Il Giardino dei tarocchi un luogo incantato in Toscana

Il post di oggi vi parla di un luogo che vorremmo visitare presto anche noi, il giardino dei dei Tarocchi” di Niki de Saint Phalle, ma procediamo con calma.

Qualche tempo fa Elisa ha ricevuto questa mail: “ciao, mi chiamo Paola e da poco ho iniziato a seguire il vostro blog. In realtà ne seguo diversi, ma devo ammettere che hai suscitato subito una mia particolare simpatia perché ti ho trovata molto simile a me, non tanto per aspetto o carattere, ma per la tua semplicità e per il modo in cui porti avanti il blog”. Paola mi chiedeva consigli su come diventare travel blogger così, dopo averle spiegato il mio punto di vista, le ho proposto di mettersi alla prova come special guest del mercoledì, il progetto per cui ciascuno di voi può essere protagonista su miprendoemiportovia raccontando un proprio viaggio. Paola ha accettato con entusiasmo e ne è nato questo bellissimo post, buona lettura.

cosa vedere in Toscana: il giardino dei tarocchi

Il giardino dei tarocchi, un piccolo grande luogo incantato

Ho conosciuto il giardino dei Tarocchi parecchio tempo fa, ero ancora una ragazzina quando lessi un articolo che ne parlava su una rivista, e fu subito colpo di fulmine. Strappai quelle pagine per conservarle a lungo prima di riuscire ad essere lì fisicamente. E in realtà ancora le conservo come il ricordo di un grande amore.

L’ingresso del giardino dei Tarocchi è simile a quello di una fortezza, fatto apposta  per marcare chiaramente la separazione tra mondo esterno e quello in cui si sta per entrare.

Ed eccoci poi nel giardino, dal verde tutt’intorno spuntano le grandi sculture.

cosa vedere in Toscana: il giardino dei tarocchi

Ci sono figure, colori, un po’ di mistero…

Le figure sono quelle dei tarocchi appunto, è da queste carte che è stato preso spunto per la creazione del giardino, per ogni carta una scultura, non solo da guardare però, perchè nelle sculture ci si può entrare! Per ogni scultura troverete tanti colori, ed ecco che vi ritroverete incantati a passeggiare a bocca aperta non sapendo più da che parte guardare per via del loro aspetto allegro e insolito, e poi entrando vi ritroverete completamente immersi nel colore e nei materiali usati, tornando bambini come catapultati in una fiaba di allora.

cosa vedere in Toscana: il giardino dei tarocchi

E poi ancora il mistero, perchè i tarocchi hanno anche un significato, che pochi conoscono ma che vi darà uno spunto di riflessione.

Una delle sculture principali è quella che raffigura la carta n°3 dei tarocchi, “L’imperatrice”, una struttura a forma di donna, ma anche madre per le sue linee rotonde e i seni prosperosi e perchè dentro di sé ha un rifugio. C’è una cucina, una camera da letto, un bagno ed un terrazzo. Pensate che durante la realizzazione del giardino l’artista viveva proprio al suo interno.

cosa vedere in Toscana: il giardino dei tarocchi

cosa vedere in Toscana: il giardino dei tarocchi

La mia scultura preferita è quella che raffigura la carta n°14 dei tarocchi, “La temperanza”.  Molto meno imponente dell’imperatrice, è una piccola cupola bianca con un angelo alla sommità. Mi è piaciuta istintivamente, o forse perchè ho un debole per gli angeli, figure miti che mi trasmettono calma e serenità.

cosa vedere in Toscana: il giardino dei tarocchi

Questo luogo si trova tra le colline toscane, ad un passo dal caratteristico borgo di Capalbio (GR) e dal mare. Anche solo per tutto il contorno vale la pena andarci.

cosa vedere in Toscana: il giardino dei tarocchi

cosa vedere in Toscana: il giardino dei tarocchi

“Se la vita è un gioco di carte noi nasciamo senza conoscerne le regole. Nonostante ciò siamo tutti chiamati a giocare una mano.”

Info utili sul giardino dei Tarocchi:

Pescia Fiorentina
Capalbio
Provincia di Grossetto (58100)

sito web: ilgiardinodeitarocchi.it

 

Potrebbe anche interessarti:

Relax a 360 gradi alle terme di Bagno Vignoni

A Cortona sulle orme di Lorenzo

Il castello di Meleto e i suoi gioielli segreti

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.