La cucina di Israele vi conquisterà, promesso!

Israele: senza dubbio uno dei paesi in cui abbiamo mangiato meglio in assoluto quest’anno durante i nostri viaggi, del resto lo sapevo ancora prima di partire che la cucina israeliana sarebbe stata un’esperienza indimenticabile. 

Indovinate perché? Se si pensa a questo luogo così variegato e poliedrico con un alto mix di culture, religioni, nazionalità, è facile intuirlo.

Innanzitutto gli ebrei emigrati da ogni parte del mondo hanno arricchito nei secoli la cucina di Israele fino a farla diventare un’esperienza culinaria davvero variegata. Inoltre la presenza di arabi arricchisce la cucina israeliana con pietanze che personalmente adoro, come l’hummus e  il felafel. Infine Israele è anche un paese occidentale quindi influenzato dalle mode e dai cambiamenti della globalizzazione (lo dimostra il fatto che il campione di MasterChef di quest’anno in Israele sia un cuoco italiano). #goIsrael #tbnet 

la cucina in Israeke

i migliori mercati in Israeli

10 cose da mangiare della cucina di Israele

Hummus: purea di ceci cotti e pasta di sesamo da mangiare accompagnata alla pita e condito con olio di oliva e spezie. Si mangia per lo più come antipasto.

Pita: il pane tradizionale di Israele ed assomiglia ad una specie di piadina molto soffice ed è ottimo per fare la scarpetta con le salsine che vi presenteranno in tavola ad ogni inizio di pranzo o cena.

Falafel: polpettine di ceci fritte da mangiare con la pita.

Tahina: crema di semi di sesamo lavorata con l’olio e ovviamente da assaggiare con l’intramontabile pita.

la cucina israeliana

Schawarma: carne di pecora o tacchino cotta allo spiedo che viene servita con verdure e salse avvolta nella pita è di fatto il piatto più famoso della cucina israeliana.

Bureka: canapè di pasta sfoglia al cui interno si trova un trito di spinaci, patate, funghi, formaggio o carne.

Chraima: pesce al forno accompagnato da salse.

Shakshuka: purea di pomodori, peperoni, cipolle e uova cotta in padella.

Sabich: pita farcita con uova sode, hummus, tahina, melanzane e insalata.

Halvah Parfait: il dolce più famoso della cucina israeliana a base di pasta di sesamo.

la cucina israeliana

Dove assaggiare la cucina israeliana

Durante il nostro viaggio in Israele abbiamo avuto la fortuna di testare la cucina israeliana in diverse occasioni e possiamo dire che i ristoranti che ci hanno colpito di più sono:

Ristorante Hahatzer a Gerusalemme: situato vicino alla vecchia stazione ferroviaria di Gerusalemme che ora è diventato un polo di attrazione turistica frequentato per lo più di sera. Qui lo Chef Moti Ohana serve piatti di cucina creativa e contemporanea con un’originale combinazione di cucina mediterranea e della tradizione. Ottima la carne alla brace. Il venerdì a pranzo è servito un menù speciale in onore dello Shabbat. Per maggiori thecourtyard.rest-e.co.il

Dr. Shakshuka Restaurant a Tel Aviv: ad Old Jaffa in un edificio antico sorge questo ristorante tradizionale e molto frequentato. Dal soffitto pendono stoviglie in bronzo. Qui il piatto forte è lo shatshuka ovviamente. Ha un ottimo rapporto qualità prezzo. Per maggiori shakshuka.rest.co.il

la cucina israeliana

la cucina israeliana

 

la cucina israeliana

la cucina israeliana

I migliori mercati di street food di Israele

A proposito di street food non perdetevi i mercati di Israele dove non mancate di assaggiare una spremuta di melagrana anche per noi. I due migliori mercati da non perdere sono Mahane Yehuda a Gerusalemme e il Carmel Market a Tel Aviv.

la cucina israeliana

Un consiglio? Andateci alla mattina presto quando i turisti ancora non sono arrivati. Cosa aspettarvi? Ve lo spiego in questo video che spero vi faccia venire voglia di prendere e partire (almeno un decimo della voglia di ripartire che scatena in me ogni volta che lo guardo):

 

Sullo stesso argomento potrebbero anche interessarti:

Il Neot Kedumin Park in Israele e le matrioske

Viaggio in Israele con bambini? Certo che si può!

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.