Siamo ciò che viviamo – difendiamo la nostra terra

Il Laos è uno dei paesi che ho amato di più dell’Asia. Forse perchè è stata una vera e propria sorpresa. La mia intenzione era di vedere la Cambogia e solo in un secondo momento pianificando il viaggio cominciai ad informarmi su quel paese che non conoscevo ma che a cui avrei potuto arrivare risalendo il Mekong. Fu così che scelsi di andare. Per caso.

Ma il caso non esiste, ormai l’ho imparato.

E non è stato un caso se lo scatto che più ha attirato l’attenzione di me e Luca all’evento di inaugurazione del calendario Lavazza 2017 martedì sera al Mudec di Milano sia stato proprio quello dedicato al Laos.

“Su questa terra rossa ma che affonda le radici nell’oro. Una terra dove si coltiva caffè ma soprattutto rispetto. Perchè qui a Paksong conviviamo pacificamente. Con-viviamo cioè viviamo insieme.” cit. 

Ogni anno, da tre anni a questa parte, Lavazza si avvale della collaborazione di fotografi di viaggio di altissimo livello per creare il suo calendario legato al progetto Earth Defenders. Tre anni fa fu la volta di Steve Mc Curry mentre quest’anno la firma è ad opera di Denis Rouvre, vincitore di 3 World Press Photo. I suoi scatti sottolineano la simbiosi tra uomo ed ambiente, immortalando luoghi e volti. Nel calendario ci sono persone che non si erano mai fatte fotografare prima, c’è tanta natura e tanto rispetto.

Anche quest’anno quindi il calendario omaggia quei contadini che ogni giorno lottano per la difesa dell’ambiente in cui vivono, lottano per la sopravvivenza di coltivazioni sostenibili, coloro che con il loro lavoro prezioso mantengono in vita le piantagioni.

Il suo titolo è “Siamo ciò che viviamo”.

Dovremmo sempre ricordarcelo, immersi come siamo in un contesto urbano che non ci permette di sviluppare un rapporto quotidiano con la terra e con la natura.

Dovremmo sempre ricordarcelo perchè, come sottolineava durante la serata inaugurale il fondatore di Slow Food Italia Carlo Petrini, le nostre origini sono contadine e sono legate alla terra.

Siamo tornati a casa con una voglia pazzesca di rivedere l’Asia. Abbiamo tre mete papabili: Vietnam, Cina e Giappone, voi quale ci consigliate?

p.s vi lasciamo con qualche scatto del calendario, che anche voi potrete ammirare presso lo Spazio Lavazza, e della serata. Il calendario Lavazza sarà il protagonista a Torino dell’undicesima edizione di Terra Madre – Salone del Gusto ed è in vendita, in edizione limitata, per sostenere la manifestazione. Infine è d’obbligo un doppio ringraziamento: grazie a Lavazza per l’invito e grazie a tutti gli amici blogger presenti per il bel tempo passato insieme.

Calendario LAvazza 2017

 

Calendario LAvazza 2017

Calendario LAvazza 2017

Calendario LAvazza 2017

Calendario LAvazza 2017

Calendario LAvazza 2017

Calendario LAvazza 2017

Calendario Lavazza 2017

Foto del gruppo col fotografo Denis Rouvre

Calendario Lavazza

Foto dei blogger con Francesca Lavazza

Navigli by night

 

 

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.