La nostra vacanza in Kenya into the Blue

Appena abbiamo messo piede, durante la nostra vacanza in Kenya, al Blue Bay Village di Watamu abbiamo avuto l’impressione di entrare a casa di qualcuno. Niente a che vedere coi villaggi turistici senza personalità che abbiamo sempre immaginato caratterizzassero le coste di questo paradiso d’Africa.

dove alloggiare in Kenya

Maurizio Vaccarella abita in Kenya da trentadue anni. Gestisce il Blue Bay Village per conto de I Grandi Viaggi come se fosse casa sua ed è proprio questa la sensazione che si ha quando si entra in resort e lo si vede girare per i tavoli a pranzo e a cena, sempre con una parola e un sorriso per tutti sulle labbra.

villaggio turistico in Kenya Blue Bay IGV

Blue Bay Village: uno dei resort più prestigiosi per una vacanza in Kenya

Svegliarsi in un grande letto a baldacchino ricoperti da una zanzariera imperiale, mettere i piedi sul pavimento in legno coloniale, indossare costume e pareo, tutto ciò che serve per godersi una giornata di relax sulla spiaggia bianca come borotalco o a bordo piscina, nel cuore del Blue Bay.

dove dormire in Kenya

Fare colazione con mango e papaya verso cui Luca ha sviluppato una vera e propria dipendenza e poi via sotto l’ombrellone per finire il libro che ci ha rapito fin dalle sue prime righe: Racconti d’Africa di Bill Bryson.

Passeggiare sulla spiaggia godendosi il fenomeno delle maree che cambia faccia ogni sei ore. Andare alla ricerca di anemoni e stelle marine. Osservare la felicità di Manina di fronte alla meraviglia della natura.

Al pomeriggio andare alla scoperta di uno dei siti archeologici più importanti del paese a soli cinque minuti di auto dal Blue Bay: le rovine di Gede, antica città swahili popolata tra il XII e il XVII secolo.

gede Kenya

Tornare e gettarsi in piscina sorseggiando un cocktail in attesa della cena mentre Manina è impegnato in una serie infinita di tuffi.

dove alloggiare in Kenya con bambini

La sera ammirare le stelle in questo cielo sconfinato che solo l’Africa sa regalarti.

resort in Kenya Blue Bay di IGV

Quante volte si sogna di passare giornate come questa mentre si è sommersi dal lavoro in ufficio? Bè questa è stata la nostra realtà nei giorni che abbiamo passato sulla costa di Watamu prima di partire per un’esperienza fantastica che non scorderemo mai e di cui vi parleremo presto: il safari allo Tsavo East!

Blue Bay Village: le cose che abbiamo amato di più

Del Blue Bay non dimenticheremo mai:

  • L’aperitivo coloniale al tramonto sulla spiaggia, nell’aria le note della colonna sonora de La mia Africa e il profumo delle crepes cucinate al momento mentre va in scena uno degli spettacoli naturali più belli di sempre, il tramonto rosso e infuocato come la terra di questo meraviglioso paese.

blue bay resort IGV villaggi turistici

bluebay village kenya

dove alloggiare in Kenya

  • La posizione idilliaca nella penisola di Watamu: il Blue Bay è situato in uno dei punti più belli della costa del Kenya all’interno del parco marino di Watamu. Nei dintorni si possono visitare alcune delle spiagge più famose del paese come l’ “Isola dell’amore” e “Sardegna 2” che renderanno speciale la vostra vacanza in Kenya.

dove dormire in Kenya

  • L’arredamento in stile coloniale: adoro ammirare i dettagli nell’arredamento perché nascondono molto della personalità di chi li ha pensati e al Blue Bay mi sono pazzamente innamorata dei cuscini disseminati qua e là nel resort, prodotti da artigiani locali con materiali di recupero e delle stoffe africane che rivestivano sedute e pouf. Per non parlare del piccolo shop del villaggio dove ho acquistato una meravigliosa gonna con tessuti locali ideata dalla moglie di Maurizio e cucita da una sarta keniota.

dove dormire in Kenya

dove alloggiare in Kenya

Dove alloggiare in Kenya

  • Le dimensioni raccolte: il Blue Bay si sviluppa su undici acri ed è volutamente raccolto proprio per dare l’idea di trovarsi in una grande villa e sentirsi come se si fosse ospiti a casa di qualcuno che abita qui. E’ composto da centocinquanta camere di cui alcune fronte mare ed altre più grandi che si affacciano sul giardino e piscina.

dove dormire in Kenya

  • La cena africana coi piedi nella sabbia: una sera a settimana si cena direttamente in spiaggia testando piatti della cucina keniota, molto vasta e ricca di scelte. Uno dei piatti tipici sono certamente i Sambusa, dei fagottini triangolari ripieni di carne macinata speziata e verdura. Illuminati solo dalla luna e dalle candele abbiamo provato anche il makote a base di platano, il Kachumbari la classica insalata keniota di accompagnamento ai piatti preparata con pomodoro a pezzettini, cipolla e limone e il biryani, un riso alle verdure saltato in padella con salsa di soia.

dove alloggiare in Kenya

villaggi turistici in Kenya

cena africana in Kenya

per chi vuole c’è la possibilità, pagando un sovrapprezzo e prenotando in anticipo, di cenare in spiaggia anche in qualsiasi altro giorno della settimana.

Blue Bay I grandi viaggi

Perché scegliere un resort per una vacanza in Kenya

Questo è stato il nostro primo viaggio in Africa con Manina. In molti ci avete chiesto se sia stato necessario fare vaccinazioni aggiuntive o la profilassi antimalarica. La scelta di soggiornare in resort ci ha permesso di partire sereni sapendo che il villaggio bonifica costantemente la zona in cui sorge contro le zanzare, la sera vengono spruzzati gli insetticidi e ogni camera è dotata di zanzariera.

andare in Kenya coi bambini piccoli

Il cibo è controllato e cucinato in condizioni igieniche perfette quindi non è necessaria né l’antitifica né la vaccinazione contro l’epatite A. Inoltre il dottore viene chiamato ogni volta che si rende necessaria la sua presenza.

Al Blue Bay ci siamo sentiti come a casa e questo ci ha permesso di vivere un’esperienza indimenticabile durante la nostra vacanza in Kenya.

Info utili per organizzare una vacanza in Kenya

Il resort in queste foto è il Blue Bay Village de I Grandi Viaggi Official e si trova a Watamu. Ricordate che per entrare in Kenya è necessario il visto che può essere acquistato direttamente al vostro arrivo in aeroporto (in euro o dollari) oppure online prima di partire.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

9 commenti

  • Rispondi febbraio 9, 2017

    barbara

    Che meraviglia ragazzi! Mi fate tornare in mente il profumo dei tramonti respirati in Sud Africa..che nostalgia! Non vedo l’ora di leggere il prossimo post, ci racconterete del Safari?
    Spero anch’io di poter portare presto il mio cucciolo in questa terra che mi ha rapito il cuore..
    Al momento sto organizzando la nostra seconda vacanza a Formentera 🙂
    A presto e grazie per farmi sognare dalla scrivania del mio noioso ufficio.
    Barbara

    • Rispondi febbraio 9, 2017

      Elisa e Luca

      Ciao Barbara certo il post e il video del safari arriveranno presto. Siamo tanto contenti che ti sia piaciuto <3

  • Rispondi febbraio 9, 2017

    Anna

    Bellissimo! L’Africa è una meta a cui sto rimuginando da un pò…l’idea è di unirci un safari, come avete fatto voi, Tsavo Est è stato scelto da voi o faceva parte del pacchetto?
    Aspetto il vostro racconto!

    • Rispondi febbraio 9, 2017

      Elisa e Luca

      Ciao! Il Blue Bay offre tre diverse possibilità di safari. Si può scegliere lo Tsavo East o il Masai Mara. Lo Tsavo però ha un costo più contenuto e comporta un viaggio più breve.
      Fra due settimane andrà online anche il post sul safari, ti teniamo aggiornata!

  • Tutto stupendo, anche se per poco ci avete fatto venire un po’ di mal d’Africa…aspettiamo con ansia il post sul safari 😍😍😍
    A presto
    Erica & Fabio

    • Rispondi febbraio 9, 2017

      Elisa e Luca

      Arrivaaaaaaa non temete! 🙂

  • Rispondi febbraio 10, 2017

    veronica

    ciao Elisa, io mio marito e la nostra bimba di 2 anni e mezzo stiamo per partire per Watamu e alloggeremo al twiga beach. Qui a Roma al centro vaccini vogliono farci fare di tutto. Io avendo letto diversi articoli a riguardo sono piuttosto titubante e vorrei un consiglio da voi che siete appena stati in questo splendido posto!!
    Se decidessi alla fine di non fare la profilassi per la malaria quale repellente sarebbe bene utilizzare per la bambina? Mi hanno parlato bene del Ditterex me è naturale non so se sia efficace. Poi volevo anche chiederti quale escursione ci consiglieresti tra le rovine, i safari, le spiagge…etc!!
    Il volo in aereo è molto lungo per i piccoli?
    grazie mille per le risposte
    Veronica

    • Rispondi febbraio 13, 2017

      Elisa e Luca

      Ciao Veronica piacere di conoscerti. Noi, come scriviamo nel post, abbiamo alloggiato al Dongwe di IGV. Conosciamo IGV perché abbiamo già viaggiato con loro sia in Sardegna che in Sicilia. Sapevamo che ci stavamo appoggiando ad un tour operator serio e che avremmo alloggiato in un villaggio dove appunto c’è la presenza di un medico su cui poter contare. Sapevamo anche che IGV bonifica costantemente la zona. Abbiamo quindi scelto di non fare la profilassi. Abbiamo usato un buon repellente tropicale e Manina di sera ha sempre avuto maniche e pantaloni lunghi anche di notte. Purtroppo non conosciamo Il Ditterex e non possiamo darti consigli al riguardo, mi spiace. Abbiamo scelto di non fare l’antitifo perché non abbiamo mangiato in bancarelle ma sempre in villaggio e per quanto riguarda le bevende le abbiamo sempre prese sigillate. Per le escursioni andrà presto online il post ma come puoi vedere anche nel nostro video https://www.youtube.com/watch?v=p4fexbwcjn0 abbiamo fatto: Jozani Forest, Stone Town, Prison Island, Nungwi.
      Per quanto riguarda il volo all’andata abbiamo fatto il viaggio di notte mentre al ritorno essendoci svegliati molto presto Manina ha comunque dormito quasi tutto il tempo. Ci siamo attrezzati con video e giochi e ci è passata abbastanza. Ti consiglio di attrezzarti al meglio con le cose che gli piacciono per intrattenerlo.
      Facci sapere se ti servono altre informazioni, buon viaggio Elisa e Luca

      • Rispondi febbraio 28, 2017

        veronica

        Grazie mille, sei stata gentilissima! Alla fine mi sono tranquillizzata sul discorso malaria, ho fatto una cura omeopatica alla bambina con il Laedum Palustre e poi ho preso un buon repellente adatto a lei…poi maniche lunghe, pantaloni e speriamo bene!!!
        Non vediamo l’ora di partire!!!!!

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.