Cosa visitare a Salta la linda in Argentina

La chiamano Salta la linda (la bella) siccome è una delle poche città argentine ad aver mantenuto il suo stile storico originario. Capoluogo del Nord Ovest è una cittadina dall’aria coloniale in cui ascoltare musica tradizionale degustando le empanadas più buone di tutta l’Argentina.

Diciamolo subito, in un viaggio in Argentina, secondo noi non può mancare la visita alla Provincia di Salta, fra montagne dai mille colori che arrivano fino a quattromila metri e più di altitudine e paesini dove ancora le persone hanno i tratti caratteristici degli indios. Anche la città di Salta merita senza dubbio una visita, vediamo insieme perché.

Cosa vedere a Salta

Piazza 9 Luglio: è la piazza principale della città con costruzioni neo-classiche che si affacciano sul parco centrale. E’ il centro nevralgico di Salta dove passare la sera degustando uno dei vini prodotti nelle alture della Provincia al suono della musica tradizionale.

cosa visitare a Salta

Panorama della città: salendo i più di mille gradini dalla statua equestre di San Martin Miguel de Guemes si arriva sulla cima della collina da cui si gode di uno splendido panorama. Per chi non se la sente di affrontare una salita così impegnativa può prendere la funivia che parte dal parco di San Martin.

Chiesa di San Francisco: è il monumento più importante di tutta la città insieme alla Cattedrale che domina piazza 9 Luglio, i suoi colori, ocra e rosso ricordano la terra della Puna ed è una delle più belle chiese di tutta l’Argentina.

Cosa visitare a Salta

La Casona del Molino: la regione di Salta è famosa per le sue penas, le sale tradizionali di musica popolare in cui si può assistere a concerti improvvisati dagli avventori del locale che si alternano a suonare e cantare. La penas che più abbiamo amato è la Casona del Molino (calle Luis Burela, 1) ricavata in una casa tradizionale si articola in varie stanze dove vengono improvvisati concerti di ogni tipo.

Chi suona è la gente del luogo, intere famiglie che compongono gruppi di musica tradizionale e si presentano a cena armati di strumenti musicali. Si ordinano brocche di vino e carne alla griglia e gli applausi della gente stimola ad esibirsi. Un’esperienza da non perdere che vale il viaggio, una delle nostre migliori serate in Argentina.

Dove dormire a Salta

Per avventurarsi nella Puna una buona base di partenza può essere proprio la città di Salta, Noi abbiamo passato qualche giorno in una finca (letteralmente fattoria o podere di campagna) nei dintorni della città, una scelta veramente azzeccata per rilassarsi.

cosa visitare a Salta

Finca Valentina è una casa di campagna,  immersa nel verde, a circa venti minuti di macchina dal centro di Salta. Valentina e Fabrizio, italiani, si sono innamorati in Argentina e hanno deciso di mettere radici qui lavorando nel turismo.

cosa visitare a Salta

Fabrizio gestisce un importante tour operator (Socompa) che si occupa di accompagnare i turisti per i percorsi più tradizionali della Provincia di Salta e della Catamarca. Valentina ha deciso di mettere forze ed energie in questa casa di campagna dove cresce le figlie ed ospita persone da ogni parte del mondo offrendo un servizio professionale di qualità.

cosa visitare a Salta

La casa è arredata con gusto nei toni del bianco e conserva l’architettura tradizionale della regione. Tutto è curato nei minimi dettagli, dalle bambole acquistate nei mercati tradizionali della Puna ai bicchieri coi quali si beve la spremuta a colazione.

cosa visitare a Salta

I mobili provengono da viaggi fatti intorno al mondo e l’atmosfera che si respira è quella della vita di campagna. Ci si ritrova sotto la grande tettoia in travi di legno a leggere un libro o a bere un mate seduti sulle sedie del giardino di fronte alla grande piscina… e come è successo a noi non si vorrebbe più andar via…

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

2 commenti

  • Rispondi novembre 25, 2014

    goodnightandtravelwell

    Sembra proprio una bella città. L’Argentina è una terra che mi affascina parecchio e, prima o poi, spero proprio di andarci.

    • Rispondi novembre 25, 2014

      Elisa e Luca

      devi perché lascia veramente incantati!

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.