Altezza: 50 cm, Professione: nessuna, la carta d’identità di un neonato

Ricordo. Manina ha poco più di dieci giorni…

Ci presentiamo all’Ufficio Anagrafe del nostro Comune di Residenza. L’impiegato è gentile e ci dice che servono tre fototessere.

Detta così sembra semplice ma prova tu a far stare seduto un neonato, metterlo in posa e farlo sorridere per il click.

Ci guardiamo un po’ attoniti e gli diciamo che saremo di ritorno da lì a poco. Lui, gentilissimo, risponde che ci terrà il posto al ritorno.

E’ agosto, fanno trenta gradi e le saracinesche delle vetrine di questa Reggio Emilia attanagliata dal solleone sono quasi tutte chiuse.

Ci sono! C’è un fotografo che è sempre aperto, una vera garanzia, sì ok è dall’altra parte della città ma non vorrai mica cercare a vuoto? Convinco Luca, si va.

Ci presentiamo in negozio e trovo Juani amica di un’amica, una di quelle ragazze che anche se non conosci bene ti piacciono così a pelle, sarà forse che proviene dalla mia amata Murcia o semplicemente per quel suo piglio spagnolo già simpatico di per sè.

Luca tiene in mano Sebastiano come può, lui fa una posa strana, serissima, col ditino vicino al mento, pensante.

Aspettiamo qualche altro minuto ed eccole qui le nostre fototessere, ora possiamo tornare in Comune e anche manina avrà la sua carta d’identità tra il serio ed il faceto.

Stato civile: nubile

Professione: nessuna

Altezza: 50 cm

Ed eccola qui fra le sue mani, belle paffutine, sabato la riutilizzeremo per #inviaggioconmanina a Barcellona e Costa Brava, per la prima volta ci servirà per volare.

Barcellona arriviamo!

carta identità neonato

Documenti utili per viaggiare all’estero con un neonato

La Carta d’identità è un documento indispensabile se si vuole portare un neonato all’estero. La si può richiedere negli Uffici Comunali del Comune in cui risiede il piccolo viaggiatore. Occorre che entrambi i genitori si presentino all’Ufficio con tre fototessere del bambino, solitamente viene richiesto un pagamento di cinque euro. Per i neonati il documento ha validità fino al compimento del terzo anno di età.

Occorrente:

-entrambi i genitori coi relativi documenti di identità

– tre fototessere del neonato su sfondo bianco

– cinque euro

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

2 commenti

  • Rispondi febbraio 5, 2014

    Elena

    ahah… al nostro bimbo hanno scritto professione = infante B-)

    • Rispondi febbraio 5, 2014

      miprendoemiportovia

      spettacolo! professione infante è troooopppooooo bello 🙂

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.