Weekend in Val di Fiemme con la pioggia tra tradizione e gusto

Metti un weekend in Val di Fiemme, un weekend in montagna che progetti da un po’ di tempo, metti un’idea nella tua testa, quella dell’estate che sta arrivando, calzoncini corti, scarpe da trekking e pic-nic nei prati verdi lassù.

E invece no, immaginati quel weekend in Val di Fiemme con la pioggia.

Weekend in Val di Fiemme con la pioggia

Weekend in val di Fiemme con la pioggia: cosa fare

Purtroppo il clima non è una cosa che possiamo programmare, dobbiamo accontentarci di quello che capita, e spesso i nostri programmi devono cambiare come conseguenza del clima.

A volte è una fortuna perché grazie all’imprevisto abbiamo l’occasione di scoprire luoghi e/o attività che altrimenti lasceremmo in disparte.

Per il nostro week in Val di Fiemme grazie alla pioggia abbiamo scoperto Tastetrentino e le sue 3 Strade del Gusto, la Strada del Vino, quella delle Mele e quella del Formaggio, suddivise rispettivamente in base  alle principali aree di produzione degli stessi.

Weekend in Val di Fiemme con la pioggia

La Val di Fiemme fa parte della Strada del formaggio, un percorso ideato alla scoperta dei caseifici della zona, ma anche di agriturismi, malghe e piccoli produttori locali di miele, insaccati, birra e grappe aromatizzate. C’è la possibilità di fare  delle visite guidate contattando anticipatamente le varie strutture, di assaggiare i prodotti stessi e infine di acquistare.

Weekend in Val di Fiemme: 3 luoghi da non perdere

Il Maso dello Speck: è una grande baita in mezzo a prati verdi in cui pascolano asini, mucche e cavalli. Il luogo ideale per fermarsi a pranzo o a merenda dopo una bella passeggiata, oppure di sera, cenare coccolati dal tepore del camino. Da oltre 50 anni, qui si porta avanti l’esperienza di Tito Braito nella lavorazione dei salumi. Troverete innanzitutto lo speck, più dolce e delicato, poi wurstel, insaccati e ottime carni, polenta e diversi piatti tipici della tradizione locale.

Ristorante e negozio aperti tutti i giorni. Maggiori info: www.titospeck.it

Weekend in Val di Fiemme con la pioggia

Il Birrificio di Fiemme: all’interno di una colonia dismessa appena fuori Daiano, Stefano Gilmozzi, recuperando una tradizione locale che stava per scomparire, ha dato vita al Birrificio di Fiemme.  L’acqua pura di montagna e la sua ricerca di malti e luppoli ottimali per la produzione di birre diverse, che possano accontentare i vari gusti, garantiscono un prodotto artigianale di qualità. Si spazia dalle più classiche birre bionda e rossa, alla weizenbier e alle birre speciali, come la Nosà, prettamente legata al territorio.

Vendita al dettaglio e possibilità di visite guidate. Maggiori info qui: www.birradifiemme.it

Weekend in Val di Fiemme con la pioggia

L’ones, un piccolo e delizioso laboratorio dove Massimo e la sua compagna personalizzano l’ottima grappa del Trentino: partendo dalle ricette tramandate dal nonno di Massimo, con la loro passione e il loro impegno hanno creato una linea di dieci grappe aromatiche, alcune più gentili, altre più intense, ma tutte ricche di profumi e sapori della Val di Fiemme. Anche se non siete amanti di questa bevanda, scoprire i segreti di questa lavorazione è davvero interessante.

Vendita al dettaglio e possibilità di visite guidate. Maggiori info qui: www.grappalones.it

Weekend in Val di Fiemme con la pioggia

La cosa che ho apprezzato di più nel nostro “tour”, è stato chiacchierare con le persone e sentirle raccontare come avviene la lavorazione dei prodotti, ma soprattutto sentirle raccontare della loro terra, di come è importante conoscerla per lavorarne i suoi frutti, saper scegliere i prodotti base di buona qualità per avere anche un prodotto finale di qualità, saper dosare le quantità e il tempo, non pretendere, non avere fretta e seguire i ritmi della natura.

Qualche curiosità sulla Val di Fiemme

Abbiamo imparato che in Val di Fiemme esiste il cumino montano, assomiglia al più famoso cumino utilizzato nella cucina asiatica, è meno forte, ma anch’esso dalle ottime proprietà digestive.

Abbiamo imparato che in Val di Fiemme viene coltivato il lupino di Anterivo, una pianta dai fiorri blu/violacei che in passato veniva usata per produrre una bevanda simile al caffè nel colore e nel gusto, anche se totalmente priva di caffeina.

E ancora, abbiamo imparato che esiste un miele con un retrogusto di tè alla pesca, il miele di Ailanto, una pianta originaria dell’Asia orientale che cresce anche da queste parti.

Voi lo sapevate?

Dove dormire in Val di Fiemme

Durante il nostro week end in Val di Fiemme siamo stati ospitati dal B&b Garnì Edy di Daiano, una baita in legno, semplice ma accogliente allo stesso tempo, a conduzione familiare, ottime le torte fatte in casa e servite a colazione. Si trova in una buona posizione, sia per visitare la valle che per seguire la strada del formaggio. Per maggiori informazioni: www.garniedy.it

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

5 commenti

  • Rispondi giugno 25, 2016

    Francesca

    Concordo, grazie alla pioggia in montagna si possono fare ottime scoperte (soprattutto per il palato)!

    • Rispondi giugno 27, 2016

      Elisa e Luca

      verissimo soprattutto per il palato 🙂

  • Rispondi giugno 30, 2016

    Enzo

    Quest’estate la trascorrerò in Val di Fiemme e spero ci sia il sole, anche perchè è la prima vacanza da papà.
    🙂 In caso di pioggia, utilizzerò la Grappa L’ones 🙂

    • Rispondi luglio 1, 2016

      Elisa e Luca

      La prima vacanza da papà???? Ma veramente che meraviglia complimenti ragazzi

  • Rispondi settembre 25, 2016

    daniel reuther

    questa estate la passero in questo hotel benessere trentino e´spero che ci sia bel tempo

Paola, ha fatto un sacco di viaggi, con libri e film, con la mente, coi racconti e le foto degli altri. Poi ha deciso che era ora di partire ed ha iniziato un viaggio da cui non è ancora tornata, perché il viaggio è diventato parte di lei, o è sempre stato lì da qualche parte finché non se n'è accorta. Sempre in movimento, anche con la mente perché col corpo a volte non si può. E ora qui per fare due chiacchiere, per scambiarsi qualche consiglio, per avere un confronto. Un po' hippie e un po' zen, un po' razionale e un po' creativa, anche un po' alternativa. Ama l'arte, la musica, l'acqua e le piccole cose di tutti i giorni.