Arte Fiera 2019 tutte le novità di quest’anno

Giovane, bella, innovativa e colorata. E’ questo il riassunto di questa nuova edizione 2019 di Arte Fiera Bologna che, alla sua 43esima edizione, si presenta in una veste tutta nuova. Diretta quest’anno da Simone Menegoi, la manifestazione porta nei due padiglioni di Bologna Fiera, il 25 e il 26, arte contemporanea ma anche fotografia. E come sempre, dal 1° al 4 febbraio, sarà meta irrinunciabile di chi ama l’arte ma anche super evento per condividere idee e passioni culturali. 

Arte Fiera 2019

Un’occasione per rivedere ma anche – e soprattutto – per scoprire tanti artisti emergenti e non; anche perché quest anno, per la prima volta, le gallerie si concentreranno solo su alcuni artisti (a volte anche su uno solo) diventando così delle mini-mostre personali, monotematiche, in quella gran bella mostra generale che è Arte Fiera. 

Ma arrivati a questo punto, dopo la presentazione generale, vi starete chiedendo: “ok, ma cosa ci consigliate di vedere ad Arte Fiera’? 

Arte Fiera 2019 Bologna

Cosa vedere ad Arte Fiera 2019 a Bologna

Sinceramente è davvero dura scegliere perché sono tanti gli spunti interessanti di questa edizione Arte Fiera 2019 a Bologna. A caldo, vi direi cosa mi tornano in mente. Ovvero: la galleria Tiziana di Caro che ha portato in mostra le opere di Sissi, un viaggio alla ricerca dell’identità tra installazioni, pittura e scultura. E le foto di Vittoria Gerardi, Justin Tjallinks e Liu Xiaofang alla Mc2gallery. 

Arte Fiera 2019 Bologna

Ma questo non toglie un fatto: un giro in fiera, in tutti gli stand è davvero un obbligo. Questo perché ogni stand è una scoperta, nasconde davvero degli angoli meravigliosi.

E lo è sia per ammirare opere originali e particolarissime che opere instagrammabili o che comunque vale la pena fotografare e ripostare sui social. 

Ma questo non toglie un fatto: un giro in fiera, in tutti gli stand è davvero un obbligo. Questo perché ogni stand è una scoperta, nasconde davvero degli angoli meravigliosi. 

Anche perché, diciamocelo, chi, andando ad Arte Fiera 2019 a Bologna, non va in cerca delle opere più particolari e non posta le foto più originali (e delle opere del cuore) su Instagram?

E se posso darvi un altro consiglio: non fermatevi all’ingresso. Magari da fuori lo stand non attira il vostro sguardo. Ma non fate l’errore di tirare dritto. Fermatevi, entrate nello stand, guardatevi attorno, perché la cura nei dettagli di molti galleristi – come salottini allestiti nel retro o sculture posizionate ad effetto – è davvero quel tocco in più che trasforma lo stand in una galleria d’arte e che fa sentire noi visitatori ancora più vicini all’arte.

Arte Fiera 2019 Bologna

Arte Fiera 2019 spazio alla fotografia a Bologna

E poi non dimentichiamo la sezione dedicata alla fotografia. Da quest anno entra in scena – ufficialmente – anche questo meraviglioso mondo. E lo fa non solo con grandi nomi della fotografia ma anche con opere di giovani artisti. Una nuova sezione affidata alla direzione artistica di Fantom, piattaforma curatoriale nata tra Milano e New York nel 2009, rappresentata da Selva Barni, Ilaria Speri, Massimo Torrigiani e Francesco Zanot. E che è già una garanzia.

Arte Fiera 2019 Bologna

Insomma un’edizione tutta da scoprire quella di Arte Fiera 2019 a Bologna. Senza dimenticare che c’è anche tanto bello da vedere anche fuori dalla fiera grazie ai tanti eventi e mostre in città organizzati, in concomitanza di Arte Fiera (qui il link della manifestazione), per Art City e Art City White Night, il 2 febbraio, e che trasforma Bologna per un lunghissimo week end in una città in cui vivere e respirare arte. 

Silvia Parmiggiani 

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.