Il più pulcioso del mercato delle pulci di Buenos Aires

Da lontano sembra un apache. Capelli lunghi, ispidi, folti. Ciocche bianche e una criniera brizzolata su baffi veramente importanti.

Ci viene incontro con fare sicuro, mentre stiamo osservando il giardino dei ricordi, la sua invenzione più bella. Sognava di diventare famoso col teatro ma la vita per lui aveva in serbo altro: è diventato il più “pulcioso” di tutto il mercato.
Hernand Esteban Fernandez è il venditore del posto 18 del “mercado de las Pulgas” del quartiere di Palermo a Buenos Aires. Lui qui c’è da quando questo posto è nato, negli anni novanta, quando ancora non era un luogo così conosciuto.
Andare al mercato de las Pulgas è un tuffo nel passato, tra i ricordi di un tempo e l’originalità di chi lo vive oggi nel presente. Qui ci si trova di tutto ma non ci si va solo per questo, ci si va per incontrare le persone che lo popolano, ognuno ha sua storia da raccontare, ognuno ha qualcosa da vendere che gli altri non hanno.
Hernand ci guarda con i suoi occhi scuri e ci racconta di quella signora che si fermò improvvisamente davanti ad una delle sue fotografie, vi riconobbe il fratello e le si rigarono le guance di lacrime. Hernand ci assicura che la ricompensa più grande per lui è che la gente ritrovi i suoi ricordi, questo è quello che lo emoziona di più e che continua a fargli fare questo lavoro ogni giorno. Ecco perché ha creato il giardino dei ricordi che di primo acchito può sembrare un ammasso di cianfrusaglie ma agli occhi più attenti svela oggetti che per qualcuno possono essere molto preziosi.
Ciao Hernand, ciao mercado de las pulgas è stato davvero un piacere conoscervi.
Del resto questi sono gli incontri che valgono da soli il viaggio.
Mercado de las pulgas
Avenida Dorrego Buenos Aires
sito web: www.elmercadodepulgas.com.ar

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

3 commenti

  • Rispondi agosto 22, 2014

    Dany

    L’Argentina è un paese che mi affascina da quando sono bambina.. ed è nei miei travel dreams 🙂 Leggerò con piacere i vostri racconti!

    • Rispondi agosto 22, 2014

      Elisa e Luca

      grazie Dany, benvenuta a bordo 🙂

  • Rispondi ottobre 20, 2014

    tanobuzzo

    Muy bella nota.Complimenti. Mi dispiace nn averci trovato per strada. Magari la prossima!! Buenos viajes

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.