Viaggio in Israele con bambini? Certo che si può!

Se c’è una parola che abbiamo udito più di tutte durante il nostro viaggio in Israele di otto giorni, ancor più di shalom (trad. salve), è stata “Bimbi!!!“. A pronunciarla un’infinità di volte è stato Manina, il nostro piccolo di diciotto mesi, ogni volta che in giro per il paese incontrava bambini di tutte le età. Ovunque fossimo, dal Muro del pianto allo Zoo di Gerusalemme, dalle strette vie di Jaffa al lungo mare di Tel Aviv Manina ha sempre trovato compagnia ed è stato un vero spettacolo vederlo giocare con bambini dalle origini più disparate.

viaggiare in israele coi bambini

5 motivi per viaggiare in Israele con bambini

1. Israele è una meta che permette di accontentare tutti: ideale per chi ama il mare, l’avventura o la storia. Nello stesso giorno abbiamo nuotato nel Mar Morto, visitato la fortezza di Masada nel deserto e passeggiato per una delle vie più glamour di Gerusalemme.

2. La cucina di Israele è molto variegata: dall’humus (purea di ceci e pasta di sesamo) alla shawarma (carne di pecora o di tacchino) passando per il buonissimo felafel (polpettine di ceci) che ha fatto impazzire Manina.

3. Israele ha uno dei sistemi sanitari più avanzati al mondo.

4. Israele è vicina, si trova a sole 4 ore di viaggio dall’Italia.

5. Sulla costa israeliana si può godere di un clima temperato tutto l’anno anche se i momenti migliori per viaggiare coi bambini in Israele sono la primavera e l’autunno quando le temperature sono più miti (in ogni modo ricordate di portare con voi la crema solare ad alta protezione).

Cosa vedere in viaggio in Israele con bambini

La fortezza di Masada

masada israele coi bambini

Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco questa fortezza è divenuta simbolo della resistenza e della conservazione della identità nazionale e religiosa del mondo ebraico. Per arrivarvi si possono scegliere due modi o la salita a piedi oppure in funivia. Qualunque sia la scelta il nostro consiglio è di arrivare alle prime ore della giornata per evitare temperature troppo elevate. La storia di Masada è avvincente per i bambini ed è molto bello potersi perdere in questo sito così denso di storia.

masada coi bambini

Biblical Zoo a Gerusalemme

biblical zoo jerusalem

La particolarità di questo luogo è di essere nato dall’idea di voler creare uno zoo che ospitasse tutti gli animali citati nella Bibbia. E’ possibile visitarlo a piedi oppure, date le dimensioni di ben 25 ettari, utilizzando il trenino che passa di frequente. Ogni anno il Biblical Zoo accoglie tantissimi bambini e scolaresche, sia di istituti ebraici che arabi. Ad uno degli estremi della riserva si trova il Noah’s Ark Visitor Centre al cui interno si trova una galleria d’arte, una stazione di computer interattiva e un auditorium. Per maggiori info sito web jerusalemzoo.org.il

biblical zoo jerusalem

Museo della Scienza Bloomfield

Osserva, tocca e ragiona” è il diktat sul quale è stato costruito questo museo dedicato alla scienza e non solo, a pochi passi dall’Università Ebraica di Scienze. Tutto ciò che si trova al suo interno è stato realizzato con l’intento di far comprendere a bambini e adulti come funzionano il mondo, la natura, come percepiamo lo spazio che ci circonda, che cosa si nasconde all’interno degli oggetti che utilizziamo quotidianamente nella nostra vita. Il Bloomfield è un luogo interattivo in cui il visitatore stesso è il protagonista del museo qualsiasi sia la sua età. Numerosi sono i progetti che ogni anno coinvolgono asili e scuole promuovendo la sperimentazione del “thinking with your hands” e supportando la creatività e il desiderio di lavorare in gruppo. www.mada.org.il

bloomfield scince museum jerusalem

Mini Israel

Il parco mostra i modelli in miniatura delle principali attrazioni turistiche del paese con scene di vita quotidiana di piccoli modellini umani, un modo dinamico e divertente per conoscere meglio il Paese. Le migliaia di figure che popolano la scena sono state scolpite da artisti del luogo. Alle attività mostrate è stato aggiunto anche il sonoro, per esempio dal modello del Mishkenot She’ananim si può ascoltare la voce registrata del maestro Isac Stern che conduce una performance di violino. Per maggiori info: sito web minisrael.co.il

Israeli Children Museum di Holon

Israeli Children Museum di Holon

Un vero e proprio museo per i bambini alla scoperta del mondo dell’immaginazione. I più piccoli diventano parte attiva delle installazioni, possono toccare, modellare ed interagire quanto e come vogliono. Ogni anno vengono proposti temi diversi quello che abbiamo sperimentato noi era relativo all’arte. Per maggiori info: www.childrensmuseum.org.il

Israeli Children Museum di Holon

Un viaggio in Israele è pericoloso?

A dire il vero viaggiando con un bambino così piccolo prima di partire anche noi ci siamo fatti più volte questa domanda, ma la sensazione che abbiamo avuto appena messo piede in Israele è stata di un grande senso di sicurezza che ha fugato tutti i nostri dubbi. Un viaggio in Israele in famiglia è un’occasione importante per tutti perché viaggiare non solo allarga la mente, le dà forma.

viaggiare in israele coi bambini

Sullo stesso argomento potrebbero interessarti:

Galleggiare nel Mar Morto, un po’ più su volar, volare

Il Neot Kedumin Biblical reserve in Israele e le matrioske

Come affrontare un viaggio in macchina coi bambini piccoli

Portare i bambini in viaggio a contatto con la fascia

Volare coi bambini al di sotto dei due anni consigli per sopravvivere

#GoIsrael #Tbnet

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

8 commenti

  • Wow, aspettavo con ansia questo post.. ho seguito il vostro viaggio con passione e, sinceramente, l’ultima domanda è quella che mi sono posta più spesso. Mi piacerebbe tantissimo affrontare un viaggio così, ma il discorso sicurezza è quello che per adesso ci blocca molto.
    Le foto sono stupende!!

    • Rispondi aprile 8, 2015

      Elisa e Luca

      Ciao Elena

      il viaggio è davvero meraviglioso, è un viaggio che apre la mente, fa capire che le cose non sempre sono bianche o nere ma che esistono tante tonalità di grigio. Per il discorso sicurezza ripetiamo quanto scritto nel post la sensazione è stata di altissima sicurezza

  • Rispondi aprile 9, 2015

    2Giromondo

    Perché viaggiare non solo allarga la mente, le dà forma! Come darvi torto!
    Lo spieghiamo sempre anche ai nostri genitori!!!
    Bellissime le foto con Manina!

    • Rispondi aprile 9, 2015

      Elisa e Luca

      grazie ragazzi, ce la faremo a farla capire a tutti che viaggiare è importantissimo 🙂

  • Rispondi aprile 14, 2015

    Lali

    Bellissimo ragazzi!! Bravi!! E quanto cresce quel tenero ometto là!!!

    • Rispondi aprile 15, 2015

      Elisa e Luca

      grazie cara Lali 🙂

  • Che bel post!

    • Rispondi aprile 23, 2015

      Elisa e Luca

      ma grazie <3

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.