La geolocalizzazione di Instagram

La geolocalizzazione delle foto, ossia la possibilità di inserire un riferimento “geografico” ai nostri scatti e mostrarli su una mappa, è stata una delle prime funzionalità di Instagram ed è un ottimo modo per raccontare un viaggio.

Potremo mostrare facilmente ed “esattamente” i luoghi che visitiamo lasciando delle mollichine di pane “2.0”.

geolocalizzazione-di-instagram-1

le foto che scattato in Sicilia, a Milano e a Trieste messe automaticamente su una mappa da Instagram.

Come funziona?

Innanzitutto dobbiamo aver attivo il gps del nostro smartphone e dobbiamo aver dato ad Instagram l’accesso a tale informazione (ci viene chiesto solo la prima volta): al momento della condivisione facciamo “tap” su “aggiungi luogo” ed ecco che ci vengono proposti i luoghi a noi più vicini in quel momento e non dovremo fare altro che sceglierne uno e il gioco è fatto.

Aggiungere la descrizione e condividere una foto di Instagram

Ultimo passaggio: rendere una foto Instagram completa con descrizione, tag e geotag e condividerla su altri social network

In realtà Instagram leggerà i dati EXIF della foto e se troverà le coordinate geografiche (bisognerà aver dato l’accesso al gps dello smartphone anche all’applicazione con cui scattiamo foto: come già detto vi sconsiglio di scattare direttamente da Instagram) ci proporrà un elenco dei luoghi vicini alla posizione in cui è stata scattata la foto; anche se al momento della condivisione saremo lontani migliaia di chilometri.

Solo da qualche tempo è possibile assegnare luoghi “lontani” sia dalla fotografia sia dalla propria posizione: utilizzando la funzione “cerca luoghi” posso assegnare la posizione “Piazza di Spagna, Roma” ad una foto del Duomo di Milano condivisa mentre magari mi trovavo a Firenze.

C’è sempre il rischio, però, di non trovare il punto esatto; il mio consiglio è quello di tenere sempre attiva la geolocalizzazione del vostro smartphone; in uno dei prossimi articoli vi svelerò come assegnare le coordinate geografiche corrette anche a foto che ne sono prive.

La geolocalizzazione di Instagram sugli altri social

Il dato geografico verrà trasferito anche agli altri social network: Facebook, Flickr e potremo fare i “check-in” su Swarm (l’ex Foursquare) direttamente da Instagram.

geolocalizzazione-di-instagram-4

Il dato geografico viene trasferito da Instagram a Faceook.

Modifica post condivisione

Da quando è possibile modificare le foto dopo la loro pubblicazione, è possibile anche modificare/ aggiungere anche posizione: quindi se avete ancora che ne è priva…;)

I luoghi da scegliere

Quali “luoghi” scegliere? Siccome è possibile anche effettuare una ricerca “per luoghi”, anche in questo caso, se vogliamo che la nostra foto sia “rintracciata”, è bene scegliere “venue” non troppo frequentate: sono milioni, le foto localizzate a Piazza Duomo a Milano, sotto la Torre Eiffel o a Time Square, la nostra foto scomparirebbe dallo “stream” di quella location nel giro di pochi minuti o secondi. Cerchiamo di scegliere luoghi con meno foto.

Aggregatori esterni

Sono tanti gli aggregatori che mostrano i contenuti dei vari social che hanno uno specifico hashtag. Seejay ha anche la preziosa funzione di “leggere” i dati geografici e di mostrarli su una mappa.

Ecco ad esempio, un mappa geolocalizzata di tutte le foto che su Instagram hanno l’hashtag #kisswiththehat clicca qui —> #KissWithTheHat.

Inserendolo all’interno del vostro blog, magari poco prima della partenza di un tour, potrete farvi “seguire” dai vostri lettori dando una chiara e immediata percezione dei luoghi che state visitando e delle vostre tappe.
Non male, eh?

Conclusioni

Instagram non si è inventata nulla di nuovo: anche Flickr permetteva (e permette tuttora, anche ricevendola da Instagram) la georeferenziazione, ma la semplicità (e quindi la diffusione) di Instagram ha reso questa feature uno strumento molto “potente” per raccontare un viaggio.

Allora che aspettate?

Scattate, geolocalizzate e condividete!

Al solito se avete dubbi, domande o semplici riflessioni, potete lasciare un commento.

Ricordati di seguire il profilo instagram del blog: miprendoemiportovia

Dimenticavo! Per vedere le foto messe su una mappa, come nella prima immagine di questo post è sufficiente aprire/visualizzare un profilo Instagram e fare “tap” sul terzo “pulsante”: quello a forma di marker 😉
geolocalizzazione-di-instagram-3

 

Potrebbero anche interessarti:

Instagram primi passi

La composizione fotografica per Instagram

Gli hashtag per Instagram

Le tipologie di hashtag su Instagram

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

9 commenti

  • Rispondi febbraio 1, 2016

    Erika

    Da poco tempo mi sono trasferita alle Canarie (Fuerteventura) e devo dire che solo da qui ho notato la proporzione del miglioramento del servizio geo tag per i “luoghi lontani” .
    Su instagram sto postando giornalmente la mia collezione di foto di vari viaggi fatti in passato e nell’80% dei casi riesco a trovare i luoghi esatti! Fantastico !
    Ottimo articolo … Ho scoperto un paio di cosette che non sapevo , grazie 🙂 !
    A presto 😉

    • Rispondi febbraio 1, 2016

      Elisa e Luca

      ciao Erika dicci il tuo nome su Instagram che ti seguiamo! Noi siamo @miprendoemiportovia ovviamente 🙂

    • Rispondi febbraio 3, 2016

      Davide Morante

      grazie per i complimenti Erika.

      nel prossimo articolo parlerò di come geolocalizzare esattamente SEMPRE la foto 😉

  • Rispondi ottobre 27, 2016

    Stefania

    Ho una domanda…dal precedente telefono vedevo l’icona della geolocalizzazione, da quando l’ho cambiato non più. Eppure ho corretto tutte le impostazioni e riesco ad aggiungere un luogo alla foto. Riesco ad assegnare i luoghi ma non vedo più la mappa…sono infelice, l’adoravo!!

    • Rispondi ottobre 28, 2016

      Elisa e Luca

      Ciao Stefania purtroppo dal mese scorso instagram ha deciso di eliminare la mappa per convogliare le sue energie su altri servizi. A quanto pare, pur piacendo molto, veniva utilizzata poco dagli utenti. Anche secondo noi è un vero peccato… ci piaceva proprio vedere le nostre foto sulla mappa 🙂

  • Rispondi febbraio 24, 2017

    Laura Valeri

    Ciao, ho cambiato cellulare e non riesco più ad inserire i luoghi di Instagram. Da cosa può dipendere? Con il vecchio cell riuscivo. Ho provato a cancellare il luogo da una vecchia foto e poi non mi è stato più possibile inserirla di nuovo. Il GPS è inserito e mi sembra anche su Instagram. Come faccio a verificare se ho dato a Instagram le opzioni giuste?

    • Rispondi febbraio 27, 2017

      Elisa e Luca

      Ciao! Hai provato a scrivere per intero il nome del luogo e poi a fare “cerca”? Inoltre prova a verificare in impostazioni come è settata la privacy. Facci sapere

  • Rispondi luglio 15, 2017

    Andrea

    Ciao, io non riesco ad inserire i luoghi personalizzati con Instagram.
    Quando uso la funzione luoghi mi elenca solo luoghi vicini a me e non mi lascia mettere quello che voglio io.
    Per lavoro mi capita di essere fuori sede, mentre le foto che metto su Instagram sono della mia attività che è a Milano.
    Per cui se mi trovo a Bari ad esempio e posto una foto e cerco di inserire come luogo “milano” mi dice solo “via milano” o “bar milano” a Bari…
    Questo sia con smartphone che tablet.
    Mentre ho verificato che altre persone riescono a fare quello che vorrei fare io.
    Qualcuno mi sa aiutare per favore?
    Grazie
    Andrea

    • Rispondi luglio 19, 2017

      Elisa e Luca

      Ciao Andrea hai provato a scrivere le prime lettere del luogo tu manualmente?

Sono Davide, the Blogger With The Hat. Blogger, ma soprattutto social media strategist e community manager. Da qualche anno ho scoperto la fotografia mobile innamorandomene follemente: sono il gestore della community di instagramers di Parma e contributor per il sito www.instagramersitalia.it. Giro per Parma, la Lunigiana e l’Italia, con uno smartphone in mano, un leoncino (di peluche) in tasca e il #cappellodellarroganza in testa baciando sul collo #labiondina davanti ai monumenti più belli.