Marsupio ergonomico e fascia porta bebè ti regaliamo un codice sconto

Attenzione: questo post si rivolge ai genitori che utilizzano marsupi ergonomici o fasce porta bebè per portare i propri bambini.

Grazie ad una collaborazione con tabatashop.com siamo riusciti ad ottenere un codice sconto per l’acquisto di marsupi ergonomici e fasce porta bebè dal catalogo di questa famosa ditta di vendita on line da regalare a tutti voi che ci seguite!

Come utilizzare il codice sconto per l’acquisto di un marsupio ergonomico o di una fascia porta bebè?

Utilizzare il codice coupon per l’acquisto di un marsupio ergonomico o di una fascia porta bebè è molto semplice. Basta scegliere una di quelle proposte all’interno del catalogo on line di tabatashop. Cliccare su aggiungi al carrello e inserire il seguente coupon TABATASHOP-WGW-892-I7Q

Con questo buono avrete uno sconto del 5% sul prezzo del marsupio ergonomico o fascia porta bebè da voi prescelto.

Attenzione l’uso del coupon non è valido per tutti gli articoli di tabatashop ma solo per l’acquisto di un marsupio ergonomico o di una fascia porta bebè.

Marsupio ergonomico e fascia porta bebè quali scegliere?

Il motto di questo blog è “parliamo solo di ciò che tocchiamo con mano“. Ecco perché possiamo consigliarvi solo i prodotti di tabatashop che abbiamo utilizzato.

fasce porta bebè

Elisa e Manina a Venezia in traghetto

Quando Manina è nato lo abbiamo portato con una fascia elastica della tricot slen fino a quando non ha compiuto quattro mesi. Questa fascia elastica ha il vantaggio di far sentire il bambino molto protetto e contenuto quasi come se si trattasse di una fascia rigida. Ci sono molte fasce elastiche in commercio ma a parer nostro hanno tessuti troppo elastici che contengono poco. Con la tricot slen invece ci siamo trovati molto bene anche se essendo molto lunga (più di cinque metri) quando ci trovavamo fuori casa diventava molto difficile utilizzarla senza sporcarla.

fasce porta bebè

Elisa e Manina a Senigallia al summer jamboree

Quando Manina ha compito quattro mesi siamo passati alla fascia ad anelli detta ring che permette di portare su un lato in modo che il bambino sia a contatto con il vostro petto ma possa anche guardarsi intorno, inoltre è veramente pratica da mettere. Unico neo è scomoda per la schiena di chi porta perchè il peso è sbilanciato su un lato e a lungo andare può portare a mal di schiena. Un nostro grande errore è stato di utilizzarla per periodi prolungati, camminando anche per quattro o cinque ore di fila. E’ una fascia da usare solo per brevi periodi.

Marsupio ergonomico

Luca e Manina in Argentina col Boba

Abbiamo utilizzato anche il mei tai ma personalmente non ci siamo trovati bene come con le altre fasce ed abbiamo preferito il marsupio ergonomico Boba per portare Manina sulla schiena. Quando il peso del bambino supera i dieci chili è meglio evitare di portare il bambino sul davanti per non affaticare la schiena. Il marsupio ergonomico permette di distribuire il peso sulla schiena in modo equilibrato e al contempo rispetta la schiena del vostro bambino ecco perché viene chiamato ergonomico. Attenzione perché non tutti i marsupi in commercio sono ergonomici, per approfondire l’argomento vi consigliamo di leggere questi post: portare i bambini in viaggio e a contatto e viaggiare coi bambini è bellissimo se sai come fare. 

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

2 commenti

  • Rispondi ottobre 29, 2014

    dueingiro

    Qualche anno fa abbiamo preso una fascia per una nostra amica della Tabatashop e sono prodotti davvero ottimi!! Consigliati!

    • Rispondi ottobre 29, 2014

      Elisa e Luca

      grandi ragazzi allora ci capite 🙂

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.