Cosa vedere ad Amsterdam: Jordaan il quartiere degli artisti

C’è un quartiere di Amsterdam che dovrebbe essere assolutamente annoverato nella lista di cosa vedere ad Amsterdam: lo Jordaan.

Un quartiere dove le giovani famiglie olandesi si ritrovano al mercato bio del sabato, dove le case (dentro) sono tutte belle da morire e sembrano uscite da una rivista di arredamento, dove le luci delle case non hanno nulla a che fare con quelle rosse di uno dei quartieri più famosi di Europa.

Cosa vedere ad Amsterdam

Un quartiere dal passato operaio e da un presente fatto di giovani cool e alla moda.

Lo Jordaan nacque dalla migrazione dei lavoratori sia olandesi sia stranieri che si stabilirono durante il Secolo d’Oro facendolo diventare presto sovrappopolato con condizioni igieniche non proprio allettanti che fecero sì che chi poteva permettersi di pagare un affitto più alto presto si trasferiva in altri quartieri.

Cosa vedere ad Amsterdam

Nella seconda metà del 1900, lo Jordaan rischiò per questo motivo di rimanere inabitato e con progetti di demolizione per costruire nuovi palazzi moderni. Fortunatamente a causa delle proteste della gente che ne riconosceva il suo valore storico si passò ad un suo recupero. Negli anni ’70 iniziò a trasferirsi qui la nuova generazione di artisti che lo fece diventare ciò che è oggi, il cuore pulsante di Amsterdam.

Cosa vedere ad Amsterdam

Per godere a pieno dell’atmosfera dello Joordan due sono le cose da fare, andare al mercatino bio del sabato mattina e, se avete un bimbo, farlo giocare al parco dei polli.

Il Noordermarkt il sabato mattina diventa il cuore vibrante di Amsterdam con visitatori da tutti i Paesi Bassi. Ci siamo persi tra le bancarelle di pane fatto al momento, di ostriche appena pescate e funghi fritti davanti a noi.

Tappa molto interessante anche per chi ama il vintage, è l’unico mercatino in cui potete acquistare le famose KLM Houses, un piccolo regalo in ceramica che veniva fatto in passato a tutti i passeggeri business dei voli KLM. Rappresentano le case di Amsterdam e ogni casa è numerata così che i proprietari possano riconoscerla. Noi personalmente le abbiamo amate a prima vista.

Cosa vedere ad Amsterdam

Il parco dei polli è abitato da polli e conigli che vengono curati a rotazione dai bambini del quartiere che si occupano di dar loro da mangiare. Il sabato il pollaio viene pulito e i bambini possono portare a casa le uova. Ci sono tricicli e carretti ad uso dei bambini, scivoli e altalene e l’atmosfera è da vero Amsterdammer. Se vi interessano i parchi gioco in questo bel post trovate un elenco completo dei playground più interessanti di Amsterdam.

Cosa vedere ad Amsterdam

Cosa vedere ad Amsterdam: Jordaan il quartiere più cool

Tips 1: se cercate un posto in cui mangiare non perdetevi il miglior ristorante thai della città il Kinnaree, prendete l’antipasto misto caldo e il secondo che vi ispira di più, squisitissimo!

Tips 2: per conoscere meglio il quartiere o per trovare una casa in cui dormire rivolgetevi alle ragazze di InsolitAmsterdam. Noi qui abbiamo abitato in una casa tipica olandese, quella con le scale ripide per raggiungere la camera per intenderci, avete presente no?

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

9 commenti

  • Rispondi gennaio 12, 2015

    Valentina

    Che bello ^-^

  • Rispondi gennaio 13, 2015

    Marta

    Anche noi siamo stati ad Amsterdam proprio nei giorni in cui eravate lì voi! Purtroppo non abbiamo avuto modo di esplorare nel dettaglio questo quartiere, ma solo attraversandolo ne si capisce il carattere.
    Io poi, sono curiosissima e quando vado in città nuove sbircio sempre dalle finestre per vedere dentro come sono le case. Ad Amsterdam mi è stato facile farlo perché praticamente molti appartamenti sono affacciati ai marciapiedi. Nello Jordan ricordo di aver perfettamente visto un ragazzo lavorare al suo pc nel tavolo della cucina, e io gli stavo camminando a due metri di distanza sul marciapiedi!

    • Rispondi gennaio 14, 2015

      Elisa e Luca

      Marta sì lo sappiamo abbiamo anche fatto foto di angoli simili se non erro vero? dai la prossima volta una bella birra insieme non ce la toglie nessuno 🙂

  • Rispondi gennaio 19, 2015

    manlio

    bellissimo articolo!

  • Rispondi gennaio 22, 2015

    goodnightandtravelwell

    Non c’è niente da fare, ad Amsterdam un quartiere è più bello dell’altro. Carinissime le case in ceramica, quelle ce le siamo perse!

    • Rispondi gennaio 22, 2015

      Elisa e Luca

      anche noi stavamo per perdercele ma due angeli dal nome di insolitamsterdam ce li hanno regalati per il compleanno di Elisa 🙂

  • Rispondi marzo 4, 2015

    Risaleomar

    Jordaan ha una magia tutta sua, fiori, bici, canali, dettagli preziosi.
    Avete notato come non esistono quasi tende nelle case di questo quartiere?!
    Praticamente puoi vedere come sono fatte le case dentro e le persone che ci vivono. Non che sia una guardona 😀 … ma questo mi ha stupida positivamente, mi ha trasmesso una sensazione di apertura, fiducia. La sera poi… le luci delle abitazioni si riflettono nell’acqua dei canali… un sogno. Vorrei tornarci e dormire in una house boat come consigliate nel vostro post.

    Marisa

    • Rispondi marzo 5, 2015

      Elisa e Luca

      la storia delle case senza tende è bellissima e ha affascinato tantissimo anche noi 🙂

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.