Cosa fare in Grecia: rafting, alberi secolari ed altre storie

Cosa fare in Grecia

Sarà perché ho sempre vissuto in campagna, ma fatto sta che gli alberi esercitano su di me un gran fascino. Ricordo ancora l’emozione che ho provato quando in Botswana feci il mio primo safari walk, tra colossali baobab e centinaia di altri alberi che avevano assunto le forme più incredibili diventando vere e proprie opere d’arte.

La stessa sensazione l’ho provata un paio di settimane fa quando ho partecipato ad una gita sul fiume Voidomatis, nel nord dell’Epiro, in Grecia, a due passi dal confine albanese.

Voglio portarvi con me proprio lì, durante la mia prima (indimenticabile) esperienza di rafting.

Cosa fare in Grecia

Lo sforzo di rimanere concentrato per seguire i comandi di Nikos, la nostra simpatica guida, è davvero tanto perché attorno a noi ad ogni metro navigato si va formando una galleria di rami e tronchi davvero indescrivibile, da rimanere a bocca a aperta come bambini. Platani secolari, dai corpi nodosi, si fondono letteralmente l’un l’altro, come fossero amanti. Alcuni hanno ceduto sotto il peso degli anni e si sono coricati sul letto del fiume, per concedersi un meritato risposo. In lontananza, oltre i rami resi spogli dall’autunno si intravedono le cime innevate delle montagne più alte.

Tanta è la meraviglia che vorrei che il tour non finisse mai, fino a raggiungere il mare.

Nikos propone a me e ai miei compagni di fare un tuffo da una ripida parete, dove il fiume s’ingrossa fino a formare un piccolo lago. Lo guardiamo come se avesse fatto l’ennesima battuta. La sua faccia fa intendere che il suo non era uno scherzo, ma un invito. Il momento è talmente magico che è impossibile resistere, e così, nonostante sia Novembre inoltrato, decidiamo di farlo. Uno, due, tre!

Grecia rafting

La temperatura dell’acqua mi toglie il respiro, ma passato lo shock iniziale, il freddo non sembra poi così pungente, forse a causa dell’euforia generale. Fantastico.

Pochi minuti dopo attracchiamo per scoprire dopo una breve camminata un piccolo santuario, completamente mimetizzato tra la vegetazione. MI sembra incredibile che degli uomini abbiano potuto costruire un luogo di culto qui.

Ripreso il fiume arriviamo ad una diga che indica che il nostro viaggio sta giungendo al termine. Un paio di passaggi “avventurosi” ed è ora (sigh!) di riconsegnare i remi.

L’esperienza sul Voidomatis è stato il miglior battesimo di rafting che potessi sperare.

Lungo le pendici di uno dei monti che domina il corso del fiume si trova uno dei più bei paesi del nord dell’Epiro: Monodendri. Il suo nome significa “un solo albero” e visto che il paese è circondato da boschi a perdita d’occhio fa pensare che chi l’abbia chiamato così l’abbia fatto con estrema ironia. Interamente costruito in pietra, Monodendri è davvero un posto “da cartolina”.

Cosa fare in Grecia: Epiro

Al centro della sua piazzetta si erge un enorme platano per dare riparo agli abitanti durante le ore più assolate delle giornate estive. Lungo la via principale itroviamo uno spiedo, dalle imponenti dimensioni, gira silenzioso ed incustodito cuocendo quello che qui in Grecia viene considerata la carne per eccellenza: l’agnello.

Attraversato il paese inizia la strada che porta al monastero ortodosso di Paraskevi. Dopo una decina di minuti di camminata un arco in pietra ci dice che siamo arrivati e ci introduce in un piccolo cortile dove si affacciano un portico, la porta della minuscola chiesa e l’immancabile shop.

Cosa fare in Grecia: Monodendri

Sul fondo del portico si apre una porta che conduce ad una piccola terrazza dove è possibile dominare l’intera vallata, cosa che lascia letteralmente senza parole.

Cosa fare in Grecia

Sulla via del ritorno, con la pioggia che ha iniziato a scendere incrocio un prete che, colpevoli l’abito e la barba neri, lo sguardo severo e il mancato saluto in risposta al mio, mi fa accelerare il passo  con un brivido…

Epiro prete ortodosso greco

Visitare l’Epiro significa immergersi in un concentrato di bellezze naturalistiche e storia secolare dal quale è davvero difficile non rimanerne sopraffatti.

La prossima volta vi racconterò di come trascorrere una nottata in un paesino disperso nelle montagne greche possa rivelarsi un’esperienza davvero indimenticabile.

Cosa fare in Grecia – indirizzi utili:

Rafting, escursioni, gite a cavallo e climbing (a prezzi davvero economici)

No Limits – www.nolimits.com.gr

Trekking Hellas – www.trekking.gr

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

1 commento

  • Rispondi dicembre 1, 2014

    dueingiro

    Noi amiamo la montagna, il trekking, abbiamo scritto talmente tanti articoli sulle nostre camminate e fatiche!! Ma il rafting…il rafting è proprio tutta un’altra cosa e forse è un pò troppo per noi anche se sembra un’esperienza davvero indimenticabile !!
    a presto!
    dueingiro.blogspot.it

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.