Carnevale di Mafredonia un’esplosione di colori sulle note di Dalla

Il tema del Carnevale di Manfredonia di quest’anno è il mare.

Carnevale di Manferdonia Sono qui tra gli spalti in una posizione privilegiata e assisto ad un vero e proprio concorso che prevede la partecipazione di scuole e associazioni: i concorrenti sfilano sulle note di un jingle e una volta giunti al centro della piazza presentano un balletto, dove tutti si muovono in perfetta armonia: bambini, giovani e adulti.
Carnevale di Manferdonia Quello che mi colpisce di più in questa notte di euforia è l’incredibile realizzazione di costumi creati a mano e lavorati in ogni piccolo particolare, il materiale utilizzato, l’effetto che rasenta il reale…Emiliano mi dice: “Hai visto i bambini gamberetti?” che sono esattamente i personaggi che han colpito anche me, allora capisco chi farei vincere!

Carnevale di Manferdonia Tutto questo, unito a un esplosione di luci, colori e musica dai ritmi latini, dà vita a un’atmosfera irresistibile. Non a caso si chiama “la notte colorata” e l’illuminazione sopra ogni costume è praticamente d’obbligo. L’effetto che ne deriva durante i balli è davvero un gioco di luci che s’intersecano e colorano la notte più buia.
Carnevale di Manferdonia Quando poi la performance di uno dei gruppi parte con le note di 4 Marzo 1943 di Lucio Dalla e la folla s’incanta in un religioso silenzio, sento la magia: del mare dietro di me e di tutte le persone intorno. Perché Dalla non ha solo scritto questo pezzo nel Golfo di Manfredonia, ma ha anche scelto il Golfo come immagine della copertina di un suo album!

Carnevale di Manferdonia Il Carnevale termina con la sfilata di enormi e sfavillanti carri e a quel punto mi senti un po’ Pinocchio nel Paese dei Balocchi… il divertimento però per fortuna non accenna a finire, anzi…

Carnevale di Manferdonia la serata continua in piazza Giovanni XXIII dove ha luogo la Notte Bianca all’insegna, ancora una volta, di musica e balli pieni di vita!

Ed io non posso che lasciarmi trasportare ancora una volta da questa incredibile energia.

Carnevale di Manferdonia Post scritto dalla tata collaboratrice Katia El Mogi, foto di Emi Delli Zuani nostri inviati a #madeinmafredonia, potete leggere gli altri post su questa manifestazione a questi link:

Gargano porta di Pace: un crescendo di emozioni e musica

Il potere della musica a Manfredonia (su e giù dal palco)

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.