Visitare La Gacilly e il suo meraviglioso festival di fotografia a cielo aperto

Ci sono tanti motivi per visitare La Gacilly in Bretagna, uno di questi è senza dubbio il suo meraviglioso festival di fotografia che si svolge ogni anno in estate.

Festival La Gacilly Photo 2015

La particolarità del festival di fotografia di La Gacilly è quello di essere un festival a cielo aperto. Sì avete capito bene, la maggior parte delle fotografie che si possono ammirare sono disseminate per le vie del piccolo paesino. Fotografie giganti appese ai muri delle case o installate in giardini rigogliosi.

gacilly-maison-de-la-photographie

Festival-La-Gacilly-Photo-3

Festival di fotografia di La Gacilly in Bretagna

Il festival quest’anno è giunto alla sua undicesima edizione ed è dedicato al tema di Expo2015 “nutrire il pianeta” e ospiti d’onore sono i fotografi italiani: Franco Fontana, Mario Giacomelli e tanti altri come Piergiorgio Branzi di cui abbiamo amato i suoi scatti in bianco e nero o Paolo Pellegrin con alcune immagini del mar Morto semplicemente spettacolari.

Festival-La-Gacilly-Photo festival-la-gacilly-photo-2

Vi confesso una cosa, sto facendo molta fatica a descrivervi questo festival perché è un festival che va vissuto direttamente, cosa che vi invito a fare visto che c’è tempo fino al 30 settembre, la Bretagna è vicina e meravigliosa quale miglior occasione di un festival di fotografia all’aperto per visitarla?

Festival-La-Gacilly-2015

La-Gacilly-Emanuele-Scorcelletti

Per convincervi ecco gli scatti che Luca ha fatto durante la nostra visita al festival di fotografia de La Gacilly, ahimè il tempo non era dei migliori ma forse anche è un punto a favore, almeno Luca mi ha ripetuto tutto il giorno: “È con questo cielo che me la immagino di solito la Bretagna!“.

La-Gacilly-Piergiorgio-Branzi

La-Gacilly-Piergiorgio-Branzi-2

La-Gacilly-Piergiorgio-Branzi-3

La-Gacilly-Piergiorgio-Branzi-4

Dove mangiare a La Gacilly

Immaginate un luogo fuori dal tempo, tavoli in legno, tè da tutto il mondo, ottima cucina, un vecchio banco di scuola sotto alla finestra con giochi per bambini e un ottimo menù a meno di venti euro. Aprite gli occhi e sarete a Les Enfants Gat’Thes a La Gacilly.

Non ci sono dubbi, questo è IL posto in cui mangiare a La Gacilly, sappiatelo!

Cosa vedere a La Gacilly

La Gacilly è un paesino adorabile dove abitano tanti artigiani che espongono le proprie opere nelle botteghe scavate nella pietra, su tutto il paese aleggia la figura di Yves Rocher. 

La sua passione per il mondo vegetale, come diceva spesso lui stesso, nacque e crebbe proprio a La Gacilly dove “per alimentare la mia fantasia, avevo l’orizzonte delle lande fiorite, le paludi e i boschi della mitica foresta di Brocéliande…”

Leggendo un po’ della sua storia me ne sono innamorata perché adoro l’idea che sta alla base del suo lavoro: utilizzare i segreti delle piante per una cosmesi innovativa e democratica, alla portata di tutte le donne. I suoi cosmetici sono alla portata di tutte le tasche ma non per questo di scarsa qualità.

Oltre alla cosmesi vegetale Rocher aveva una grande passione, la sua terra, fu così che fino alla sua morte, nel 2009, si batte per salvare La Gacilly dallo spopolamento. Fu così che creò il Giardino Botanico, con oltre 1.000 specie di piante, e organizzò appunto il Festival Photo Peuples & Nature, che è diventato il 1° festival di fotografia open di Francia, aperto a tutti e gratuito.

Perché visitare La Gacilly

La Gacilly, villaggio bretone del Morbihan, ci è rimasto nel cuore, è entrato in punta di piedi, prendendoci per la gola e facendo leva su una delle nostre più grandi passioni, la fotografia.

la gacilly fiori

La Gacilly è come una cartolina romantica, con un fiume che costeggia un borghetto in pietra immerso nel verde, che mandi ad un amore passato da cui vuoi farti ricordare ancora.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

2 commenti

  • Rispondi settembre 21, 2015

    ALESSANDRA

    Bravi come sempre!!!
    perche´, beh, prima di tutto non vi fermate di fronte a nulla, anzi sempre in movimento. Sapete cogliere il nocciolo e l´ anima nelle cose, e soprattutto, la sapete trasmettere.

    • Rispondi settembre 22, 2015

      Elisa e Luca

      Cara Alessandra, grazie del bellissimo commento, un abbraccio fortissimo
      Elisa e Luca

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.