Le Isole San Blas a Panama

Esiste un luogo ancora poco conosciuto dove il mare è trasparente e pieno di pesce e disseminato di atolli bianchi a volte larghi poco più di una casa. Ho viaggiato tanto nella mia vita ma non ho mai visto un mare così spettacolare come quello dell’Arcipelago delle San Blas a Panama.

 

Avete presente un’isoletta con sabbia bianchissima con solo una palma al centro e totalmente disabitata? Ecco alle San Blas ne vedrete tantissime. Ci sono più isole dei giorni dell’anno raccontano divertiti i Kuna, la popolazione locale.

Le San Blas sono in mano alla comunità locale, i Kuna, indios ormai europeizzati che gestiscono e sono padroni delle isole siccome hanno vinto, tanto tempo fa, la battaglia di indipendenza da Panama.

Le scelte per dormire sono varie, dipende da ciò che una persona cerca. Io amo il contatto con la popolazione locale e così ho deciso di dormire a casa loro, soluzione molto hard per chi è abituato al turismo di massa ma che mi ha lasciato un bellissimo ricordo nel cuore (ma ahime serve spirito di adattamento).

Con 30 dollari si dorme, si mangia e ti portano in giro col loro barchino! Come cibo ti pescano direttamente dal mare aragosta e granchio reale… Però se si preferisce ci sono anche soluzioni più lussuose con cabanas indipendenti e bagno incorporato.

Come raggiungere le San Blas:

Noi ci eravamo affidati alla “fortuna del viaggiatore” che sempre ci accompagna nei viaggi e, come ci avevano consigliato altri viaggiatori, una volta arrivati a Panama City ci siamo fatti accompagnare da un taxista nella parte del malecon in cui i Kuna vendono il loro artigianato. Parlando spagnolo avevamo chiesto ad una donna Kuna di indicarci come raggiungere le isole. Lei ci aveva dato un numero di telefono che abbiamo chiamato e che ci ha organizzato un appuntamento per il giorno successivo. Le isole si possono raggiungere in due modi: tramite aereo (da comprare in loco o via internet con air panama) oppure via terra con una jeep. All’andata abbiamo usato la jeep, da 11 in un saliscendi e attraversamento fiumi abbastanza lungo, faticoso ma senza dubbio avventuroso. Il viaggio ha un costo a parte rispetto al soggiorno. La stessa persona che ci ha organizzato il viaggio ci ha anche organizzato il soggiorno sulle isole chiedendoci le nostre preferenze; noi abbiamo preferito vivere direttamente con i kuna.

Panama è estesa quindi se si ha poco tempo si possono acquistare direttamente in internet i voli interni con Air Panama. E’ un viaggio indimenticabile che vi consiglio vivamente anche perchè fuori dai circuiti del turismo di massa.

aggiornamento: molti di voi ci chiedono come fare a visitare le San Blas, abbiamo avuto la fortuna di conoscere Jurin, skypper che visita le San Blas in barca a vela, qui potete leggere i dettagli di viaggio e se interessati contattarci alla nostra mail.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

19 commenti

  • Rispondi maggio 30, 2012

    miprendoemiportovia

    Alessio mi chiede informazioni su come raggiungere le popolazioni Kuna.
    Noi ci eravamo affidati alla “fortuna del viaggiatore” che sempre ci accompagna nei viaggi e, come ci avevano consigliato altri viaggiatori, una volta arrivati a Panama City ci siamo fatti accompagnare da un taxista nella parte del malecon in cui i Kuna vendono il loro artigianato. Parlando spagnolo avevamo chiesto ad una donna Kuna di indicarci come raggiungere le isole. Lei ci aveva dato un numero di telefono che abbiamo chiamato e che ci ha organizzato un appuntamento per il giorno successivo. Le isole si possono raggiungere in due modi: tramite aereo (da comprare in loco o via internet con air panama) oppure via terra con una jeep. Noi all’andata abbiamo usato la jeep, da 11 in un saliscendi e attraversamento fiumi abbastanza lungo, faticoso ma senza dubbio avventuroso. Il viaggio ha un costo a parte rispetto al soggiorno. La stessa persona che ci ha organizzato il viaggio ci ha anche organizzato il soggiorno sulle isole chiedendoci le nostre preferenze; noi abbiamo preferito vivere direttamente con i kuna.
    Altri modi per raggiungere le isole è prendere parte ad un tour organizzato dall’ostello di panama city, mi avevano detto che hanno una specie di book con varie proposte visto che come vi ho già scritto le sistemazioni sulle isole sono di vario genere.
    Oppure sulla Lonely Planet (noi avevamo l’edizione in inglese) ci sono dei contatti per le sistemazioni.

  • Rispondi dicembre 3, 2012

    Aldo

    Ci sono stato nel 2009. Sicuramente è il posto con il mare più bello che abbia mai visto. Non me lo scorderò mai!

    • Rispondi dicembre 3, 2012

      miprendoemiportovia

      Aldo hai perfettamente ragione, anche per noi è un mare che non riusciamo a dimenticare! Anche io c’ero nel 2009. Tu come ti sei mosso? Tramite contatti in loco come noi? Siamo curiosi 🙂

  • Rispondi gennaio 2, 2013

    daniela

    ciao !ho trovato il vostro post in tripadv e sono rimasta colpita dall esperienza da voi fatta di vivere direttamente con i kuna,scoprire le loro tradizioni,usi e costumi al 100%… se mi guardo in giro trovo solo capannelle con i soliti all inclusive…molto turistici!mi dareste qualche info in più su come fare per alloggiare direttamente con la popolazione e su quale isola precisamente eravate ?!saremo li la prima settimana di febbraio,e avremo intenzione di passare 3 notti ! grazie milleeeeee … dani_p@live.it vi lascio la mia email cosi potrete contattarmi direttamente li !

    • Rispondi gennaio 2, 2013

      miprendoemiportovia

      Ciao Daniela

      e benvenuta su miprendoemiportovia! Come abbiamo scritto nel post noi siamo arrivati a Panama city e ci siamo diretti sui bastioni dove i Kuna vendono il loro artigianato ed abbiamo chiesto direttamente lì ad una ragazza di una bancarella. Lei ci ha dato un numero di telefono che abbiamo chiamato e che ci ha organizzato tutto. Il posto dove eravamo era veramente spartano, abbiamo mangiato, dormito, vissuto proprio come loro. Se è questo che state cercando appena torniamo in Italia (siamo in viaggio ora ma fra due giorni rientriamo) cerco tra gli appunti se abbiamo qualche contatto in più.
      A presto e complimenti per la scelta perchè Panama è spettacolare.
      Elisa e Luca

  • Rispondi gennaio 12, 2013

    Graziella

    Eccomi sul blog… ciao Elisa e Luca, la nostra idea è di andare alle isole San Blas. Purtroppo il periodo di carnevale ha riempito, a quanto pare, le lodge quindi le possibilità di scelta si riducono. Siamo in tre, con bambina di 8anni, ci adattiamo abbastanza a varie situazioni. Non cerchiamo il lusso. Ho visto che voi siete stati direttam nelle case dei Kuna, noi forse non riusciamo ad essere così adattabili … ma un lodge semplice e spartano ci garba pure. L’anno scorso siamo stati in Colombia a Playa Blanca. Abbiamo fatto 2 notti in una palafitta sulla spiaggia, materasso su tavole di legno, una rete per zanzariera, niente acqua corrente, niente corrente elettrica, pasti frugali e ci è piaciuto molto e l’idea è stata di ripetere l’esperienza. Abbiamo già il volo per Panama ma non siam riusciti ancora ad organizzare il soggiorno nelle isole … abbiamo preso qualche contatto ma i prezzi per alloggiare sono alti e le escursioni non si sa quanto costino … qualcuno ha anche scritto che i Kuna si sono fatti furbi e per le escursioni sparano dei prezzi spropositati … voi siete stati anche nella foresta lodge Burbayar per caso, ci hanno chiesto 400€ per notte!!!! Per le isole, l’ultima offerta che abbiamo avuto è di 180€ (tutti e tre) all’isola Senidup escluse le escursioni. Spero di avere qualche info in più da voi avventurieri! Grazie 🙂 Graziella, Mario e Sophie

    • Rispondi gennaio 14, 2013

      miprendoemiportovia

      Ciao Graziella e benvenuta sul blog!
      Oggi abbiamo pubblicato un post che spiega bene come è stata la nostra esperienza sulle isole. Puoi leggerlo a questo link https://miprendoemiportovia.it/2013/01/diario-di-viaggio-alle-isole-san-blas/
      Certamente è stata un’esperienza spartana ed i prezzi erano 30 dollari al giorno a testa tutto compreso con escursioni, alloggio e vitto. Forse 180 in tre senza escursioni è un po’ tanto ma non conosco quali comfort dia il lodge.
      Sicuramente la nostra è stata un’esperienza molto a contatto diretto con la popolazione. Forse contattando l’ostello di Panama puoi trovare un ulteriore via di mezzo.
      Purtroppo noi non siamo stati nel lodge nella foresta. Sicuramente un’altra meta che non potete perdervi è l’arcipelago di Bocas de Toros l’avete previsto?
      A presto e buon viaggio

      Elisa e Luca

  • Rispondi aprile 6, 2013

    Giorgia

    Ciao!
    Cercando info tra i forum di Tripadvisor ho scoperto il vostro blog…..e vorrei approfittare della vostra esperienza per chiedervi alcuni consigli in merito alla destinazione scelta per le mie vacanze estive:PANAMA!
    Non avendo alternative causa lavoro,il periodo da me “scelto” non è tra i migliori….dalla metà di agosto ai primi di settembre…..
    L’itinerario che ho in mente considera come prima tappa San Blas e avrei voluto iniziare a farmi un’idea su orari e prezzi dei voli….ma il sito di airpanama non mi segnala nessun volo….Sai dirmi se il trasferimento per San Blas anche in fuoristrada è prenotabile via internet?
    Abbiamo una ventina di giorni a disposizione per poi ripartire da San Josè (Costa Rica)quindi avrei preferito prenotare in anticipo il trasferimento a San Blas….
    Noleggeremo un auto a Panama City per girarci la costa pacifica fino a David dove lasceremmo l’auto per proseguire per Bocas del Toro e succesivamente Puerto Viejo…pensi che sia necessario avere un 4×4?!?!
    Vi chiedo inoltre suggerimenti e consigli sulle tappe che avrei scelto prendendo spunto da racconti di viaggio e lonely planet:
    – Panama city,San Blas
    – Santa Clara
    – Pedasì
    – Santa Catalina
    – Las Lajas
    – Bocas del Toro
    – Puerto Viejo
    – San josè
    Vi ringrazio in anticipo!!!!!!!!!!!!
    Ciao!!!!
    Giorgia.

    • Rispondi aprile 9, 2013

      miprendoemiportovia

      Ciao Giorgia,

      hai fatto benissimo a scegliere Panama perchè è una bellissima meta!
      Anche noi siamo stati in quel periodo e non ci sono stati problemi, qualche piccolo acquazzone ma tutto nella norma dei caraibi 🙂
      Come ho scritto nel post e nei commenti qui sopra noi abbiamo “contrattato” il nostro viaggio direttamente là coi Kuna. Se vuoi organizzarlo da qui ti consiglio di contattare l’ostello che può farti assistente (così come emerge dal loro sito internet http://www.lunascastlehostel.com/travel-info/san-blas/ ).
      In un mese e mezzo (più un altro in cui siamo stati stanziali) abbiamo visitato la parte centrale e la costa atlantica del Costa Rica (che se ami la natura ti consiglio vivamente e prima o poi scriveremo dei post al riguardo) fino a Puerto Viejo e da li siamo arrivati a Bocas, da Bocas abbiamo volato su David e da David a Panama City quindi alcune tappe di cui parli non le abbiamo fatte e non so darti nessun consiglio-
      Io, sinceramente, farei anche la parte del Tortuguero e del vulcano Arenal che rimangono nei pressi di San Jose. In Costa Rica ti consiglio la 4×4 visto che il 70% delle strade, per scelta del governo che vuole diventare destinazione eco e green, non sono asfaltate mentre per la situazione a panama non so aiutarti, noi abbiamo utilizzato taxi e mezzi pubblici per spostarci nella zona attorno a David.
      Piacere di averti avuta sulle nostre pagine, speriamo tornerai a trovarci
      Elisa e Luca

  • Rispondi aprile 14, 2013

    Giorgia

    Vi ringrazio x i suggerimenti!!!!
    Se dovessi avere altre domande da farvi vi contatterò prima della partenza!!!…..Ancora grazie….e complimenti per il vostro blog!!!!!!!!
    Giorgia

    • Rispondi aprile 15, 2013

      miprendoemiportovia

      Certo ti aspettiamo! e poi al ritorno vieni a raccontarci come è andata 🙂
      Buon viaggio

  • Rispondi gennaio 7, 2014

    Marco

    Ciao Elisa,
    siamo una coppia sui 30, saremo a panama tra 3 settimane per 10 notti.
    Abbiamo prenotato solo le prime due in hotel a panama city e pensiamo poi di organizzarci in loco, magari noleggiando un auto e con meta finale qualche giorno a SanBlas.

    Abbiamo letto con piacere il tuo post del 2011 e l’aggiornamento del 2013.

    Se capitassimo una mattina presto a Carti, dici che troviamo una sistemazione su qualche isola? Altri posti che suggerisci per i pochi (ahimè) giorni che abbiamo?

    • Rispondi gennaio 7, 2014

      miprendoemiportovia

      Ciao ragazzi

      innanzitutto complimenti per aver scelto Panama che ancora è poco conosciuta da noi ma che a nostro avviso vi darà grandi soddisfazioni.
      Innanzitutto a Panama City fate attenzione perchè è una città un po’ pericolosa ma come sempre grazie al buon senso non avrete problemi. Non perdetevi il Casco Antiguo che sembra una piccola Havana.
      Anche io sono stata a Panama circa un due settimane venendo e tornando dalla Costa Rica.
      Secondo me un posto imperdibile è l’arcipelago di Bocas de Toros (ne ho parlato in altri post) dove vi consiglio di andare con un volo interno altrimenti con dieci notti non riuscirete a vedere tutto.
      Lascerei quindi perdere la macchina anche se è un peccato vedere il paese solo con i voli interni lo so.
      Per quando riguarda San Blas come ho scritto nel post io ho organizzato tutto dalla città di panama, voi avete come avete intenzione di arrivare a Carti?

      • Rispondi gennaio 7, 2014

        Marco ...e Marina?!

        l’idea era di “fare un bagno nel pacifico ed uno nel mar dei caraibi”!? Io arriverò da due settimane di trasferta per lavoro in Messico, Marina dall’Italia e l’appuntamento è in aeroporto!! L’obiettivo è 50/50 scoperta e relax, ancora da definire l’itinerario preciso e le mete. piacerebbe girovagare e per chiudere in bellezza passare 3 gg a san blas…stiamo studiando le varie possibilità…magari l’auto a noleggio per muoversi e andare ad istinto, cercando posti e emozioni che nemmeno si immaginano da casa prima di partire!? Mah… stiamo meditando addirittura se inventarci il viaggio una volta arrivati!

        • Rispondi gennaio 8, 2014

          miprendoemiportovia

          Sì quella potrebbe essere una bellissima idea anche se l’arcipelago di Bocas del Toros è veramente splendido.
          Noi eravamo andati a David via terra. E’ un posto sul Pacifico niente male. Che romantici che siete!
          p.s ma poi verrete a raccontarci il viaggio come special guest del mercoledì? vi va?

          • gennaio 8, 2014

            Marco e Marina

            Aggiornamento del giorno (poi ci rifaremo sentire solo una volta tornati 😉 !! ). Ho scoperto la guida traveler di National Geographic; ero molto scettico essendo io abituato a muovermi con le routard, però dopo una nottata passata a sfogliarle posso dire che da pochissimi riferimenti di hotel e ristoranti ma in compenso molti spunti per tragitti escursioni e attività, puntando sulla sostenibilità del turismo, sui posti poco frequentati e puntando il dito su scempi turistico-architettonici. Qundi il piano aggiornato prevede arrivo e 1 g a panama, e poi ancora da mettere in ordine, 3 doverose notti a sanblas, un giretto costegginado il canale per andare a Portobelo, poi io punterei la regione centrale fino a playa santa catalina e l’isla di Coiba. Ho letto di itinerari molto carini in zona Prenomè/Cerro la Vieja. Ora basta sognare…e via dal”ufficio. Che dici, mando qualche mail da qua per san blas (Ababnega Lodge o Hostal Nadi) da qua o rischiamo e ci facciamo trovare a Carti?

          • gennaio 9, 2014

            miprendoemiportovia

            Ciao Marco

            itinerario molto interessante. Io non sono stata nè a Portobelo nè a Playa Santa Catalina quindi non vedo l’ora che voi andiate e poi veniate a raccontarci come è andata (ci teniamo un sacco eh, vi aspettiamo). Per le San Blas per me prenotare direttamente dal mercato Kuna a Panama City era stato molto avventuroso ma forse per voi avendo solo tre giorni e dei tempi stretti sarebbe meglio prenotare, che dici? ho dato un occhio ad entrambi su internet e assomigliano molto alle strutture in cui siamo stati noi. Secondo me dovresti solo assicurarti che nel prezzo siano previsti i pasti, l’alloggio e una escursione al giorno.
            Facci sapere! e buona avventura

  • Rispondi gennaio 29, 2014

    lorenzo

    Ciao a tutti Ho trovato molto ricco di notizie e di consigli questo blog Noi siamo ora con la nostra barca a vela ai caraibi ed abbiamo in progetto di navigare verso le Antille olandesi e poi san Blas Chiunque sia interessato a venire con noi od a fornirci indicazioni utili per le San Blas ( ci fermetemo la con la barca) , benvenuto a bordo ! Grazie a tutti !! Aspetto vostri contatti buon vento Lorenzo

    • Rispondi gennaio 30, 2014

      miprendoemiportovia

      Wow che bel giro! ricordo che quando ero a San Blas varie erano le barche a vela che giravano in quei mari ma se non sbaglio occorre pagare una fee ai Kuna per entrare nel loro territorio, quando ci sarete stati tornate a trovarci e fateci sapere

      Buon vento a voi

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.