Viaggio in Perù, Un’avventura che ti lascerà senza fiato (letteralmente!)

Quando decidemmo di organizzare il nostro viaggio in Perù lo facemmo senza pensieri e senza particolari aspettative, volevamo solo isolarci da quello che ci circondava. Quello che non sapevamo, però, è che saremmo tornati con un bagaglio ricco di emozioni e con la voglia di continuare ad esplorare il mondo.
Nel guest post di questo mercoledì la nostra amica Federica Marenghi ci racconta la sua esperienza nell’affrontare il tour del Perù fra storia e tradizioni.

Tour Perù – due settimane nel paese andino

Il programma prevedeva un itinerario ricco di cose da vedere che ci avrebbe permesso in due settimane di vedere alcuni dei siti più belli al mondo.

Perù cosa Vedere

Ne eravamo certi, ma le cose da vedere in Perù sono davvero molte e incredibili. Dopo due giorni passati a Lima, la capitale, prendiamo un aereo per Cuzco, punto di partenza per visitare la Valle Sacra. La sensazione che si prova appena si scende dall’aereo è strana, l’aria è diversa, ma di fatto ci troviamo nel bel mezzo di una città di 350.000 abitanti a 3.400 m di altitudine.

Tour del Però - Cuzco

Tour del Perù – Cuzco

Cuzco e le rovine di Sacsayhuamán

L’aeroporto è inglobato da una miriade di case e casupole che riempiono tutta la valle che ospita la città. Particolare che si nota perfettamente dalle rovine di Sacsayhuamán che visitiamo il giorno seguente, un sito archeologico enorme sulle colline sopra Cuzco.

rovine di Sacsayhuamán

rovine di Sacsayhuamán Photo credit: FcoMiranda on VisualHunt.com / CC BY-NC-SA

Questo sarà il primo di molti luoghi che visiteremo circondato da mistero sulla sua costruzione. Tre file di cinte murarie sono composte da massi enormi alti anche 5 metri posizionati in maniera perfetta.

La valle sacra degli Incas e il villaggio di Pisaq

valle sacra urubamba

Perù cose da vedere – la valle sacra del fiume Urubamba

Partiamo poi alla volta della Valle Sacra del Rio Urubamba. Sosta ad Ollantaytambo per visitare le rovine che sovrastano il villaggio e a Pisaq, dove ci imbattiamo in un gruppo di meravigliosi bambini che escono da scuola.

Incuriositi visitiamo il tipico mercato artigianale. Qui la sosta è d’obbligo per acquistare qualche prodotto locale. Noi torniamo con un coloratissimo disegno su tela. Il villaggio ospita numerosi forni d’argilla. Quello che non ci aspettiamo di vedere, però, è che ci cuociono i porcellini d’India!!

Machu Picchu una delle meraviglie d vedere una volta nella vita

La valle Sacra è anche il punto di partenza per arrivare a Machu Picchu (in lingua Quechua significa “vecchia montagna”). Raggiungiamo Aguas Calientes con il treno panoramico e da li prendiamo un autobus che ci porta all’ingresso della famosa città perduta degli Incas.

Machu Picchu viaggio in Perù

Machu Picchu viaggio in Perù

Nonostante il sito sia invaso ormai da orde di turisti, già i primi scorci fanno venire la pelle d’oca. Basta salire sulla scalinata alla sinistra dell’ingresso e si ha modo di apprezzare interamente la bellezza di questo posto dimenticato per tanto tempo.

In viaggio verso Puno tra splendidi panorami e un po’ di mal di montagna

A questo punto intraprendiamo in pullman un viaggio di oltre 400 km in direzione Puno. Durante questo tragitto vediamo alcuni tra i panorami più belli al Mondo. Saliamo oltre i 4.000 m di altitudine ed è qui che iniziamo a sentire i primi sintomi del “soroche”, il mal di montagna.
Mal di testa e fiato corto ci accompagnano fino a Puno, dove sapientemente ci consigliano di bere il “mate de coca”, il tipico infuso andino fatto con le foglie di coca.

La città di Puno

Puno è una città portuale situata direttamente sul lago Titicaca, il lago navigabile più alto al Mondo. Questo lago ospita le isole galleggianti abitate dagli Uros, costruite con canne presenti nel lago e costantemente manutenute. E’ possibile visitarle prendendo i battelli che quotidianamente partono dal porto. Il lago Titicaca è per circa metà della sua superficie in territorio Boliviano. A poca distanza, infatti, si trova La Paz.

In viaggio verso Arequipa e Nazca

Da Puno ci dirigiamo verso Nazca passando per Arequipa. Qui inizia un viaggio che difficilmente dimenticheremo, raggiungendo passi ad oltre 4.800 m di altitudine, ammirando distese di rocce e terra brulla, quasi lunare. A volte si incrocia la ferrovia e il lungo convoglio di carrozze blu, a volte gruppetti di case dove alcune persone producono mattoni cuocendo la terra accanto.

Mirador Alto Lagunillas

Viaggio Perù – Mirador Alto Lagunillas

Lungo il tragitto ci fermiamo un paio di volte ad ammirare il paesaggio quasi surreale: Al Mirador Alto Lagunillas nel Distretto di Santa Lucia troviamo lama ed alpaca in questa laguna dove il cielo è di un azzurro accecante.

Lama Peru

Lama Peru

Il vulcano Misti

Arrivati ad Arequipa ci accoglie “il Misti” il vulcano alto 5.800 m con la sua bellissima cima innevata. La città è un vero gioiellino e la visita al coloratissimo Monastero di Santa Catalina ne è un esempio.

Vulcano Misti Perù

vulcano Misti – Peru cose da vedere – Photo credit: hugos31 on VisualHunt / CC BY-NC

Il giorno seguente prendiamo un bus di una compagnia locale. Questo viaggio tremendo, ma altrettanto entusiasmante di 8 ore su pendii ripidi a velocità incontrollate e sorpassi azzardati, ci porta sfiniti fino a Nazca.

Le linee di Nazca

linee di Nazca viaggi in perù

linee di Nazca viaggi in perù – Photo credit: Bluelemur on VisualHunt / CC BY-SA

Nazca è famosa per le sue Linee. Questi geoglifi sono scolpiti in una area desertica enorme, ed è possibile scorgerne la propria forma solamente guardandoli dall’alto. La grandezza e la precisione con cui sono stati creati nel terreno insieme all’alone di mistero che circonda la loro costruzione li rende estremamente affascinanti. Il miglior modo per ammirarli è sorvolandoli con un piccolo aereo oppure salire sul Mirador dove è possibile vedere la rana, l’albero e la lucertola (la cui coda è stata tagliata dalla Carrettera Panamericana…).

Sandboarding in Perù

Uno dei fuori programma più entusiasmanti è stato visitare l’oasi di Huacachina. Le dune che la circondano, alte diverse centinaia di metri, permettono di effettuare alcune attività veramente adrenaliniche! Noi abbiamo provato il sandboarding (la discesa con una tavola sulle dune) e la guida spericolata dei peruviani sulle dune buggy XXL! La duna più famosa è “La Grande Duna” ed è considerata la più grande del Mondo!

Cosa vedere in Perù Paracas candelabro

Cosa vedere in Perù -Paracas candelabro – Photo credit: unukorno on Visualhunt / CC BY-SA

L’ultima tappa del nostro tour è Paracas, esattamente al porto, per partire in barca verso le Isole Ballestas. Durante il tragitto possiamo ammirare il “candelabro”, un altro geoglifo misterioso scolpito su una collina di cui ancora non si sanno le esatte origini.
Le isole sono abitate da pinguini, leoni marini e tanti tantissimi uccelli! (Portarsi un cappellino è caldamente consigliato!!).

Isole Ballestas leoni marini

Isole Ballestas leoni marini

Proprio mentre eravamo sulla via del ritorno una balena guizza fuori dall’acqua, quasi come se ci volesse salutare prima della partenza.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.