Partiamo per Formentera e stacchiamo la spina per 10 giorni

in partenza per Formentera

In realtà questo post avremmo voluto chiamarlo “chiuso per ferie“. Sì perché per una decina di giorni stacchiamo la spina e partiamo per Formentera. L’isola più piccola delle Baleari, Patrimonio Unesco dal 1999, 20 chilometri di sabbia bianca e mare cristallino.

Questo è un viaggio che io, Elisa, aspettavo da tempo, da quando un’amica mi ha parlato del libro di Stefania Campanella: Formentera non esiste, un libro che scrive di questa isola meravigliosa, che ha un’energia particolare. Dicono che Formentera sia magica e io ci credo.

Ho grandi aspettative, non ve lo nascondo, a maggior ragione da quando ho letto questo bellissimo post di Fraintesa: Formentera mi hai fregata.

La sfida è quella di andare alla ricerca di una Formentera autentica, quella vissuta dalla gente del posto, di una Formentera che sempre più vuole diventare ecologica al 100%. Un’isola che non ha l’aeroporto ma a cui ci si arriva solo in traghetto, che ha saputo coniugare turismo e ambiente in un mix che l’ha resa un’isola che in molti non riescono a dimenticare.

Alloggeremo a Casita Casiopea, una casa che funziona a energia solare, immersa nella natura e senza wi-fi per permettere il più possibile,  a chi decide di affittare questa casa., di staccare la spina

Anche il modo in cui viaggeremo è ad impatto zero, l’isola infatti vuole ridurre sempre più le emissioni di gas liquidi e sta promuovendo l’utilizzo di veicoli elettrici. Grazie all’ente del turismo avremo a disposizione, tutta per noi, una Mehari, la mitica auto-scatoletta che ebbe il suo boom di popolarità durante gli anni ’70-’80 e che divenne il simbolo della comunità hippy locale. La Citroen infatti ha riadattato questo prodotto in versione impatto zero.

Non vi preoccupate non riusciremo a non darvi notizie in assoluto ma abbiamo deciso di cercare di staccare il più possibile, di fare un po’ di sano “digital detox”. Per questo motivo non troverete nessun nuovo post online sul blog fino al 30 agosto, giorno del nostro rientro.

Ma, lo sapete meglio di noi, lontani da voi non ci sappiamo stare, quindi se volete seguire la nostra vacanza a Formentera potere farlo tramite la nostra pagina Facebook, il profilo Instagram e Snapchat seguendo @miportovia e @golixluca.

Qualcuno di voi è mai stato a Formentera? Avete consigli da darci su localini e posticini imperdibili?

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

4 commenti

  • Rispondi agosto 21, 2016

    Chiara Paglio

    Ma bello! Non sapevo che Formentera fosse così green, ne avevo un’idea tutta diversa. Buone vacanze e digital detox (anche io ne avrei proprio bisogno) 🙂

    • Rispondi agosto 21, 2016

      Elisa e Luca

      Sì è molto green, noi italiani purtroppo ne abbiamo un’idea totalmente diversa che non corrisponde, almeno così abbiamo letto, alla realtà. Beh andiamo a vedere 🙂

  • Rispondi agosto 23, 2016

    daniel reuther

    molto belle quelle zone! noi andremo per questo anno in un hotel benessere a alto adige per rilassamento puro

  • Rispondi agosto 24, 2016

    Fraintesa

    Grazie, sono contenta che abbiate apprezzato il mio articolo! Vi auguro di scoprire una Formentera autentica e rilassante come è capitato a me. Buone vacanze!

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.