Sensational Umbria di Steve Mc Curry, una mostra da non perdere

“For me travel is about as much

the jouney as he destionation”

Noi Steve McCurry lo adoriamo.

Sarà l’uso del colore così vivo nelle sue fotografie, o il puntare fisso agli occhi dei soggetti, sarà che è un ometto pelato con due occhi sorridenti dal piglio del fotoreporter d’assalto, di quelli che non ci vanno per il sottile. Sarà tutto questo in un mix travolgente o sarà per qualche altro strano motivo ma di fatto è il nostro fotografo preferito, quello che prendiamo ad esempio, a guru per le nostre fotografie.

E Steve McCurry ci ha colpito ancora una volta.

Ci ha fatto amare l’Umbria ancor di più di quello che già l’amavamo prima di vedere la sua mostra in una Perugia sonnolenta delle due del pomeriggio di un mese che aspetta i turisti.

Siamo entrati negli spazi dell’Ospedale Fate Bene Fratelli e siamo rimasti a bocca aperta per la maestria e la cura nell’allestimento. Le fotografie sono a terra, scelta azzardata ma vincente, e sono in supporti digitali che spiccano nel buio della stanza. Non vi diremo altro per non rovinarvi la sorpresa. Non pubblichiamo nessuna foto dell’allestimento ma solo qualche chicca delle immagini che abbiamo amato di più. Immagini che raccontano delle bellezze naturali e monumentali dell’Umbria, dei luoghi più famosi come Assisi e di quelli minori come Spello, dei suoi stupendi festival come il mercato delle Gaite di Bevagna di cui sapete ci siamo innamorati perdutamente.

Sensational Umbria Steve Mc Curry

Sensational Umbria Steve Mc Curry

Sensational Umbria Steve Mc Curry

Sensational Umbria Steve Mc Curry

Sensational Umbria Steve Mc Curry

Informazioni pratiche su Sensational Umbria di Steve McCurry

Chi: Steve McCurry da più di trent’anni una delle voci più rappresentative della fotografia contemporanea “ci sono cose ancora molte cose che devo scoprire, nuove tappe di questa avventura”

Dove: a Perugia, due le location, Ex-Fatebenefratelli e Palazzo della Penna (noi abbiamo apprezzato di gran lunga la prima alla seconda) info sul sensationalumbria.eu

Quando: dal 29 Marzo al 5 Ottobre 2014

Perché: per conoscere l’Umbria e amarla ancor di più

Come: Steve McCurry in accordo con Regione Umbria ha stabilito un prezzo convenzionale per l’entrata e per l’acquisto del catalogo per poter dare a quanta più gente possibile la possibilità di vedere le fotografie e trattenerne un ricordo. Entrata singola 6.50 euro, catalogo 17.50 euro.

La chicca: con l’acquisto del bellissimo catalogo di Sensational Umbria viene allegato un libretto con sette itinerari legati alla campagna fotografica che McCurry ha sviluppato nella Regione “e se dovessi consigliare un posto da visitare nel mondo non esiterei: è l’Italia”.

E dopo la mostra fermatevi per un panino alla porchetta e una buona birra artigianale alla Tana del Gufo a pochi passi da Palazzo della Penna.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

2 commenti

  • Rispondi aprile 7, 2014

    Vaty

    Anche noi adoriamo Steve McCurry.. poi su fb vi spiego fino a quanto..
    intanto grazie per aver condiviso questo post!
    e grazie soprattutto per il piacevole weekend.. siete davvero dei fantastici travelbloggers!!
    un grande abbraccio a “manina”.. talmente bella la vs compagnia che mi mancate!
    spero di ri-incontrarvi presto 🙂
    vaty

    • Rispondi aprile 7, 2014

      Elisa

      Cara Vaty
      è stato bellissimo conoscere te e la tua dolcissima famiglia!
      e poi d’ora in poi so dove trovare ottime ricette thai e non solo, un blog il tuo tutto da scoprire che è diventato la mia lettura preferita
      grazie Eli

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.