Top
Image Alt

Miprendoemiportovia

quebecoriginal

Inutile dire che non sta più nella pelle. Cinque notti e sette giorni in Canada. La partenza di Luca è prevista per il 28 di Febbraio ed il rientro per il 6 Marzo.

Le prime tre giornate saranno dedicate alla regione di Quebec e poi passeranno a Charlevoix nominato nel 1989 Riserva Mondiale della biosfera grazie ai suoi paesaggi maestosi e alla possibilità di avvistare la balena blu, il più grande mammifero al mondo.

quebecoriginal

Quebec City

Saranno solo in due blogger, a loro disposizione un’ auto da guidare autonomamente per scoprire le due Regioni. Potrete seguire tutte le loro avventure grazie all’hashtag #quebecoriginal , molto probabilmente li vedrete a bordo di una slitta trainata da cavalli, in prati immersi nella neve con le ciaspole ai piedi o in motoslitta.

quebecoriginal

Hotel di ghiaccio – entrata

Il bianco insomma è assicurato.

Ma non mancheranno le sorprese. Nei pressi di Quebec soggiorneranno in un hotel di ghiaccio, l’unico hotel fatto di ghiaccio in America in cui è presente addirittura una cappella in cui vengono celebrati matrimoni e ovviamente un bar anch’esso rigorosamente di ghiaccio.

quebecoriginal

stanza dell’hotel di ghiaccio

Poi si trasferiranno all’ Hotel La Ferme, uno dei tre pilastri del polo turistico Le Massif, voluto da uno dei fondatori de Le Cirque de Soleil, un impianto sciistico a dir poco avveniristico.

quebecoriginal

Polo turistico Le Massif

Ma non possiamo svelarvi tutto, per il momento posso solo dirvi che Luca sta cercando di preparare la valigia e ogni vostro suggerimento è veramente ben accetto per sapere cosa è meglio portare con sé.

quebecoriginal

Quebec

Io starò qui con Manina ma non mi perderò nemmeno un aggiornamento da #Quebecoriginal anche se in realtà mi piacerebbe molto essere la protagonista di questo video… quasi quasi mi nascondo nella valigia, che dite?

Ciao siamo Elisa e Luca, due viaggiatori incalliti che hanno fatto della loro vita un viaggio senza fine. Ci siamo entrambi licenziati da un lavoro che ci piaceva ma che non ci permetteva di vivere la vita che volevamo. Abbiamo un cuore rock’n’roll che batte all’unisono e un’anima gipsy. Il nostro motto? I sogni nel cassetto fanno la muffa, quindi tiriamoli fuori che la vita è lì che ci aspetta!

Comments:

  • WYW

    2 Marzo 2014

    Invidia pura Luca….un po’ ti odiamo….ahahah scherziamo. Il Canada è stato sempre un sogno proibito. in bocca al lupo 😉 WYW

    reply...

post a comment