Viaggio a Formentera Zen

Oggi vi racconto una storia su un viaggio a Formentera che ancora non ho fatto ma che vorrei fare presto. 

Parla di un Elisa di qualche anno fa e di un’amica, Linda, che le consiglia un libro su un’isola che attrae tantissimo la sua curiosità. Elisa lo compra e a Milano incontra Stefania Campanella, l’autrice. Chi è Stefania? Una donna il cui amore per Formentera (l’isola in questione) l’ha portata a scrivere libri, a organizzare eventi e a fondare un’associazione culturale per promuovere la parte più autentica di quest’isola. Stefania è energia e impeto e travolge Elisa che vuole a tutti i costi visitare Formentera di cui tanti parlano ma che pochi conoscono al di là dell’immagine patinata.

viaggio a Formentera

La storia ha il suo happy end?

Ni, perché ancora non sono riuscita a fare il mio viaggio a Formentera. Vorrei vederla da dentro, accompagnata da chi la conosce bene e la ama. Vorrei conoscerla insieme a Stefania ma purtroppo non è ancora arrivato il momento. Avrei voluto fortemente andarci ad Ottobre ma per problemi di lavoro non mi è possibile. Dopo aver letto l’articolo di Silvia che c’è stata a giugno la voglia invece di calare è aumentata. 

Oggi però vorrei far conoscere Stefania anche a voi intervistandola sul suo nuovo progetto, ve l’ho detto, no, che Stefania è vulcanica?

Formentera zen

Ciao Stefania se ti chiedessi di parlarci di Formentera in tre parole come la definiresti?
Magica, pura, irresistibile.

Possiamo affermare che sei stata letteralmente stregata dall’isola non è vero? Parlaci un po’ della sua anima, quella che a prima vista non si coglie

Tutti conoscono la Formentera vacanziera, molti solo quella mondana, invece l’anima di Formentera è libera e spesso ricorda a chi si sintonizza un po’ con le sue energie che spesso ci dimentichiamo della nostra libertà. Formentera Zen, la settimana che sto organizzando a ottobre 2015, è ispirata proprio a questa capacità che l’isola ha di far stare bene.

formentera zen

Secondo te viaggiando a Formentera si può ancora parlare di una Formentera insolita?
Ma certamente, basta anche solo inoltrarsi nelle sue strade sterrate per scoprire angoli nascosti o provare a viverla in modi diversi: a cavallo, in kayak, calandosi nelle grotte, correndo, meditando, assaggiandola o semplicemente respirandola in silenzio

Hai scritto un libro dal titolo “Formentera non esiste” titolo accattivante e anche forse un po’ provocatorio che significato hai voluto dargli?
Formentera non esiste perché ognuno ha la propria isola, e queste infinite isole non si incrociano mai (o almeno ce ne sono alcune che possono anche farlo per un momento, altre che sono invece compatibili). C’è la Formentera degli sportivi, quella degli hippy, dei musicisti, dei naturisti, dei calciatori, dei single, quella romantica… E pensare che è lunga solo 23 km!

viaggio a formentera

Ora hai intrapreso una nuova grande avventura “Formentera Zen” già il titolo ci piace molto, peccato non poter far parte della sua prima edizione che si terrà ad ottobre giusto?
Sì, dal 4 al 10 ottobre sarà possibile vivere e scoprire Formentera attraverso workshop, conferenze, lezioni di yoga, di respirazione, danze curative, passeggiate mistiche e massaggi nella natura. Un evento dedicato a chiunque voglia prendersi cura di se stesso, nel “primo “ paradiso del Mediterraneo. Si può prenotare tutta la settimana o le singole attività. Il programma e tutte le info sono su www.formenterazen.com per il 2016 tu e Luca site già prenotati eh!

Certo, prenotiamo il volo subito e voi che fate?

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

2 commenti

  • Rispondi settembre 9, 2015

    Vale@beroad

    Evento interessante! Formentera è una meraviglia e fuori stagione dev’esserlo ancora di più 😀

    • Rispondi settembre 10, 2015

      Elisa e Luca

      Infatti Vale pensa a quanto mi spiace non poterci andare! Uffi

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.