Top
Avana e Varadero

Miprendoemiportovia - Blog di viaggi

spiaggia di Varadero

Cuba: ho amato questo paese in tutte le sue forme. Uno dei paesi più allegri che abbia mai visitato. Il viaggio che ho fatto qui è stato quello che mi ha aperto le porte alla persona che sono ora. Ho scoperto il tipo di viaggio che amo di più e ho capito che il mio amore per il travel non nasce dal voler evadere ma dal piacere di scoprire il mondo con lo scopo di riscoprire se stessi.

In questo articolo non ci saranno le classiche esperienze a cui si è abituati solitamente quando si parla di Cuba, non c’è l’elenco delle spiagge più belle e nemmeno le attrazioni culturali più comuni da visitare. Una parte dell’articolo sarà dedicata a scoprire l’Avana  con gli occhi di Ernest Hemingway e un’altra parte sarà dedicata alle esperienze insolite che secondo me sono davvero imperdibili, sia appunto all’Avana che a Varadero. Ti parlerò anche di un Avana diversa, di cui si parla meno o poco. Prepara carta e penna e divertiti a segnare tutto perché nulla è sarà come sembra. 

Prima di partire per questa splendida isola è necessario prepararsi e informarsi su cosa portare a Cuba, come documenti e bagagli. Inoltre è necessario premunirsi con un’assicurazione di viaggio affidabile: Heymondo è ottima e, attivandola da questo link, è possibile ottenere uno sconto del 10%!

L’Avana: cosa fare nella città che non invecchia mai

Quello che mi ha colpito di più di Cuba è che è un isola molto giovanile, si balla e canta ovunque.  L’allegria è travolgente così come l’accoglienza. La città dove ci ho lasciato il cuore è stata l’Avana. Se sei il tipo di viaggiatore che ama le esperienze local, la capitale cubana può regalarti tanto.  Non spaventarti se qualcuno ti ferma e parla italiano, l’istruzione lì è accessibile a chiunque e diversi del posto si offrono come ciceroni per farti fare il giro della città. In cambio ti chiederanno un piccolo regalo. Io ho accettato e il ragazzo, giovanissimo, aveva già 3 o 4 figli da sfamare, mi ha fatto fare un giro incredibile, soprattutto ha raccontato la vera Avana, quella che dovrebbero conoscere tutti. In ogni caso non sei obbligato, puoi tranquillamente girare per tutta la città anche senza il cicerone.

Ti consiglio comunque un’attenzione speciale verso la parte “vecchia” della città dove vivrai le esperienze più incredibili. Ne ho veramente tante da raccontare, anche se ci sono stata solo tre giorni. Sono stati sufficienti per farmi innamorare, molto più del mare caraibico e ho detto tutto. Troverai molte donne che in strada fanno le treccine (ho fatto anche quelle), artisti di strada che cantano, suonano e ballano la salsa cubana e la rumba e vedrai le famosissime donne vestite da “chiquitas” (anche se in realtà questo nome è del marchio di banane, a Cuba non si chiamano così). Osserverai bambini pescare e vendere il pesce per ottenere la loro “paghetta”, assisterai a matrimoni tradizionali, scolaresche in divisa e automobili da 5 posti che trasportano 10 persone. Inutile dire che le esperienze local in posti lontani dall’Europa sono sicuramente diversi e alternativi, quindi sarà necessario cercare di adattarsi il più possibile.

Avana e Varadero

Per quanto riguarda l’Avana sono imperdibili ovviamente il rum, i sigari (per chi li ama) e l’aragosta (costa pochissimo e il suo sapore è speciale, nulla a che vedere con quello in Italia).  Per quanto riguarda gli alloggi, ti suggerisco di trovarli nella zona vecchia della città, è la più bella ed è comoda perché puoi girarla a piedi, con un risciò oppure anche prendere un tuk tuk. L’Avana vanta molti hotel di lusso, alcuni nel centro città sono suggestivi, perché sono costruiti all’interno di palazzi storici, i quali hanno voluto mantenere la bellezza antica. Ti sembrerà di essere in un film di Zorro. 

Quelli situati al di fuori del centro storico, sono più moderni e forse con qualche comfort in più, ma dovrai chiamare un taxi o prendere il pullman per raggiungere il centro.

La distanza tra l’Avana e Varadero non è eccessiva, ma non è nemmeno vicina. Sono circa 2h20 di viaggio in auto. Ti converrà prendere un taxi per raggiungerla.

Varadero è una delle perle dell’isola di Cuba. Vanta delle spiagge bianche con sabbia fine e un mare azzurro cristallino che ti faranno innamorare. Un vero paradiso, d’altronde si trova sul mare dei Caraibi. Non sarà insolito vedere queste spiagge a sguardo perso piene di palme che, di tanto in tanto, vengono arredate con un’amaca a disposizione di chi passa di lì. Tra quelle più belle ci sono Playa Varadero, Cayo Blanco e PlayaGiròn.

Per dissetarti, oltre ai famosi cocktail cubani con rum, la Piña Colada senza alcol e l’acqua del cocco, che la tagliano sul momento. Te la offrono così, con metà cocco e una semplice cannuccia. Per quanto riguarda l’alloggio, qui la scelta è davvero vasta. I resort offrono moltissimi comfort e divertimento tutto in stile latino. Ognuno poi organizza diverse attività come giochi sportivi, feste la sera e falò in spiaggia.

Avana esperienze insolite 

La birra tradizionale cubana

Quando si pensa a Cuba è impossibile non pensare al famoso rum, che ti consiglio di assaggiare perché non ha nulla a che vedere col nostro. In pochi sanno che all’Avana esiste anche un centro di produzione di birre artigianali. Si chiama Cerveceria Plaza Vieja e si trova proprio in Plaza Vieja, impossibile sbagliare. In questo birrificio è possibile anche mangiare ma io avevo fatto solo una pausa dal tour della città e ho semplicemente assaggiato la loro birra per dissetarmi e per la curiosità do assaggiarla. Ricordo che aveva un odore leggermente sgradevole ma il gusto ha ricompensato tutto, era davvero deliziosa. 

La cioccolata cubana

Anche il cacao è un alimento tipico di quest’isola. Addirittura esiste proprio un museo dedicato che si chiama Chocolate House and Museum. La mia visita si è limitata al bar carinissimo che si trova al suo interno, dove potrai scegliere come gustare il cioccolato. Io ho scelto la bevanda fredda al cioccolato e latte tipica dell’Avana. Il gusto non è uguale al nostro cioccolato, per quello secondo me vale la pena assaggiarlo. Si tratta di un tipo di cacao meno raffinato, più naturale dal gusto grezzo. La bevanda era davvero molto buona mentre il cioccolato, mangiato da solo, non è detto piaccia a tutti. 

Il caffè più buono del mondo

Da mezza napoletana lo dico davvero a malincuore, ma il caffè a Cuba è il più buono che abbia mai assaggiato in vita mia. Un test che gli stessi cubani amano fare con gli italiani. Ricordo ancora che ci venne chiesto (a me e al gruppo di italiani che era con me) quale fosse secondo noi più buono il loro o il nostro. Ognuno aveva la sua opinione ma onestamente, credo che vincano loro a mani basse. Ti sfido a fare lo stesso test. Alcuni dei caffè più amanti della città sono El Café, Mamaine e Cafe Arcangel.

I locali preferiti da Ernest Hemingway

“My Mojito in la Bodeguita, my Daiquiri in El Floridita”. Questa è la frase detta dal famoso scrittore britannico e che ancora compare su uno dei due locali citati, ovvero La Bodeguita del Medio.

Una piccola curiosità, la bodeguita anticamente era un tipico negozietto che si trovava negli angoli delle vie. Quest’ultimo si chiama ‘del medio’ perché è l’unico della città che fu collocato a metà di una via. Oggi è un tipico pub cubano dove poter gustare delle pietanze tradizionali e assaggiare, si dice, il tra i miei cocktail preferiti. Sicuramente è un locale da provare almeno una volta nella vita e posso garantire che, anche se super affollato, se cercate del divertimento è uno dei locali più indicati.

Il Floridita, accennato nella frase descritta prima, è un altro locale imperdibile. Oltre che Hemingway fu frequentato da personaggi del calibro di Jean-Paul Sartre ed Ezra Pound. Il consiglio è quello di provare il Daiquiri, che è possibile sorseggiare in compagnia di Hemingway, o meglio della sua statua a grandezza naturale.

Tour in Sightseeing de l’Avana

Dopo aver fatto un tour gastronomico, passiamo adesso a delle attività molto interessanti come il tour sul sightseeing per visitare anche la parte nuova della città. Lo consiglio perché a livello culturale è sicuramente un arricchimento in più e ti permette di avere una visione ancora più completa della vita e della storia di quest’isola. 

Io mi sono seduta al secondo piano del bus, per avere una vista panoramica più completa. Diciamo che mi sono ritrovata in uno scenario di Indiana Jones. Ricordo ancora che in alcuni tratti della visita il bus prendeva particolarmente velocità e considerando che durante il tragitto si incontravano molti alberi, mi sono trovata rami e foglie a tutta dritta. Un po’ come in Matrix sono riuscita a schivarli. A un certo punto, in un tratto sento che rallenta bruscamente e subito dopo la guida urla “lower your hand” (abbassate la testa) perché c’erano dei fili dell’alta tensione che sfioravano l’estremità del bus. So che stai pensando che non lo faresti mai, ti assicuro, però, che seguendo le istruzioni è un tour senza alcun tipo di pericolo, risulterà alla fine un’esperienza molto divertente e decisamente insolita. In alternativa si può stare comunque al piano inferiore che rimane coperto e ancor più privo di pericoli.

Esperienza imperdibile a Varadero

Nuotare con i delfini

Quest’esperienza è stata davvero incredibile. Chiaramente dopo l’Avana sono stata al mare nelle meravigliose spiagge caraibiche di Varadero. Tra le offerte proposte c’era questo tour in catamarano col quale ci hanno portato nei pressi di Cayo Blanco. Qui c’è una riserva naturale e un osservatorio dei delfini. Dura circa tre ore e durante la visita si vedranno gruppi di delfini nuotare liberamente nel mare. Gli esperti spiegheranno diversi aspetti interessanti su questi meravigliosi mammiferi e sul come sono in grado di interagire con l’essere umano. Qui è possibile fare il bagno insieme ai delfini i quali, pur essendo nel loro habitat (non in una piscina artificiale) si trovavano a loro agio con gli esseri umani e soprattutto con i bambini. 

Ci tengo a precisare che, anche se sono abituati agli esseri umani, il comportamento nei loro confronti dev’essere rispettoso. Se non hai il coraggio di fare il bagno con loro, ti senti a disagio o vorresti urlare, ti consiglio di non farlo. Come tutti gli animali hanno bisogno di sentirsi al sicuro, protetti e in tranquillità. Se gli dai amore ricambieranno senza esitare per un secondo. Comunque per me questa è una di quelle esperienze che tengo nel mio cuore, perché fare un bagno con i delfini in mezzo all’oceano è stato pazzesco.

Esperienze insolite Avana e Varadero, la parola a te

Ora tocca a te, dopo averti raccontato le mie avventure in questa fantastica isola, dimmi la tua. Ti piacerebbe fare un viaggio a Cuba? Ci sei mai stato? Raccontami le tue esperienze insolite fatte in quest’isola. Nel frattempo ti aspetto su tutti i profili social di Miprendoemiportovia e Vadomanotorno per raccontare ancora più dettagli di quest’isola.

Nell’articolo sono presenti link in affiliazione per migliorare la vostra esperienza di viaggiatori: il costo finale, in caso di prenotazioni o acquisti, per voi non aumenta, ma diminuisce nel caso dell’assicurazione, e contribuite a tenere vivo il progetto Miprendoemiportovia per fornirvi sempre guide aggiornate

Ciao io sono Jessy, fondatrice del blog Vadomanontorno. In viaggio per il mondo cerco di scoprire tutte le esperienze divertenti e le location più insolite. Con tanti consigli per le viaggiatrici Millennial che amano fare le proprie vacanze o i propri weekend da sole o con le amiche. Nel mio blog troverai anche consigli su lifestyle e curiosità inedite sulle destinazioni, il tutto accompagnato da un pizzico di ironia che non guasta mai.

post a comment