Viaggiare in aereo coi bambini: tutto ciò che c’è da sapere per sopravvivere

Domani farò il mio primo viaggio in aereo con bambini da sola e sono davvero super emozionata perché finalmente ci ritagliamo un momento tutto nostro solo io e lui.

viaggiare in aereo coi bambini

Viaggiamo in aereo con Manina, il mio piccolo che adesso ha tre anni e mezzo, da quando ha compiuto quattro mesi ma non ho mai viaggiato da sola con lui, insieme a noi c’è sempre stato il suo papà e devo dire che per me è sempre stato un grande sollievo perché in due le cose siamo sempre riusciti a gestirle al meglio.

Ho sempre avuto tanta stima di quelle mamme che viaggiavano da sole in aereo con bambini e mi sono sempre chiesta se io ce l’avrei potuta fare.

Domani avrò la risposta che mi gironzola in testa da tanto tempo. Che dite, incrociate le dita per me?

In viaggio con i bambini: la guida definitiva

Venerdì pomeriggio abbiamo ricevuto un pacco proveniente da KAYAK.it, il motore di ricerca viaggi leader nel mondo, contenente la guida definitiva per viaggiare coi bambini e un bellissimo regalo per il nostro prossimo viaggio: la valigia Trunki. Sempre più genitori decidono di viaggiare in aereo con bambini anche piccolissimi ed è quindi molto importante conoscere le diverse norme applicate dalle principali compagnie aeree. Vediamole insieme.

viaggiare coi bambini in aereo

aereo con bambini

aereo con bambini

aereo con bambini

Viaggiare in gravidanza

Si può volare in gravidanza? Assolutamente sì, ma solo fino ad un certo punto. E’ sempre buona prassi consultare il proprio ginecologo e fare attenzione alle limitazioni applicate da ciascuna compagnia. Se viaggiate in gravidanza ricordatevi di alzarvi spesso, bere tanta acqua e indossare abiti comodi per favorire la circolazione.

Quanto si paga per volare in aereo con bambini?

Io e Luca appena è nato Manina ci siamo detti: “viaggiamo il più possibile fino a quando ha due anni che non paga i voli!” Il rovescio della medaglia è che i bambini fino a due anni non hanno un posto assegnato e che devono fare tutto il viaggio, intercontinentali compresi, in spalla ai genitori.

Non tutte le compagnie aree però si comportano nello stesso modo per quanto riguarda il costo dei biglietti. Alitalia offre biglietti a circa l’80% in meno per i bimbi fino a due anni e dai 2 agli 11 applica uno sconto di circa il 20%. Ryanair invece fa pagare 20 euro a tratta per i bimbi fino a 2 anni e il prezzo pieno per quelli al di sopra di questa soglia d’età. Molto simile il trattamento di easyjet e Vueling che però porta no a 28 la tariffa al di sotto dei due anni nel primo caso e a 25 nel secondo. Lufthansa fa pagare solo le tasse aeroportuali ai minori di due anni e il 25% in meno dai 2 agli 11 anni.

Bagagli a mano per chi viaggia in aereo con bambini

Quasi tutte le compagnie aree permettono di imbarcare gratuitamente il passeggino o il seggiolino da auto anche se Ryanair, Vueling e Easyjet non consentono di trasportare bagagli gratuitamente.

Nel bagaglio a mano non dimenticate di portare un cambio d’abito che potrebbe sempre tornare utile e qualche gioco a cui il vostro bimbo è affezionato.

Liquidi a bordo

Per chi viaggia coi bambini piccoli è consentito di portare latte per neonati o acqua sterilizzata oltre il normale quantitativo consigliato agli adulti che è di 100ml. Ai controlli di sicurezza potrà esservi richiesto di analizzare il contenuto del liquido in un macchinario particolare o di assaggiarne un po’.

Imbarchi prioritari per chi viaggia in aereo con bambini

Alcuni aeroporti italiani come quelli di Malpensa e Bologna hanno una fast track che permette alle famiglie di accellerare i controlli di sicurezza. Alcune compagnie aree prevedono l’imnbarco prioritario per chi viaggia con bambini.

Manuale di sopravvivenza a bordo

Fare in modo che i bambini piccoli deglutiscano nel momento dell’atterraggio e del decollo è fondamentale!  Ricordate di portare sempre con voi alcuni intrattenimenti per il viaggio come ad esempio le Busy bag e di scaricare qualche cartone animato o app sul vostro iPad o smartphone.

Se viaggiate con bambini molto piccoli vi consigliamo di portarvi una fascia portabebè per potervelo mettere addosso e camminare avanti indietro per il corridoio per farlo addormentare cullandolo.

Ok siamo pronti per partire! Consigli per domani da darmi ne avete?

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.