Nuovo viaggio destinazione Bermuda

E’ da ieri che cerco le parole per dirvelo ma le avevo perse da qualche parte nella tastiera e non riuscivo a trovarle.

Volevo dirvi che finalmente ci siamo, la partenza per Bermuda è arrivata.

Sì avete capito bene, Bermuda. E’ da qualche mese che siamo stati contattati dall’Ente del turismo per un viaggio di coppia in queste isole meravigliose e, finalmente, domani l’attesa si concretizzerà in un viaggio di mattina presto all’aeroporto di Verona, in uno scalo a Gatwick di qualche ora e nell’arrivo in serata in queste isole a due ore circa da New York.

Sì perché anche se in molti pensano che queste isole siano ai Caraibi questo pensiero non corrisponde a realtà. Ma andiamo con calma. Metto da parte la tristezza che gli eventi delle ultime ore mi hanno portato e vi parlo di quella che è la settimana che ci aspetta.

Si dice Bermuda o le Bermuda?


Bermuda è un arcipelago di sette isole principali tutte collegate da ponti che formano un’unica isola e le donano la caratteristica forma ad amo da pesca. Si estende per una superficie di 54 chilometri quadrati, è larga tre chilometri e lunga trentatré. La sua maggior attrattiva è il mare grazie alla splendida barriera corallina e alle spiagge, la cui sabbia va dal bianco latte fino al caratteristico rosa.

Bermuda è ai Caraibi?

Una foto pubblicata da Hamilton Princess (@princessbermuda) in data:

Bermuda si trova in realtà nel cuore dell’Oceano Atlantico, a meno di due ore di volo da New York e a sette ore di volo da Londra da cui solitamente partono i voli provenienti dai diversi paesi europei. La capitale di Bermuda è Hamilton che si trova al centro dell’isola mentre la seconda cittadina principale è Saint George’s, che è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. E’ il più antico centro abitato inglese delle Americhe e originaria capitale dell’Isola.

E il triangolo delle Bermuda?

Una foto pubblicata da Bermuda (@bermuda) in data:


Nel 1950 questa parte di Oceano fu soprannominata il “triangolo del Diavolo” intendendo un’area i cui vertici sono la punta della Florida, Bermuda e San Juan a Portorico. Ma è con la pubblicazione nel 1974 dell’omonimo libro di Berlitz che è nata la leggenda che è divenuta spunto per numerosi film e storie create per spiegare il mistero In realtà il numero di incedenti nel Triangolo non è per nulla superiore a quello di una qualsiasi altra regione ad alta intensità di traffico aeronavale come conferma la Guardia costiera degli Stati Uniti.

Qual è il simbolo di Bermuda?

Una foto pubblicata da Bermuda (@bermuda) in data:

Le bermuda ovviamente! Nonostante rappresentino il simbolo nazionale i mitici calzoncini sono nati in realtà a Londra e furono i marinai della Royal Navy i primi a indossarli. La loro produzione è sottoposta a regole ferree: devono arrivare a 7 cm e mezzo sopra al ginocchio, avere l’orlo cucito a mano, due tasche davanti e i passanti per la cintura. Possono essere di colori diversi ma devono essere abbinati alla calza gusta e una camicia a manica corta bianca o azzurra e ai mocassini con nappe.

Cosa visiteremo a Bermuda?

Una foto pubblicata da Bermuda (@bermuda) in data:

Durante la prossima settimana esploreremo con voi le spiagge, le città principali, i due fari, le sue grotte meravigliose a bordo di un kayak e i suoi numerosi fortini. Esploreremo l’isola a bordo di un scooter perché per mantenere l’inquinamento e il traffico a livelli bassissimi, qui non è consentito il noleggio di auto. Io la trovo una cosa meravigliosa! Ovviamente in omaggio alle tradizioni britanniche, la guida è a sinistra quindi ci sarà da divertirsi.

Vi aspettiamo come sempre sulla nostra pagina Facebook, su twitter, su instagram e su snapchat [@miportovia] per i racconti live!

Bermuda

Per maggiori informazioni consultate la pagina dell’ente di Turismo a questo link.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

3 commenti

  • Rispondi luglio 16, 2016

    Lemurinviaggio

    Non sapevamo che non si potesse noleggiare un’auto, non vediamo l’ora di seguire le vostre avventure in scooter in lungo e in largo per tutta l’isola. Vi abbiamo appena aggiunto su snapchat (anche se ancora dobbiamo prendere un po’ confidenza con questo social) così potremo vedere tutti i vostri video.

    • Rispondi luglio 16, 2016

      Elisa e Luca

      Anche noi vi abbiamo aggiunto!

  • Rispondi luglio 16, 2016

    Silvia

    Wow, vi seguirò sicuramente!! La mia ultima volta nel mar dei Caraibi risale a tre anni fa, che nostalgia.. Buon viaggio!!

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.