Dove andare in vacanza in Spagna: i nostri consigli per l’estate 2014

Oggi il caldo si fa sentire più degli altri giorni e io mi metto a sognare mete di mare.

In tasca abbiamo un volo per l’Argentina datato sedici agosto. Lontano, troppo lontano sul calendario. E’ ora di “tirare la cinghia” per risparmiare il più possibile in previsione del grande viaggio. Ma sognare non costa nulla, no?

Se dovessi ancora scegliere la meta del viaggio estivo ecco tre possibilità tutte in Spagna, paese che amiamo, che non mi farei scappare. Organizzate online il vostro percorso e via verso la meta che più vi ispira.

Vacanze in Spagna: Costa Brava tra arte e vino

Spiagge più belle: se siete dei patiti della spiaggia in Costa Brava troverete il vostro paradiso. Piccole baie accessibili dal mare o da cammini di ronda. Da non perdere le Baie di Begur e Palafrugell dove incontrerete acque trasparenti e sabbia dorata.

Da scegliere se: volete accostare ad una vacanza al mare anche l’arte. Potrete andare alla scoperta di Dalì, pittore surrealista spagnolo. Per capire la personalità eccentrica dell’artista visitate il Teatro Museo di Figueres dove troverete tantissime delle sue opere. Per capire Dalì fino in fondo però occorre conoscere Gala la sua musa ispiratrice quindi recatevi al castello di Pubol simbolo del loro amore ed infine affrontate la strada piena di curve per approdare a Cadaques un vero e proprio gioiello sul mare dove Dalì e Gala costruirono la loro casa.

Quel qualcosa in più: dedicate un giorno alla ruta del vino, belle aziende vinicole ed un ottimo vino che meritano il viaggio.

vacanze in Spagna

Cadaques

Vacanze in Spagna: Fuerteventura tra onde e deserto

Spiagge più belle: paesaggi semi-desertici e scogliere altissime, spiagge incontaminate e selvagge cosa volere di più? Personalmente le spiagge che ho amato maggiormente sono quelle del Cotillo, chilometri di sabbia bianca nei pressi di questo piccolo paesino del Nord-ovest e il Cofete all’estremo opposto, raggiungibile da stradine non asfaltate è spesso deserta e ventosa.

Da scegliere se: avete voglia di una vacanza in cui staccare la spina da tutto e sentirvi un po’ in Spagna e un po’ in Africa.

Quel qualcosa in più: da Corralejo prendete il traghetto che in poco tempo vi porterà all’isoletta di los Lobos, vi sentirete su un altro pianeta.

Vacanze in Spagna: Costa della luce tra dune di sabbia e città da visitare

Spiagge più belle: qui troverete spiagge ancora poco affollate come quelle dei quattordici chilometri di Conil de la Frontera. Personalmente sceglierei di fare base per esplorare i dintorni a Tarifa che ha un piccolo centro storico molto carino.

Da scegliere se: volete abbinare il mare ad una vacanza nelle bellezze dell’Andalusia come Granada, Cordoba e Siviglia.

Quel qualcosa in più: da Tarifa andate alla spiaggia di Bolonia che vi darà l’idea di come erano un tempo questi posti, mucche al pascolo sulla sabbia e spiagge dalle dunebianche in cui bere una “cervecita”.

Ora tocca a voi, dove consigliereste di andare al mare in Spagna?

p.s purtroppo questo post scarseggia di foto e me ne scuso, sono stata in Costa della Luz e a Fuerteventura prima del 2009 quando ancora utilizzavo la reflex analogica! Bei tempi andati non così lontani ma così diversi.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

6 commenti

  • Rispondi giugno 9, 2014

    irene

    Io consiglio la Costa Dorada da Valencia a Barcelona. Da non perdere Sagunto, Peniscola e Tarragona. Lungo questo percorso si trovano piccoli centri e spiagge meravigliose. Stupendo l’ultimo tratto di strada statale tra Tarragona e Barcellona a picco sul mare…sconsigliato a chi soffre di vertigini!

    • Rispondi giugno 10, 2014

      Elisa e Luca

      Ciao Irene!

      questo pezzo di costa ci manca, dobbiamo rimediare. E’ ancora abbastanza selvaggia o è molto turistica?

  • Rispondi giugno 22, 2014

    Gadders

    La Costa Brava vince! E’ quella che più si avvicina alle meravigliose costiere italiane come quella amalfitana e quella ligure!
    Comunque vi suggerisco di visitare anche la costa del Pais Vasco, meno calda e con un ambiente meno da “relax in spiaggia” ma ha un paesaggio sicuramente affascinante!

    • Rispondi giugno 23, 2014

      Elisa e Luca

      Ciao Gadders hai ragione dobbiamo andare nei Pais Bascos tutta quella parte di Spagna ci manca e crediamo sarebbe davvero interessante vederla proprio perché diversa dall’idea di Spagna che abbiamo noi, che ne dici?

  • Una delle più belle zone della Spagna è quella del “Cabo de Gata” (Almeria). A me piace molto Mojacar e poi la playa de los muertos, che anche se il nome fa un po’ toccare le palle (*ma come son fina!*) è una meraviglia!
    E poi vabbè le Baleari sono un sogno, per non parlare del nord con spiagge selvagge e poco affollate (le isole Cies in Galicia son tra le più belle al mondo).
    Un abbraccio!

    • Rispondi giugno 30, 2014

      Elisa e Luca

      Quando ho vissuto in Spagna a Murcia sono stata più volte a Cabo de Gata. Avrei voluto mettere anche questa meta fra quelle descritte, ma non ci torno dal 2003 e due anni fa ho consigliato il luogo ad un’amica che non ne è rimasta per niente entusiasta, pare sia cambiata molto da allora. Ora però tu mi dici così quindi mi rallegri! A me era piaciuta moltissimo la plaga de las negras. Le Baleari sono davvero un sogno anche per noi, vorrei andarci ad ottobre, secondo te sono ancora fattibili? Mentre il Nord mi manca e vorrei proprio vederlo.

      Che bello parlare di viaggi, grazie Elisa

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.