Viaggio nelle Fiandre sulle orme di Van Eyck e dei grandi maestri fiamminghi

Ci sono viaggi che ti rimangono nel cuore e lì avranno per sempre un posto speciale. A noi questo succede ogni volta che facciamo un viaggio nelle Fiandre, dove amiamo tornare spesso, anche più volte all’anno.
Potete quindi immaginarvi quanto sia stato piacevole ricevere l’invito di Visit Flanders a visitare Bruges e Gent in occasione del progetto triennale Flemish Master 2018-2020 (scoprilo qui)

Dove sono le Fiandre

Se stai per organizzare un viaggio nelle Fiandre devi sapere che il Belgio è composto da tre diverse regioni: le Fiandre di cultura e lingua fiamminga, la regione di Bruxelles e la Vallonia, regione francofona.

cartina Fiandre

Prima di tutto capiamo insieme dove sono le Fiandre: se guardiamo la mappa delle Fiandre vediamo che sono bagnate dal mare del Nord, confinano con i Paesi Bassi a nord e con la Vallonia e la Francia a sud.

Bruges e Gent sono raggiungibili in poco tempo dall’aeroporto di Bruxelles con treni puliti, puntuali e frequenti.

Organizzare un viaggio nelle Fiandre

 Gent Viaggio nelle Fiandre

Il nostro viaggio nelle Fiandre è durato tre giorni e ha coinvolto le città di Bruges e Gent. Il filo conduttore è stato uno dei più importanti pittori fiamminghi che l’Occidente abbia conosciuto: Jan Van Eyck (scopri qui tutte le informazioni su di lui). Padre della pittura ad olio e pioniere del Rinascimento nordeuropeo Van Eyck è conosciuto per diverse opere, una su tutte il suo capolavoro, “Adorazione dell’agnello mistico” noto come il Polittico di Gent.

Cosa visitare a Bruges nell’anno di Van Eyck

A Bruges Jan Van Eyck ha lavorato e vissuto. Il suo laboratorio non è visitabile ma vi consigliamo comunque di percorrere il lungo fiume dove si può ancora intravederne le mura.

Viaggio nelle Fiandre Bruges

Imperdibile è Jan Van Eyckplein, la piazza a lui intitolata che sorge sull’ex porto della città. Ogni lato è decisamente fotogenico tanto che saremmo rimasti ore ad ammirare le case che cambiavano colore man mano che la luce del sole calava.

Viaggio nelle Fiandre Bruges

Altre due mete imperdibili sulle orme di Van Eyck sono il Groeninge, dove sono ospitate due sue importanti opere e l’esperienza multimediale Historium Brugesdove attraverso sette sale ci si immerge nel mondo in cui l’artista ha vissuto.

Viaggio nelle Fiandre Van Eyck

Viaggio nelle Fiandre Van Eyck

Potrebbe anche interessarti le sette cose che ti faranno innamorare di un weekend nelle Fiandre

Dove mangiare a Bruges

Proprio su Jan Van Eyckplein si affaccia un ristorante davvero instagrammabile che offre piatti super healthy in un ambiente che sembra uscito dalle fiabe: Blackbird.

Viaggio nelle Fiandre Bruges dove mangiare

Bruges è una importante meta per chi ama la birra artigianale, ve ne abbiamo parlato più volte, durante questo viaggio abbiamo scovato un posticino dove ancora non eravamo entrati: il pub più antico della città, il caffè Vlissinghe, che risale addirittura al 1500!

Leggi anche birrifici nelle Fiandre De Halven Maan 

Dove alloggiare a Bruges

Viaggio nelle Fiandre Bruges dove dormire

Bruges durante il giorno è molto affollata ma la maggior parte dei turisti se ne vanno prima del tramonto che, invece, secondo noi è uno dei momenti da non perdere. Andate a vederlo da piazza Van Eyck non ve ne pentirete.

Se durante il vostro viaggio a Bruges volete soggiornare in un vero gioiellino di arte moderna e design abbiamo l’indirizzo in pieno centro giusto per voi, l’hotel Portinari.

Scopri anche Bruges ti incanta 

Cosa vedere a Gent nell’anno di Van Eyck

A Gent si trova il gioiello più importante del maestro, il suo Polittico. Nel 2012 è iniziato un grande restauro che ha riguardato l’opera e che terminerà la seconda fase nel 2020, quando verrà inaugurata la mostra “Van Eyck. An optical revolution” al Museum of Fine Arts di Gent (MSK).

Viaggio nelle Fiandre Gent

L’esposizione racconterà il mito che circonda la figura dell’artista e getterà una nuova luce sulla sua straordinaria ed innovativa tecnica. Si svilupperà intorno ai pannelli esterni restaurati del Polittico di Gent, ma accoglierà anche buona parte delle ventitré opere sopravvissute ai giorni nostri ed esposte attualmente in diversi luoghi d’Europa.

Viaggio nelle Fiandre Van Eyck

An Optical Revolution ospiterà anche dipinti di alcuni dei contemporanei di maggior talento di Van Eyck.

Fino a dicembre alcune delle tavole originali del Polittico di Jan Van Eyck sono provvisoriamente qui ospitate e un team di esperti è impegnato in un’attenta operazione di restauro.

Seconda tappa del nostra viaggio a Gent sulle orme di Van Eyck è stata la Cattedrale di San Bavone, un’imponente chiesa gotica costruita nel corso di circa 500 anni e completata solamente nel 1569. L’edificio ospita i pannelli interni (e attualmente esterni) dell”Adorazione dell’Agnello mistico”. Attualmente diverse aree della cattedrale sono in fase di restauro per offrire un servizio davvero unico ai visitatori in giugno, quando aprirà il nuovo Visitor Center con la nuova collocazione del Polittico. Un ulteriore motivo per ritornare a Gent non vi pare?

Dove mangiare a Gent

Viaggio nelle Fiandre Gent dove mangiare

Due sono i ristoranti in cui mangiare a Gent che vi consigliamo: Brasserie Parkius e il Meme gusta. Il primo è un brewpub molto contemporaneo in stile industriale che serve ottima birra artigianale e ostriche da leccarsi i baffi mentre il secondo è un locale alla moda che porta in tavola la tradizione (da non perdere le crocchette ai gamberi grigi e la carbonade).

Un piccolo tips: spesso ci chiedete se sia sufficiente visitare Bruges e Gent in giornata da Bruxelles e la nostra risposta è sempre la stessa: per godervi davvero queste due città passate almeno una notte in entrambe.

Gent infatti è chiamata la città delle luci e il suo centro storico di notte è veramente affascinante, giudicate voi grazie agli scatti di Luca.

Ti è piaciuto questo articolo? Salvalo su Pinterest

viaggio Fiandre Pinterest

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con VisitFlanders, l’Ente Turistico delle Fiandre, sul loro sito potete trovare tante risorse utili per organizzare il vostro viaggio (trovate il link all’inizio di questo articolo). 

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.