è davvero tranquilla, non ci sono né tornanti né grandi salite.

Se arrivate con un vostro mezzo sappiate che esistono 3 diversi parcheggi tutti a pagamento. P1, P2, P3 ed è facile capire il perché della numerazione. Si trovano molto vicini l’uno all’altro e più che altro servono per indicare il grado di eccessiva affluenza a questo gioiellino incastonato tra le vette sudtirolesi.

Attenzione ai ritardatari: se avete intenzione di visitarlo in autunno o in inverno considerate che le ore in cui il sole illumina direttamente il lago sono davvero poche!

Dove mangiare al Lago di Braies

Durante il giro potete portarvi il necessario per il picnic: le panchine a dire il vero non sono tantissime quindi non dimenticate un plaid e mi raccomando, portate via con voi la spazzatura. Sapete quanto impiega Madre Natura per smaltire i nostri rifiuti? Un cartello all’ingresso ve lo spiega nel dettaglio, quindi fate i bravi!

Se invece volete mangiare qualcosa di tipico a circa 5 minuti di macchina dal lago si trova un agriturismo in cui abbiamo mangiato tipico e a prezzi ragionevoli ammirando le montagne che si tingevano di rosa (siamo andati a pranzo verso le 15.30 e abbiamo molto apprezzato che fossero ancora aperti).

C’è anche la possibilità di mangiare e dormire praticamente sul lago (è presente l’albergo ristorante Hotel Pragser Wildsee), il che non deve essere per nulla male se volete portare a casa qualche scatto all’alba.

Guarda il nostro video su YouTube

Qualsiasi cosa sia quella che decidete di fare, possiamo dirvi che non ve ne pentirete perché lo ammettiamo: questo è davvero uno dei laghi più romantici che abbiamo mai visto in vita nostra!

Se volete continuare a sognare ad occhi aperti allora non perdetevi il nostro video in cui abbiamo cercato di catturare tutta la magia di questo angolo di Dolomiti.

Volete continuare il vostro viaggio in Alto Adige? Allora forse potrebbe interessarvi anche scoprire il paese di Lana, tra hotel di design, cantine e ristorantini top!

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.

post a comment