Tutto ciò che c’è da sapere su dove dormire in Giappone

Quando si pensa a dove dormire in Giappone la prima cosa che viene in mente è di sicuro il futon, subito dopo quelle strutture che sembrano alveari in cui dormire in spazi molto ristretti, ma il Giappone offre diverse possibilità di scelta.

Per il nostro viaggio, nell’organizzare dove dormire in Giappone, abbiamo voluto provare Ryokan e capsule, hotel in stile occidentale e templi di monaci buddisti, ma anche piccole guest-house, in modo da sperimentare sia le tradizioni che le stranezze nipponiche.

Ryokan Hotel

Dove dormire in Giappone

Sono gli hotel in stile tradizionale giapponese, con le pareti scorrevoli di carta, il tatami a terra (tipica stuoia intrecciata in paglia di riso, utilizzata come pavimentazione) e i tavolini bassi. In queste sistemazioni si dorme nel futon, un materasso arrotolabile che viene adagiato direttamente sul tatami la sera, prima di andare a dormire e al mattino seguente viene nuovamente arrotolato e ritirato per poter dedicare la stanza ad altri usi.

Qui potrete provare anche lo yukata, una specie di vestaglia che ricorda il kimono che viene indossato dopo il bagno.

Dove dormire in Giappone

Come accade per gli hotel in occidente, i ryokan possono essere molto semplici e spartani, oppure belli ed eleganti con splendide onsen al loro interno.

Super consigliato il Mikuniya, sull’isola di Miyajima.

Minshuku

Dove dormire in Giappone

Sempre in stile tradizionale, si può pernottare in minshuku, l’equivalente dei nostri bed & breakfast. In questi alloggi avrete la possibilità di assaggiare colazione e cena tradizionali, ed essere un pochino più a contatto coi padroni di casa. Abbiamo provato questo tipo di sistemazioni a Tsumago, dopo aver percorso il Nakasendo Trail.

Tempio buddista

Dove dormire in Giappone

Abbiamo dormito in un tempio buddista presso Koyasan, monte considerato tra i luoghi più sacri del Giappone. Naturalmente sono sistemazioni in stile tradizionale, ma molto ben tenute e provviste di tutti i comfort.

Dove dormire in Giappone

Qui abbiamo avuto la possibilità di praticare la meditazione, di assaggiare la tipica cena e colazione vegetariana dei monaci, assistere alle preghiere del mattino e al rituale del fuoco.

Un esperienza che consiglio senza dubbio.

Per maggiori info  shukubo.net

Capsule Hotel

Dove dormire in Giappone

La caratteristica di questi hotel è che non hanno vere e proprie camere dove dormire, ma una serie di capsule appunto, larghe circa 1 metro per 2, disposte una adiacente all’altra su più righe e solitamente aperte per l’ingresso sul lato corto, formando una struttura che vista nel complesso ricorda un alveare.

Ogni capsula sul lato aperto, ha una tenda scura richiudibile in modo da garantire una certa privacy quando si dorme o non si vuole essere disturbati. All’interno c’è ryokan-capsule-e-hotel-in-stile-occidentale letto e la televisione. Mentre il bagno e le docce sono in comune.

Esistono anche capsule hotel a ore, pensate per chi ha davvero poco tempo, spesso lavoratori di passaggio.

L’idea di dormire in questi micro spazi è abbastanza claustrofobica, ecco perché  abbiamo scelto una soluzione con l’apertura della capsula sul lato lungo e soprattutto con le nostre due capsule in camera privata.

Dove dormire in Giappone

Hotel Shin-Imamiya, Osaka

Cosa positiva di queste strutture è sicuramente il prezzo, il fatto che offrono diversi servizi come lavanderia, onsen interne e ancora si trovano in ottime posizioni, vicino ai mezzi di trasporto, se non addirittura all’interno delle stazioni.

Qui è giusto aprire una parentesi sulle stazioni Giapponesi, che non hanno proprio nulla a che fare con le stazioni italiane. Per farvi capire, potremmo paragonare le loro stazioni ai nostri migliori centri commerciali: sono molto grandi (talvolta troppo grandi!) e al loro interno hanno moltissimi negozi, bar, ristoranti, servizi pubblici, info point, e soprattutto sono molto curate, pulite e sicure. Se state quindi cercando alloggio in Giappone, prenderne uno all’interno o nelle zone limitrofe alla stazione, sarà una buona scelta.

Hotel in stile occidentale

Devo ammetterlo, dopo diverse notti passate tra capsule hotel e ryokan più o meno accoglienti, non vedevo l’ora di dormire in un letto vero e proprio.

Ma in Giappone anche le stanze degli hotel in stile occidentale sono particolari, tanto per cominciare sono piccole, molto piccole, ricordatevelo anche quando preparate le valigie! Di solito il letto è a una piazza e mezza, appoggiato su due lati alle pareti, intorno agli altri due lati giusto lo spazio per passare. Stessa cosa per il bagno, così piccolo che avrete un solo rubinetto per il lavandino e per la doccia. Un po’ ricordano i bagni che si trovano nelle cabine dei traghetti. Noi abbiamo sempre pernottato in hotel 3 stelle, col senno di poi sceglierei almeno una stella in più.

A Hiroshima vi consiglio l’Urbain Executive, che tra l’altro mette a disposizione gratis lavatrice e asciugatrice.

Un viaggio in Giappone è di per sé un viaggio in un luogo molto particolare, ogni alloggio a suo modo, sarà un’esperienza insolita, provare per credere!

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Paola, ha fatto un sacco di viaggi, con libri e film, con la mente, coi racconti e le foto degli altri. Poi ha deciso che era ora di partire ed ha iniziato un viaggio da cui non è ancora tornata, perché il viaggio è diventato parte di lei, o è sempre stato lì da qualche parte finché non se n'è accorta. Sempre in movimento, anche con la mente perché col corpo a volte non si può. E ora qui per fare due chiacchiere, per scambiarsi qualche consiglio, per avere un confronto. Un po' hippie e un po' zen, un po' razionale e un po' creativa, anche un po' alternativa. Ama l'arte, la musica, l'acqua e le piccole cose di tutti i giorni.