Cosa fare la sera a Buenos Aires: 5 cose da provare assolutamente

Buenos Aires è come ce l’eravamo immaginata. Affascinante, ammaliante, sensuale. Una città che non ti annoi mai di vedere: una, due, dieci, cento volte. E’ stata l’inizio e la fine del nostro viaggio in Argentina e ce ne siamo andati con la voglia di tornare in special modo per lasciarci avvolgere tra le brame della sua notte.

Cosa fare la sera a Buenos Aires

1. Ballare il tango alla Catedral: quando si pensa all’Argentina si pensa al tango, a due corpi che stretti danzano sensualmente insieme. A guardarli quasi non ci si stanca perché sembra che i corpi si parlino.

Ma come fare per assistere ad una milonga senza incappare in una trappola per turisti?

Semplice, andare alla Catedral un luogo onirico, surreale, fuori dal tempo e per questo veramente eccezionale. Situato in un edificio di fine ‘800 poi dichiarato patrimonio culturale della città ed ubicato le quartiere storico dell’Almagro questo locale ha dell’eccezionale. Le luci sono soffuse, gli spazi della sala centrale ampi con alti soffitti ai quali sono appesi quadri di qualsiasi genere e ritratti di personaggi famosi.

L’atmosfera che si respira è bohémien grazie ai tavoli e alle sedie vintage senza dubbio recuperate nei mercatini dell’usato. Le persone che lo frequentano sono vestite di tutto punto, impeccabili e originali allo stesso tempo. Come ogni milonga che si rispetti l’entrata si paga e può essere prevista nel prezzo del biglietto la lezione di tango oppure no.

2. Provare un ristorante a puertas cerradas: si prenota qualche giorno prima in internet. Il giorno stesso si riceve una mail con l’indirizzo a cui presentarsi. Si cena a porte chiuse cioè a casa dello chef insieme ad altre persone (massimo dieci) che come voi hanno prenotato la cena. Noi ci siamo ritrovati da Dan a parlare di viaggi intorno al mondo insieme ad un’antropologa americana in città per un convegno, una coppia di ballerini di tango e un giovane giapponese che faceva il giro del mondo.

Cosa fare alla sera a Buenos Aires

i-latina

sera-a-buenos-aires

3. Cenare in uno dei migliori ristoranti della città: a Buenos Aires troverete le migliori cucine del mondo. Se volete testare una cucina latinoamericana di altissima qualità vi consigliamo di andare da “i Latina“. Annoverato dal Guardian come uno dei dieci migliori ristoranti della città “i Latina” nasce come ristorante a puertas cerradas per poi diventare un vero e proprio ristorante grazie alla sua fama che si diffonde presto in città. Creato ad opera di tre fratelli colombiani offre un indimenticabile menù di sette portate accompagnate da alcuni dei migliori vini dell’America Latina. Provare per credere.

4. Fare l’aperitivo in un bar notables: un bar può essere definito “notables” solo se degno di nota cioè se si distingue per la sua importanza storica, il suo essere tradizionale e aver avuto come cliente un personaggio importante. In città ci sono ben 73 bar notables, anch’essi dichiarati Patrimonio Culturale della città. A questa pagina potete trovare l’elenco completo, a noi è piaciuto molto il Federal nel quartiere di San Telmo.

5. Passare il dopo cena nel quartiere di Palermo Soho: Palermo è senza dubbio uno dei quartieri che ci ha maggiormente colpito. Ora concentriamoci sul Palermo Soho. Questa vivace zona si trova tra le vie di Santa Fé, Coronel Diaz, Córdoba e Juan B. Justo ed è una delle parti più trendy di Palermo insieme a Palermo Hollywood. Il ritrovo preferito di turisti, hipsters e designer, la zona trasuda innovazione, freschezza e ha un’anima internazionale.

Di una cosa siamo certi, anche se avete una settimana a disposizione, viaggiate con un bimbo di un anno e siete tramortiti dal fuso orario cederete, come noi, al fascino della notte portena!

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

8 commenti

  • Rispondi gennaio 7, 2015

    Ezio

    Ma lo sapete che dopo il vostro viaggio ho un sacco voglia di Argentina???

    • Rispondi gennaio 14, 2015

      Elisa e Luca

      che bello Ezio che ci dici così, non è a questo che servono i blog di viaggi? 🙂

  • Rispondi gennaio 22, 2015

    goodnightandtravelwell

    Io di voglia di Argentina ne avevo di già a palate e continua ad aumentare! Pure grazie a vostro contributo, s’intende 🙂 Finirà che ci andrò a nuoto se non trovo un qualche volo mooolto accessibile.
    Comunque mi piace l’idea dei bar notables… se uno non sa quale scegliere va su quelli e va sul sicuro (?).

  • Rispondi gennaio 26, 2015

    Elisa - TripVillage

    Mi è venuta una voglia di Argentina che non potete immaginare!! Già seguendovi sui social mentre eravate là, la mia mente vagava parecchio…Ora leggendo i post ho proprio voglia di prenotare 🙂

    • Rispondi gennaio 26, 2015

      Elisa e Luca

      Che bello allora siamo riusciti nell’intento!

  • E io direi anche….tango!
    Bisogna cimentarsi a prescindere 😛

    • Rispondi novembre 21, 2015

      Elisa e Luca

      infatti il tango è il primo della lista 🙂

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.