Sposarsi a Las Vegas: tutto ciò che c’è da sapere e non avete mai osato chiedere

Las Vegas è per eccellenza la città degli eccessi, famosa per i suoi mega alberghi di lusso, i casinò scintillanti e i matrimoni alternativi, è una città che, secondo me, almeno una volta nella vita merita di esser vista.

sposarsi a Las Vegas

Io ne sono rimasta un po’ stordita, innanzitutto per il caldo che in Agosto è davvero torrido, forse accentuato anche dallo sbalzo di temperatura che c’è entrando ed uscendo dagli hotel per via dell’aria condizionata. Per seconda cosa in città regna un caos ordinato, fatto di gente, cocktail, foto ricordo, Limousine e auto super lusso, luci e colori sgargianti all’interno degli hotel che sono immensi e al cui interno ci si perde letteralmente.

Ma forse avranno influito anche l’emozione e l’agitazione per il matrimonio, perché in questo caos noi ci siamo sposati!

Tutto ciò che bisogna sapere per sposarsi a Las Vegas

Sposarsi a Las Vegas è molto semplice, anche se non così semplice come si vede in TV o al cinema. Spesso ci viene raccontato che così su due piedi si può andare in una cappella e sposarsi, ma in realtà non è così. Prima bisogna procurarsi la licenza di matrimonio presso il Clark County Marriage License Bureau, un ufficio dall’aspetto qualunque, aperto dalle 8 di mattina fino a mezzanotte.  Passaporto alla mano, dovrete compilare un’autocertificazione coi vostri dati e quelli dei vostri genitori, dichiarare di non essere né drogati né ubriachi e di volervi sposare. Fatto questo vi rilasceranno il documento da consegnane alla cappella dove avverrà il matrimonio vero e proprio che vi permetterà di sposarsi a Las Vegas. Se preferite, è possibile pre-compilare il modulo anche online a questo indirizzo.

Ecco qui la burocrazia del Nevada, finito.

O meglio, è adesso che inizia il bello. Perché per sposarsi a Las Vegas c’è davvero l’imbarazzo della scelta e si può celebrare il proprio matrimonio in maniera impensabile.

sposarsi a Las Vegas

Volete sposarvi a Las Vegas vestiti da Elvis e Merylin? Non c’è problema. Volete una limousine fuxia o l’elicottero, ecco fatto. Volete un matrimonio egiziano con tutti i vostri invitati vestiti a tema? Facciamo anche quello! Forse a Las Vegas è più complicato fare un matrimonio semplice che uno un po’ pazzerello. Ma del resto … siamo a Las Vegas baby!

Per la scelta della Location basta proseguire su Las Vegas Bulevard verso la zona più vecchia della città e troverete un sacco di cappelle, una in fila all’altra. Ma anche tutti gli hotel di Las Vegas sono organizzati con una saletta per celebrare i matrimoni.

Online trovate una lista completa delle chapel di Las Vegas con immagini e info sui prezzi a questo link.

Una volta scelto il dove, se siete in loco e hanno un buco, potreste sposarvi anche il giorno stesso.

Forse ci vuole più tempo a pensarlo che a farlo.

sposarsi a Las Vegas

Ma il matrimonio a LasVegas è valido oppure no?

La prima cosa che quasi tutti ci chiedono è proprio se una volta rientrati in Italia il matrimonio è valido oppure no: l’Italia riconosce il matrimonio a Las Vegas, e ogni cittadino italiano ha l’obbligo di comunicare al proprio comune di residenza il cambio di stato civile (nascita, morte e matrimonio),  ecco perché una volta rientrati in Italia dovreste farlo trascrivere ed affrontare la burocrazia italiana.

In ogni caso, se volete, potete sposarvi a Las Vegas anche per gioco, semplicemente recandovi in una cappella e organizzando il finto matrimonio senza prima richiedere la licenza.

sposarsi a Las Vegas

Sposarsi  a Las Vegas: le cose pratiche da sapere al rientro in Italia

1.Richiedere il certificato originale di matrimonio

Al momento della celebrazione vi rilasceranno una copia non ufficiale del certificato di matrimonio poiché lo stato del Nevada impiega circa 10 giorni per registrare il matrimonio stesso e voi potreste essere già rientrati in Italia. Il certificato di matrimonio ufficiale vi verrà spedito in Italia successivamente, dovrete però richiederlo online a questo indirizzo.

2. Richiedere l’Appostilla

Questo documento è richiesto per validare il certificato di matrimonio rilasciato dallo stato del Nevada. Al momento di richiedere il vostro certificato di matrimonio non dimenticate di chiederne anche l’appostilla che ne attesta la validità al Secretary of State.

Fate attenzione perché  il certificato di matrimonio e l’appostilla vengono gestiti da due diversi  uffici, quindi dovreste richiedere la spedizione del certificato di matrimonio in originale alla segreteria di stato che rilascerà l’appostilla e solo allora vi spedirà il tutto in Italia.

3. Traduzione certificata + notifica in tribunale

Una volta ricevuti, il certificato di matrimonio e la sua appostilla dovranno essere tradotti in lingua italiana e presentati in tribunale per la notifica del giudice, il tutto da un traduttore abilitato in Italia a fare questo tipo di pratiche.

sposarsi a Las Vegas

4. Consegna dei documenti in comune

Presso il vostro comune di residenza dovrete compilare il modulo di richiesta per la trascrizione in Italia di matrimonio avvenuto all’estero a cui allegare tutta la documentazione ai punti N°1-2-3.

Vi chiederanno qualche giorno per sbrigare le pratiche e poi dovrete firmare la trascrizione del vostro matrimonio in Italia.

Per chi se lo fosse chiesto, la data delle nozze in Italia rimane quella effettiva e non quella in cui il comune registra l’atto.

Inoltre è bene sapere che con il matrimonio a Las Vegas si è in regime di comunione dei beni.

L’aspetto legato al business dei matrimoni è molto sfacciato a Las Vegas, ma nessuno giudica e questa è la cosa più bella. Puoi essere quello che sei realmente o quello che ti senti di essere in quel momento, una sposa tradizionale in abito bianco, una sposo vestito da Elvis col pizzetto biondo, una sposa in abito egizio o in pantaloncini corti! Puoi.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

8 commenti

  • Rispondi settembre 2, 2016

    Demi

    Noi ci siamo sposati a Las Vegas nel 2014 ed il matrimonio è stato proprio come lo desideravamo!!!!
    La trascrizione del matrimonio in Italia per noi è stata diversa e più semplice da come è scritta nel post: non siamo andati in tribunale, non ci siamo avvalsi di un traduttore certificato, una volta consegnati i documenti in comune il giorno successivo abbiamo ritirato il certificato in centro civico. Credo a questo punto che la precedura sia diversa in base al comune di residenza.

    • Rispondi settembre 4, 2016

      Elisa e Luca

      Ciao ragazzi! Grazie mille per la vostra esperienza che completa il quadro descritto da Paola 🙂 Toglieteci una curiosità, quello era il primo e unico matrimonio?

      • Rispondi settembre 4, 2016

        Paola

        Ciao, anche una coppia di nostri amici si è sposata a Las Vegas e ha seguito la stessa procedura del post…. beati voi che avete potuto trascriverlo in modo più semplice perché la burocrazia è sempre una barba!

        • Rispondi settembre 19, 2016

          Demi

          All’inizio non sapevamo dove sbattere la testa per la trascrizione! Sono andata nel mio comune per avere tutte le informazioni necessarie e tutto è diventato più semplice. La traduzione l’ha fatta una mia amica che è venuta con me in comune quando ho consegnato tutti i documenti ed ha firmato una dichiarazione di autenticità della traduzione. Sorrido ancora pensando che quel giorno eravamo solo io e lei mentre mio marito è rimasto a casa

      • Rispondi settembre 19, 2016

        Demi

        Si l’unico matrimonio della vita. O Las Vegas o niente 😊 Ho raccontato la mia storia qui https://duecuoriinmongolfiera.wordpress.com/2016/09/12/ci-sposiamo-a-las-vegas/

    • Rispondi settembre 4, 2016

      Paola

      Ciao, può essere che il vostro comune di residenza abbia provveduto per voi alla traduzione perché per l’art. 22 del D.P.R. 396/2000 ” i documenti scritti in lingua straniera devono essere accompagnati da una traduzione in lingua italiana che deve essere certificata conforme al testo straniero dall’autorità diplomatica o consolare ovvero da un traduttore ufficiale o da un interprete che attesti con giuramento davanti all’ufficiale dello stato civile la conformità al testo straniero. ”
      http://www.normattiva.it/atto/caricaArticolo?art.progressivo=0&art.idArticolo=22&art.versione=1&art.codiceRedazionale=000G0442&art.dataPubblicazioneGazzetta=2000-12-30&atto.tipoProvvedimento=DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA&art.idGruppo=5&art.idSottoArticolo1=10&art.idSottoArticolo=1&art.flagTipoArticolo=0#art

  • Rispondi gennaio 3, 2017

    francesco

    Salve,

    vivo negli stati uniti per lavoro ma sono italiano e la mia ragazza e’ Filippina. Stavamo pensando di sposarci a Las Vegas per semplicita’ e per motivi di tempo. Mi sapreste dire se prima di tutto e’ possibile e quali documenti sono necessari per convalidarlo in Italia.

    Grazie in anticipo

    • Rispondi gennaio 8, 2017

      Paola

      Ciao Francesco,
      penso non sia un problema sposarsi a Las Vegas anche se si è di nazionalità diverse. Laggiù (quasi) tutto è possibile!
      Per quanto riguarda la convalida in Italia, invece, ti consiglio di chiedere direttamente al consolato italiano: non essendo entrambi di nazionalità italiana, è possibile che sia richiesta una documentazione diversa dalla nostra.

Paola, ha fatto un sacco di viaggi, con libri e film, con la mente, coi racconti e le foto degli altri. Poi ha deciso che era ora di partire ed ha iniziato un viaggio da cui non è ancora tornata, perché il viaggio è diventato parte di lei, o è sempre stato lì da qualche parte finché non se n'è accorta. Sempre in movimento, anche con la mente perché col corpo a volte non si può. E ora qui per fare due chiacchiere, per scambiarsi qualche consiglio, per avere un confronto. Un po' hippie e un po' zen, un po' razionale e un po' creativa, anche un po' alternativa. Ama l'arte, la musica, l'acqua e le piccole cose di tutti i giorni.