5 consigli pratici per viaggiare spendendo poco


Spesso le persone ci chiedono come facciamo a viaggiare tanto e così spesso… Semplice cerchiamo di viaggiare spendendo poco!

A dire la verità risparmiare per viaggiare per noi è diventato un vero e proprio modo di essere e di affrontare le cose. Non cambiamo l’auto da un po’, durante l’anno cerchiamo di limitare l’acquisto di vestiti e cose che non sono indispensabili, e rinunciamo ad una cena per risparmiare soldi per il prossimo viaggio.

Viaggiare spendendo poco

Viaggiare spendendo poco: 5 consigli pratici

– Volo aereo: la prima cosa che facciamo per viaggiare spendendo il meno possibile è cercare di risparmiare sul volo aereo. Innanzitutto quando viaggiamo siamo flessibili nelle date di partenza e arrivo, utilizziamo un buon comparatore di prezzi (come ad esempio skyscanner.it) e selezioniamo l’opzione “tutto il mese” o addirittura “tutto l’anno” per vedere quando è più opportuno partire per la meta prescelta. Per risparmiare sul volo occorrerebbe anche avere mete flessibili, sia per quanto riguarda l’aeroporto di partenza che quello di arrivo.

A fine mese partiremo per le Canarie e siamo riusciti a risparmiare sul volo, pur trascorrendo là uno dei momenti di alta stagione, grazie alla flessibilità delle date (torneremo il 13 gennaio proprio perché in quella data i prezzi erano i più bassi). Partire da Milano Malpensa era la scelta più economica e quindi la nostra partenza sarà da là nonostante che per noi l’aeroporto di Bologna sia più vicino. Volendo poi andare alle Canarie abbiamo cercato l’isola con il volo più economico, in un primo momento avremmo voluto visitare Tenerife ma i voli erano molto più cari che quelli con destinazione Lanzarote che sarà infatti l’isola in cui passeremo la nostra pausa di Capodanno.

Un altro modo di risparmiare sul volo aereo è quello di partire durante la bassa stagione del paese che ci interessa. Ad esempio quest’estate abbiamo trovato un volo molto economico per l’Argentina proprio perché là era inverno e quindi bassa stagione.

Ci siamo iscritti alle newsletter delle compagnie aeree per essere sempre aggiornati su promozioni in atto e ai programmi frequent flyers in modo da accumulare miglia di viaggio. Abbiamo scritto questo post “come trovare voli aerei spendendo poco” dove potete trovate tanti altri utili consigli su come risparmiare sui viaggi aerei.

car sharing, questa è una buona opzione quando non si viaggia in aereo, il car sharing permette di raggiungere la meta grazie all’autostop 2.0, il servizio permette di trovare in internet persone che fanno il vostro stesso percorso e condividere con loro le spese di viaggio per raggiungere la località a cui siamo interessati. Non l’abbiamo ancora provato ma vorremmo testarlo presto, chissà forse proprio alle Canarie.

appartamento: quando viaggiamo questa è la soluzione di pernottamento che ci piace di più. Soggiornare in appartamento permette di avere una casa a propria disposizione con vari confort (TV, wifi, cucina completa…) in cui fare colazione e cenare (se come noi durante il giorno siete in giro) e questo ci permette di abbattere i costi sul cibo.

Attenzione però al tipo di sito a cui vi affidate perché alcuni intermediari applicano commissioni molto alte.

Ci sono invece siti molto interessanti come Mediavacanze.com. Dal 2002 specialista in Europa dell’affitto case vacanze tra privati con locazioni in circa 80 paesi non prevede commissioni ma una semplice formula di abbonamento annuale che rappresenta all’incirca l’1% del guadagno medio sugli affitti per i proprietari delle case, e come conseguenza anche i prezzi di locazione sono più bassi di circa il 30% per i vacanzieri: il suo consiglio? “Spendi meno, affitta di più“.

mezzi pubblici: questa è una soluzione che adottiamo specialmente quando viaggiamo in Sud America o nel Sud Est asiatico. Utilizzare i mezzi pubblici è un modo di viaggiare economico rispetto a noleggiare una macchina.

– street food: una dei modi per viaggiare spendendo poco che più amiamo perché lo street food inoltre ci permette di immergerci ancora di più nella cultura del paese che stiamo visitando.

Ora tocca a voi, quali sono i vostri consigli per viaggiare spendendo poco?

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

3 commenti

  • Rispondi gennaio 17, 2015

    Ricardo Sala

    Anche io sono un viaggiatore accanito, viaggio piu di quanto, a logica, potrei permettermi, Oltre ai giusti consigli già dati aggiungo:
    Mai fatta una assicurazione, i bagagli gli ho sempre trovati, un paio di volte soltanto mi furono spediti nel volo successivo, ma la compagnia me li fece pervenire al mio indirizzo.
    A volte le colazioni in certi alberghi sono care, ripiego o fuori dal albergo ho in camera dove di solito al estero sono forniti di bollitore con caffè e te (compro biscotti)
    I trasporti pubblici in certe città sono molto cari, Se in una metropoli rimango più giorni, di solito battezzo un giorno dove faccio un abbonamento e giro dovunque (a volte sui normali autobus si attraversano posti moto interessanti) scendo e risalgo a volontà, altri giorni senza abbonamento li dedico a passeggiate a piedi o musei.
    Qualche volta noleggiare una macchina costa meno dello shuttle aeroporto/città.
    La chiave vera però, è sempre la flessibilità sia nelle date che nelle mete.

  • Rispondi novembre 21, 2015

    Laura de pietri

    Grazie ad una amica in comune, Veronica Gatti, ho scoperto il vostro utilissimo blog.
    Un abbraccio, vi seguo.
    Laura

    • Rispondi novembre 21, 2015

      Elisa e Luca

      Ma dai che carina la Vero!!!! Benvenuta a te 🙂

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.