Zurigo low cost ovvero come fare un viaggio a Zurigo spendendo poco

Esiste una Zurigo low cost?

Senza dubbio Zurigo nell’immaginario comune non è una meta economica. Sarà perché è uno dei paradisi fiscali del mondo, perché ha un intero quartiere dedicato alle banche o perché nella sua via principale, la Bahnhofstrasse, si alternano boutique di marche famose una dopo l’altra, ma sta di fatto che una delle preoccupazioni di chi sceglie Zurigo come meta di una vacanza o anche solo di un weekend è quella di dover spendere una piccola fortuna. Invece con qualche piccolo accorgimento è possibile fare un viaggio a Zurigo come valida alternativa alle capitali europee più gettonate senza finire sul lastrico.

Ma come è possibile viaggiare a Zurigo senza spendere tanto?

Zurigo low cost

Dove dormire a Zurigo spendendo poco

Innanzitutto la scelta dell’alloggio ha un ruolo fondamentale. A Zurigo esistono molti ostelli della gioventù sia con camere singole che doppie oltre ovviamente alle camerate che permettono di abbattere i costi dell’alloggio e che non hanno niente da invidiare agli alberghi. Quindi dimenticate l’associazione ostello / camerata da adolescenti casinari /ambiente squallido. Qui è tutta un’altra storia.

Un’altra soluzione è quella di scegliere un hotel o un appartamento fuori città, ma che utilizzando i mezzi pubblici, che a Zurigo sono efficientissimi, si può arrivare in pieno centro in pochi minuti.

Zurigo low cost

Come muoversi a Zurigo: scegliere la Zurichcard

Che decidiate di abitare in città o nella verde periferia per risparmiare utilizzando i mezzi pubblici è d’obbligo l’acquisto della Zurichcard, un abbonamento da 24 a 72 ore che permette di risparmiare molto sul prezzo totale dei biglietti e che offre altre agevolazioni per chi ama la cultura. La Zurichcard offre ad esempio la possibilità di muoversi su tutti i mezzi pubblici di seconda classe, di fare una gita in battello sul meraviglioso lago di Zurigo e ingresso libero o ridotto ai principali musei della città.

Un ulteriore alternativa può essere quella di noleggiare una bicicletta, grazie alla Züri Rollt si può vedere la città su due ruote gratis.

Zurigo low cost

Cosa mangiare a Zurigo spendendo poco

Come sempre consigliamo in occasione di ogni viaggio, il modo più economico di viaggiare spendendo poco è risparmiare sul cibo. Se volete visitare  Zurigo in maniera low cost potete mangiare presso le bancarelle di street food facendo una mega scorpacciata di pretzel oppure potete approfittare delle splendido buffet vegetariano di HILTL in sihlstrasse 28. Io non riuscivo a smettere di riempire il piatto con ogni ben di dio di provenienza asiatica rivisitata in stile europeo.

Cosa vedere a Zurigo con pochi soldi

A Zurigo esistono oltre cento gallerie e musei d’arte in cui entrare gratuitamente. Per chi ama l’arte sono imperdibili sia la Kunsthallee presso la Löwenbräu Areal che le vetrate disegnate da Marc Chagall nella chiesa di Fraumünster. Io sono rimasta impietrita davanti a tanta bellezza.

Se invece volete godere di un panorama mozzafiato sulla città andate a Utliberg, la montagna di Zurigo sulla sponda occidentale del lago raggiungibile in treno (gratuitamente con la Zurich card) con l’S10 che parte dalla stazione centrale due volte l’ora.

Zurigo low cost

Imperdibile, una gita nel parco più cool della città, quello del Viadukt di Zurich West. Sempre per rimanere in tema green non fatevi mancare una passeggiata lungo il fiume Limmat ammirando i cigni che nuotano nell’acqua.

Ora tocca a voi, siete mai stati a Zurigo? Quali sono i vostri modi per viverla low cost? Vi aspettiamo nei commenti, che come sapete, è sempre un piacere leggervi!

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.