Peixe em Lisboa ovvero cosa mangiare a Lisbona

Il mese scorso avevo un appuntamento a Lisbona, il Peixe Em Lisboa. Un appuntamento con qualche chef stellato che voleva farmi assaggiare le sue nuove creazioni a un prezzo più che competitivo. Ok me la tiro meno, questo appuntamento è annuale a Lisbona e come me c’erano altre centinaia di persone che apprezzano il pesce e il vino.

cosa mangiare a Lisbona

Il Peixe Em Lisboa è una iniziativa straordinaria da parte di un istituto del Turismo. Per dieci giorni, al Pàtio de Galé, di fianco alla piazza e di fronte al Tago, gli chef e i ristoranti più noti del Portogallo diventano baracchini di street food che offrono assaggi di alta cucina.

La formula è semplicissima e geniale: 15€ di entrata (valida per tutto il giorno) con inclusi due buoni per il cibo, due per il vino e un bicchiere da degustazione. Poi se hai ancora fame o ancora sete puoi comprare altri buoni all’interno.

La cosa più difficile è oggettivamente decidere che cosa mangiare. Ci potete trovare di tutto: il sandwich, il risotto, la zuppa, la grigliata… tutto a base di pesce e in porzioni perfette per gustarteli e comunque lasciarti la voglia di provare anche qualcosa di diverso che avevi visto nello stand a fianco.

Cosa mangiare a Lisbona

Ad aver tempo e far bene, durante questi dieci giorni, gli chef propongono anche dimostrazioni, lezioni di cucina e incontri oppure ci sono degustazioni di vini portoghesi dai quali siamo stati piacevolmente sorpresi. È l’idea in sé che è geniale: hai i migliori ristoranti nello stesso patio e puoi mangiare in un giorno da tutti.

Geniale.

Poi, c’è da dire, Lisbona come tutto il resto della penisola iberica, ce l’ha un po’ con il mangiare informale un po’ qui e un po’ li… le tapas, dicono loro, l’orribile termine apericena, diciamo noi.

Ok, il loro oltre a suonare più bello è anche strutturato diverso. Nel post su Madrid vi ho parlato del Mercado San Miguel e di come ci siamo innamorati di lui.. ecco a Lisbona ne esistono due.

cosa mangiare a Lisbona

I mercati di Lisbona

Il primo è il Mercado da Ribeira che rimane vicino al centro storico, il secondo è il Mercado de Campo de Ourique. Il concetto è sempre quello: un mercato, appunto, con la frutta, la verdura e il pesce e gli stand che elaborano quanto è venduto nel mercato e lo trasformano in tapas da mangiare li al momento con un bicchiere di vino.

Il primo rimane un po’ di passaggio, diciamo, un po’ più da tutti i giorni, probabilmente per la posizione centralissima che ne fa un punto di incontro per i lisboeti in pausa pranzo dagli uffici o dalle scuole; il secondo invece è un po’ più ricercato, un po’ più chic, se vogliamo.

Situato nella zona alta della città, innanzitutto è perfetto dopo un giro turistico sul noto tram 28, poi è in una zona che la città di Lisbona e i suoi cittadini stanno rivalutando da un punto di vista architettonico, restaurando case vecchie e facendone un quartierino elegante e tranquillo.

A Lisbona abbiamo mangiato tapas per tre giorni. E non è che me ne stia lamentando.

Potrebbero anche interessarti

Dove dormire a Lisbona: doing the right thing

4 volte 4 a Lisbona

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

2 commenti

  • Rispondi maggio 23, 2015

    roberta

    ma questo evento è una figata!
    Lo scorso anno voelvo troppo provare il Time Out Mercado da Ribeira ma Lisboa è così bella che non ho avuto il tempo ahah
    mentre del mercado de campo de ourique non avevo mai sentito parlare …bene più cose da scoprire in questa meravigliosa città!

    • Rispondi maggio 25, 2015

      Giorgia

      si, è un evento spettacolare!!! lo fanno tutti gli anni adesso, dai un’occhiata al loro sito per le date del 2016, io non vedo già l’ora di tornare!!

E' nata qualche anno fa, in un bel giorno di giugno, all’orario giusto per un Martini dry. Premonizione? La prima volta che ha guardato dal finestrino di un aereo le è parso di aver sempre guardato le luci della città dall’alto. Dejà vu … o premonizione. (O manie di grandezza?) Viaggia per lavoro e per piacere, per mangiare e per amore.