Cosa visitare in Cilento: 10 cose da gustare

Incastonato tra il mare e le montagne, il Cilento è una terra estremamente poliedrica che si mantiene ancora autentica e a tratti inesplorata. Nonostante sia un prezioso contenitore di storia, natura, buona cucina e cultura, il Cilento è una destinazione che si mantiene molto lontana dalle dinamiche del turismo di massa.

E forse è proprio questo il suo segreto, il suo maggiore punto di forza: il Cilento rimane ancora oggi una terra che si concede solo a chi ha davvero voglia di scoprirla. Un’area esclusiva rivolta a un turismo sostenibile e di qualità, all’insegna dell’ospitalità e nel rispetto della natura e della dieta mediterranea.

Il Cilento è una terra molto vasta, ma grazie a #Cilentoinside in pochi giorni siamo riusciti a scoprire alcuni dei suoi maggiori punti d’interesse. Provo quindi a raccontarvi quali sono le 10 cose che dovreste assolutamente vedere in questa terra mozzafiato dal nome Cilento.

Cilento cosa vedere e cosa fare

Acciaroli

 Cilento mare

Il mare. La costa del Cilento è estremamente varia. Siamo rimasti incantati passeggiando lungo la spiaggia di Trentova spingendo lo sguardo fino all’orizzonte segnato dall’omonimo scoglio, e poi dalla spiaggia di Castellabate con il mare limpido di Punta Licosa e le sue infinite sfumature di blu. Ma questo è solo un assaggio dell’incredibile costa cilentana.

Cilento Agropoli

Interessante per il mare, ma soprattutto per la parte più antica: Agropoli Vecchia, una delle aree di maggior richiamo turistico di tutto il Cilento. Arroccata sul mare e circondata da mura medievali, passeggiando nel dedalo dei suoi viottoli impregnati di storia, Agropoli consente di fare un vero e proprio salto nel tempo. Da non perdere “U Sghizz”, ristorante-pizzeria molto caratteristico che propone piatti tipici cilentani.

Cilento cosa fare e cosa vedere

Paestum

Cilento Paestum

Tra i posti imperdibili – e che ho più apprezzato – non posso non citare Paestum, l’antica città di Poseidonia. Situata su un altipiano a base di calcare che consente a tutta la città di sopraelevarsi rispetto all’insieme, gode di un fascino unico sia con la luce del sole che di notte, quando i templi sono illuminati e incantano nel buio pesto. Da visitare sia il sito archeologico che il museo contenente la celebre Tomba del Tuffatore.

Cilento Velia

Si tratta di una città che in passato è stata la culla di una grande cultura medica e filosofica, tant’è che qui vissero Parmenide e Zenone. Oggi la città permette di rivivere in parte lo splendore dell’antichità mediante un grande complesso archeologico immerso nella natura.

Cilento Acciaroli

Fuori dai percorsi e dal turismo di massa, da suggestivo borgo di pescatori col passare del tempo è divenuto località turistica balneare di rilevanza nazionale, anche celebre perché si suppone che Hemingway si sia ispirato ad un pescatore cilentano per la sua celebre opera “Il Vecchio e il Mare”. Incantevole il porticciolo che pullula di barchette colorate.

Cilento cosa vedere e cosa fare

Castellabate

 

Cilento Castellabate

Colori caldi e un labirinto di viottoli che conducono a una delle piazzette più famose del cinema italiano. Castellabate è piccina e accogliente, tanto che non si fa alcuna fatica nell’immaginare perché, alla fine del film Benvenuti al Sud, il protagonista non vuole più andar via da questo posto. La chicca è la terrazza con vista mare. Semplicemente favolosa.

Cilento Certosa di Padula

Incastonata tra le montagne e avvolta da un paesaggio suggestivo, la Certosa di Padula, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, è la certosa più grande d’Italia. Si tratta di un contenitore di arte allo stato puro, dove la storia è ben conservata e documentata attraverso l’architettura, maioliche e affreschi pregiati.

Cilento cosa vedere e cosa fare

lasagne e ceci

Cilento i sapori della terra

Il Cilento è anche una terra ricca di sapori genuini, di ricette e pietanze tramandate di generazione in generazione. Tra queste è da provare lasagne e ceci, un piatto a base di pasta fatta in casa con ceci di Cicerale (ceci molto piccoli, rotondi e dal colore quasi dorato). Da non perdere la pizza cilentana, condita con cacioricotta grattugiato fresco. Ho anche adorato gli scauratielli, dolci tipici cilentani preparati con pasta lessa fritta e senza uova.

Cilento i sapori del mare

Oltre ai piatti di terra, il Cilento è anche famoso per la sua buona cucina a base di pesce, in primis a base di alici. Le alici sono ovunque: come condimento nella pasta, negli antipasti, sulla pizza. Da non perdere le alici ‘mbuttanate, ovvero alici fritte e ripiene di uova e formaggio e gli scialatelli alla cilentana, pasta asciutta condita con alici, cipolla e pomodori secchi.

Cosa vedere in Cilento

Certosa di Padula

Cilento b&b

Posta in posizione collinare, Torchiara domina il golfo di Agropoli. Passeggiare in questo borgo significa lasciarsi catturare da una bellezza d’altri tempi, dai grandi portoni in pietra, dalle infinite distese di verde. Torchiara è la meta perfetta per vivere le feste estive e i festival della tradizione o per soggiornare in un luogo tranquillo e immerso nella natura. Vi consiglio Borgo Riccio, una residenza d’epoca che si rivolge ai viaggiatori in cerca di luoghi autentici che non hanno dimenticato le antiche tradizioni locali, tant’è che al risveglio gli ospiti vengono accolti con la colazione tipica cilentana che include mozzarelle di bufala, acqua e sale (delle frise spezzettate e condite con olio, sale e pomodoro) e marmellate fatte in casa.

Il Cilento mi ha fatto perdere la testa. Che ne dite, vi ho convinto con questo post?

Oggi per il nostro mercoledì dello special guest abbiamo ospitato Manuela di pensierinviaggio.it nostra inviata speciale durante il blog tour #cilentoinside (a cui purtroppo non abbiamo potuto prendere parte per impegni di lavoro)

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

3 commenti

  • Devo ammettere che di questa destinazione conoscevo poco o nulla, interessente leggere di questi luoghi un po’ meno conosciuti. Sono delle vere chicche di viaggio 😀

    • Rispondi marzo 12, 2015

      Elisa e Luca

      L’Italia non finisce mai di sorprenderci!

  • Rispondi giugno 8, 2015

    Stefania

    interessante

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.