Cosa fare a Roma d’estate

Dove alloggiare a Roma se si vuole trascorrere una splendida vacanza nella città eterna? Siamo convinti di una cosa: che visitare Roma sia sempre una buona idea.

Quindi se siete tra quegli intrepidi viaggiatori che avete deciso di visitare Roma in estate, certamente meno affollata e trafficata ma anche enormemente più torrida, vi consigliamo di alloggiare sul mare, in modo da concedervi nel tardo pomeriggio, di ritorno dalla città, un bel bagno rinfrescante e poi magari cenare all’aperto, cullati dalla fresca brezza notturna, giusta proprio per non sudare.

Roma è la “città eterna”, una delle più belle e ricche di arte al mondo, e se potete recarvi a visitarla solo durante le ferie estive, vediamo almeno come cercare di renderle meno “bollenti”.

Roma in estate

Roma d’estate: cosa fare e dove soggiornare sul mare

La prima cosa da fare per soggiornare a Roma in estate è cercare alloggio ad Ostia, che è la zona sul mare più vicina alla città; la costa dista infatti circa 30 chilometri che vi consigliamo di percorrere con i mezzi pubblici. Qui trovate tutte le “linee di mare” attive per raggiungere Ostia dal centro della città.

Prenotare degli appartamenti sul mare a Roma è abbastanza semplice, in quanto sono molti i privati che mettono in affitto proprie abitazioni ai turisti.

A seconda delle vostre abitudini (e anche dell’età) potreste organizzarvi quotidianamente in uno dei seguenti due modi:

  • alzarvi molto presto e fare un primo tour mattutino nella città per tornare poi ad Ostia verso le ore 13 per un tuffo e il pranzo; riposo fino verso le 16 e poi ripartire per Roma; verso le 20:30 fare ritorno all’appartamento per un bagno in mare al tramonto e una cenetta sulla spiaggia.
  • alzarvi tardi e andare subito in spiaggia fino verso le 16 circa; a questo punto partire per Roma e fare turismo culturale fino all’ora di cena e poi cena e locali nel centro della città fino a notte fonda (ritorno ad Ostia in taxi).

A parte l’organizzazione, vediamo ora cosa è possibile(e consigliato) fare a Roma in estate, tenendo sempre a mente che il caldo può essere davvero opprimente e dunque di portarvi sempre dietro cappellino, creme solari e tanta acqua; per il pranzo potreste accontentarvi di uno squisito gelato artigianale, che rinfresca e fornisce le giuste calorie.

Cosa fare a Roma in estate

  1. Villa Borghese
    Lo splendido parco di Villa Borghese è ricchissimo di vegetazione lussureggiante e di acqua; è possibile far visite a templi, opere d’arte e musei, e un pomeriggio trascorre piacevolmente molto in fretta. A questo link trovate tutte le informazioni sulle aperture. 
  2. Via Appia Antica
    Altro itinerario nel verde su una delle strade romane più antiche e famose, costellata dai resti archeologici di ville, catacombe, chiese e fontane. 
  3. Catacombe di San Callisto
    Se il sole e il caldo, in superficie, è davvero, insopportabile, è possibile rifugiarsi sotto terra, facendo una visita alle famose Catacombe di San Callisto, percorribili con visite guidate sotto la città. Qui alcune informazioni sulla loro storia 
  4. Giardino degli Aranci
    Riposarsi qualche ora all’ombra degli aranci sul colle Aventino, in un’atmosfera davvero quasi magica da cui secondo Cosmopolitan, si gode della più bella vista su Roma.

Ma le idee non finiscono qui, recatevi al vicino lago Albano e visitate il borgo di Castel Gandolfo, oppure andate per musei e lasciatevi sorprendere da così tanta storia, o infine decidere di fare i turisti “in notturna”, godendo dell’aria fresca dopo il tramonto (ad esempio recandovi a Castel Sant’Angelo, dove le visite, in estate, sono aperte anche dopo cena).

Qualunque sia la vostra scelta state certi che c’è sempre un buon motivo per visitare Roma. Buon viaggio!

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

1 commento

  • Ciao, vi faccio i complimenti per il blog, è interessante e ben fatto. Anche il post su Roma d’estate è utile, anche se, nonostante Roma vale sempre la pena visitarla, visitarla d’estate è veramente dura per le temperature torride..però alla fine, la bellezza della città ripaga di tutto il caldo sofferto.

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.