Genova: quando scegliere la pasta al pesto fa la differenza

Che amiamo Genova ormai ve lo abbiamo detto in tutte le salse. A dire la verità no, di salse ne mancava una, quella al pesto.

Quel mix di basilico, aglio, parmigiano, pinoli, olio, pecorino e sale che fanno l’essenza di una regione, la Liguria.

Pasta Pesto Day

Ed è proprio da qui, dalla pasta al pesto che vogliamo partire per chiedervi di far parte di una grande iniziativa di solidarietà. Ma di quella solidarietà bella che non fa la carità, ma sostiene chi è in un momento di bisogno gustando qualcosa, la pasta al pesto in questo caso che è per antonomasia identità e simbolo di una regione.

Pasta Pesto Day: con un piatto di pasta al pesto aiutiamo Genova e la Liguria

Dal 19 al 25 novembre durante la “Settimana della cucina italiana nel mondo” ciascuno di noi può partecipare al Pasta Pesto Day.

Come? Con un gesto semplice ma altrettanto potente.

Prendete in mano il menù di uno dei ristoranti aderenti all’iniziativa (qui potete controllare la lista dei ristoranti liguri, italiani e nel mondo che aderiscono al progetto) e scegliete un piatto di pasta al pesto.

Una quota del ricavato della vendita del vostro piatto sarà destinata al Comune di Genova, che la utilizzerà a favore di chi ha più bisogno dopo la tragedia che ha colpito la città il 14 di agosto a causa del crollo del ponte Morandi. 

Quel 14 agosto ovunque fossimo siamo rimasti tutti colpiti da questa tragedia, ora è il momento di passare dalle parole ai fatti, la causa è ottima così come, siamo sicuri, lo sarà il piatto di pasta al pesto che assaggerete.

Pasta Pesto day

Anzi fate una cosa, sapete come ci piace avere la sensazione che c’è un gruppo di viaggiatori intorno a miprendoemiportovia, persone reali e sognatori proprio come noi.

Vi invitiamo ad andare nei ristoranti aderenti, scattare una foto e condividerla taggandoci. Riporteremo le più belle nelle nostre stories di instagram, ci farebbe immensamente piacere. Facciamo la differenza, insieme.

Per me una persona eccezionale è quella che si interroga sempre
laddove gli altri vanno avanti come pecore
F.De Andrè

 

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

2 commenti

  • Rispondi novembre 23, 2018

    Nautal

    I tuoi articoli sono meravigliosi L’Italia, dalla sua gastronomia alle persone incredibili.

    Grazie per il tuo blog, molto utile.

    • Rispondi dicembre 3, 2018

      Elisa e Luca

      grazie a te

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.