#3bimbiavalencia: il primo blog tour dedicato a Manina

Otto mesi ed è già la sua seconda volta in Spagna. Otto mesi  e vari blog tour sulle spalle.

Stavolta però è diverso e sapete perché? Perché il blog tour è #3bimbiavalencia. E uno dei tre è proprio lui, Manina.

Chi saranno gli altri? Uno Manina lo conosce già ed è il figlio cinquenne di Valentina di TheFamilyCompany mentre il terzo sarà un nuovo amico, il figlio di Patrizia di familygo.

Ad invitarci è l’Ente turistico di Valencia  per farci vivere la città a misura di bambino.

3bimbivalencia Visiteremo il Bioparc, andremo in bici per l’antico fiume Turia, mangeremo paella e berremo orchata, la bibita tipica valenciana.

Sabato saluteremo i nuovi amici di Manina e dedicheremo due giorni alla ricerca di posti insoliti come piacciono a noi. Ma non possiamo svelarvi tutto, sarà molto più bello scoprire le cose passo a passo insieme. Come fare? Tramite facebook, twitter ed instagram, as usual.

Nel frattempo noi ci prepariamo rileggendoci il post di Cristina sull’Oceanografic e riguardando le foto dell’ultimo viaggio di Elisa a Valencia.

E voi siete stati a Valencia? Se avete qualche chicca imperdibile da consigliarci ci piacerebbe leggerlo nei commenti!

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

4 commenti

  • Rispondi aprile 8, 2014

    Claudia

    Certo che ci sono stata! Meno di due mesi fa ed ho scritto tantissimo! Che ne dite di indirizzi dove bere birra e assaggiare montaditos ad un euro? O dove noleggiare una vespa in puro stile “vacanze valenciane”?

    • Rispondi aprile 8, 2014

      Elisa

      Diciamo che è il top soprattutto dove bere birra, indirizzi, indirizzi! Andiamo a leggere di corsaaaaaaaaaaaa

  • Rispondi aprile 9, 2014

    simona

    Birra non so, ma il Gulliver! è spettacolare, un gigantesco gioco pieno di scivoli nel parco Turia… non mi sono vergognata a salirci, basta stare attenti ai bambini che ti passano da tutte le parti! e poi le Fallas, una festa anzi una “feria” veramente pazzesca dove si sparano fuochi d’artificio in pieno giorno nella piazza principale in un crescendo assordante da guerra: è una gara, vince chi spara più forte, con più ritmo e coreografia sonora… poi carri, maschere e in ogni “barrio” un proprio angolo addobbato per sparare… mi sono persa la processione perchè avevo l’aereo, ma anche quella deve essere veramente bella… Valencia, tutto comodo: dall’aeroporto arrivi in città con una semplice metropolitana, poi parchi, area pedonale, zoo, acquario, città della scienza con sempre qualche mostra interessante e a misura di bambini, mare… l’ho scelta anch’io come prima meta dove andare con mia figlia di due anni e mezzo… devo solo avere le ferie!

    • Rispondi aprile 14, 2014

      Elisa

      Ciao Simona siamo tornati ieri e Valencia ci manca già tanto. Quando andrai? Perché abbiamo scoperto che hanno una settimana Santa speciale e domani pubblicheremo tutte le info.Tieni d’occhio il blog nelle prossime settimane perché pubblicheremo tanti consigli su questa splendida città 🙂

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.