Top
Image Alt

Blog di viaggi di Elisa & Luca - Miprendoemiportovia

Mi accingo a scrivere questo primo post dell’anno, rileggo il post di fine anno 2012 e mi viene un po’ da commuovermi e un po’ da sorridere. Terminava con una sfida, continuare a viaggiare nonostante la famiglia si allargasse.

Sì, sorrido mentre lo leggo, con Manina accollato a me che dorme beato. E’ bello poter dire che abbiamo superato la sfida. Non ci siamo fermati un attimo, quello appena passato è stato un anno intensissimo, un viaggio dopo l’altro su e giù per lo Stivale ospiti di strutture turistiche e Apt. Andalo e la Paganella, Saturnia, Poreta e l’Umbria, Torino, Vasto, l’Elba, la Versilia, Vicenza e i suoi agriturismi, Portorose, Milano Marittima, il Festival di Mirabilia nelle Langhe, Ravenna, Castiglione del Lago, Cesenatico, Soave e i suoi vini, Venezia e la Biennale, la Val di Fiemme e i suoni delle sue Dolomiti, il Castello di Meleto. E mentre nella mia pancia cresceva il nostro bimbo anche il nostro blog cresceva con lui ottenendo riconoscimenti che mi riempiono il cuore e che mi fanno andare avanti ogni giorno, che mi fanno tirare tardi o alzarmi presto per pubblicare un post o rispondere ad una mail.

Mi piace pensare che di figli ne ho due: Manina che è neonato ed ha le sue esigenze e Miprendoemiportovia che da bravo adolescente mi fa preoccupare e anche impazzire a volte.

Su tutto ciò un rammarico i nostri viaggi personali hanno avuto come teatro l’Europa: lo splendido e romantico Portogallo, la solare Costa Azzurra e la pazza Catalunya.

Ma per me che sono eccessivamente esterofila lo so, è mancata tantissimo l’aria delle terre lontane.

Quell’emozione di quando arrivi in un Paese che è davvero lontano dal tuo, che lo senti appena respiri che qui la rumba è diversa. Luca ne ha beneficiato grazie all’indimenticabile viaggio a Mauritius ma a me un viaggio lontano manca tantissimo.

E allora non c’è miglior modo di terminare questo post con i miei #traveldreams2014. Ieri sera mentre liberavo in aria le nostra lanterne cinesi in segno di buon auspicio non riuscivo a non pensarci. Mi piacerebbe portare Manina a New Orleans alla scoperta della musica che suo padre adora e in Australia in quella terra a testa in giù dove sua mamma ha messo alla prova se stessa in un viaggio fai da te in solitaria che mai dimenticherà e a cui è estremamente affezionata. E poi se ci fosse la possibilità ci piacerebbe conoscere Malta di cui mi sono innamorata grazie ai racconti di alcuni amici blogger e tornare in Giordania di cui conosco solo la Capitale, cinque giorni al suono del muezzin che mi sono rimasti nel cuore. A quel punto poi la strada verso Israele è già segnata, no?

lanternecinesigrandi

Ciao siamo Elisa e Luca, due viaggiatori incalliti che hanno fatto della loro vita un viaggio senza fine. Ci siamo entrambi licenziati da un lavoro che ci piaceva ma che non ci permetteva di vivere la vita che volevamo. Abbiamo un cuore rock’n’roll che batte all’unisono e un’anima gipsy. Il nostro motto? I sogni nel cassetto fanno la muffa, quindi tiriamoli fuori che la vita è lì che ci aspetta!

Comments:

  • 1 Gennaio 2014

    Che #TravelDreams2014 meravigliosi.. la Giordania mi affascina terribilmente. Ti auguro di realizzarli tutti, dal primo all’ultimo, e ti ringrazio per aver partecipato a questa iniziativa di “condivisione di sogni” 🙂
    Buon anno nuovo, di cuore!

    reply...
  • 2 Gennaio 2014

    Sono di parte.. ma l’Australia è il sogno che auguro a tutti! 😉 Speriamo di poter “condividere” tanti #TravelDreams2014! Un abbraccio e grazie mille per il contributo vostro, preziosissimo!

    reply...
      • 3 Gennaio 2014

        Anche a me.. E mi hanno anche detto che è meglio della costa est.. Ok.. Ci torniamo??? 😉

        reply...
  • 3 Gennaio 2014

    Buon anno a voi! Quest’anno preferisco non dirli, i miei sogni di viaggio: chissà che magari stavolta si realizzano! 😉

    reply...

post a comment