Visitare il Lazio a bordo di un’Ape: The Gira day 2

Attraversare l’Italia in Ape Calessino è un modo di viaggiare diverso da quello a cui siamo abituati. Si è costretti a percorrere strade secondarie e questa è una delle cose più belle che questo viaggio ci sta regalando perché ci permette di vedere l’Italia vera, le sue bellezze e le sue incongruenze.

The Gira

The Gira
Viaggiando in Ape, tra il frastuono del motore e l’aria che entra da tutte le parti, si osserva l’Italia che passal’Italia che sembra riassuma la vita intera con i suoi alti e bassi, in tutti i sensi. L’Ape Calessino poi è amatissimo con il suo look d’altri tempi, tant’è vero che spesso la gente incuriosita ci chiede informazioni e non crede che con quel mezzo lì arriveremo fino a Milano. Tanti rimangono come incantati e poi vincendo la timidezza ci domandano di poter scattare una foto sull’apetta rossa.

vedere il lazio

Gaeta

Cosa vedere in Lazio

Ieri abbiamo attraversato praticamente tutto il Lazio, da Gaeta a Viterbo. Abbiamo guidato per più di duecento chilometri, quasi tutti sulla costa, tra paesi bellissimi come Gaeta e Sperlonga, abbiamo scoperto il Parco Nazionale del Circeo e il lungomare di Sabaudia, superato chilometri di pineta (tra prostitute e spazzatura, ricordate gli alti e i bassi di cui vi scrivevo sopra?), fatto un aperitivo sul lago di Bracciano e guidato di nuovo, fino a Viterbo con un cielo che si tingeva di rosso fuoco.

Gaeta The Gira

Gaeta

visitare il lazio

Gaeta

visitare il Lazio

Sperlonga

visitare il Lazio

Sperlonga

visitare il lazio

Sperlonga

Dove dormire a Viterbo

A Viterbo siamo stati ospiti dell’agriturismo Magica Torre Antica e dell’euforia di Ida che da pochi mesi ha trasformato la torre dal glorioso passato, che domina il podere di sua proprietà e che il padre ha acquistato nel 1969, in un agriturismo. Ci ha raccontato che il padre ha portato addirittura un prete esorcista qui perché era convinto che la sue torre emanasse un’energia particolare e voleva sincerarsi di genere fosse. Il responso? Energia sicuramente, ma di quella positiva! Nella torre sono disponibili due camere e una grande sala per la colazione.

visitare il lazio

Dove mangiare a Viterbo

Una cosa bella dell’essere blogger è avere altri amici blogger che sanno sempre consigliarti al meglio ovunque tu sia. E’ bastato un tweet alla cuochina sopraffina per trovare il miglior posto in cui mangiare a Viterbo: l’Antica Taverna. Carne spettacolare e primi di funghi che credo ricorderemo per molto tempo sia per la qualità eccelsa che per i prezzi che sono sorprendentemente a buon mercato!

Di questa giornata ci rimane l’impressione di aver visto una piccola Italia in miniatura e la voglia di tornare per conoscere meglio la Tuscia.

Potrebbe anche interessarti:

The Gira: il primo giorno in ape calessino

The Gira: partiamo alla scoperta dell’Italia in ape calessino

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

2 commenti

  • Rispondi settembre 27, 2015

    Maddalena

    Fantastici! Ma ce la fa il Calessino su e giù per le colline laziali?

    • Rispondi settembre 28, 2015

      Elisa e Luca

      Cara Maddalena, ebbene sì, lo abbiamo testato, ce la fa 🙂

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.