Affittare una macchina in Marocco contrattando come una berbera

Avete mai provato ad affittare una macchina in Marocco?

In Marocco si contratta su tutto ed ovviamente si contratta anche su quello. Almeno questo è quello che succede se invece di rivolgerti ad una catena internazionale ti affidi ad un’agenzia locale.

affittare una macchina in marocco

Ricordo come se fosse ieri il viso fermo di una matrona di età indefinibile. Velo azzurro che le copre i capelli. Abito tono su tono. L’ufficio è al secondo piano di un edificio anonimo al termine di scale ripide e strette, buie.

Mi sorride, io sorrido a lei.

Ed iniziamo a contrattare. Una danza di sorrisi, sorprese e finti visi permalosi. Io adoro contrattare. E’ una delle cose che mi è piaciuta di più del Marocco. Mi dicevano che sembravo una berbera e per me era un complimento. Con berbero oltre che abitante autoctono del NordAfrica si intende una persona difficile da convincere durante la contrattazione. Per me voleva dire difficile da raggirare e in questo Paese in cui come ho spiegato qui mi sentivo un euro con i piedi questo mi dava una sensazione di dignità.

La contrattazione dura almeno un’ora rinfrescata da un timido ventilatore stanco. Beviamo thè alla menta ed io mi sento come dentro ad un film in odorama. Alla fine troviamo un prezzo che soddisfa entrambe: 420 dirham al giorno per una Ford Focus verde oliva nuova di pacca che sarà il mezzo di trasporto che ci porterà fino a Merzouga nel deserto attraverso la Valle du Gorges passando per Ouarzazate. Marocco in macchina

Un viaggio su strade diversamente asfaltate in cui a dire il vero sarebbe servito un fuoristrada. Valli fatte di rocce di rosso intenso ed erba verde. Un viaggio di sassi sul parabrezza e di ansie del dover pagare un casino per ripararlo. Un viaggio in cui far guidare altri che con queste strade in mezzo al nulla è meglio anche se non sai chi è. Un viaggio in cui “prendi quella scorciatoia che è meglio” e poi ti ritrovi con la ruota immersa di sabbia fino al parafanghi che adesso come fai a toglierti di lì.

Un viaggio che non vedo l’ora di raccontarvi. Ma non ora, ora tocca a voi, avete mai noleggiato una macchina in Marocco? Avete contrattato?

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.