Un weekend a Praga: luoghi da non perdere assolutamente

Eccoci qui all’appuntamento con lo special guest del mercoledì. Oggi incontriamo Carlo, amante di Praga, che ci parla dei luoghi a cui è più affezionato!

Ogni volta che posso, adoro tornare a Praga. Con questa città ho un legame particolare da tanti anni forse anche a causa di un amore nato proprio lì. Nonostante la conosca ormai a memoria per me questa città è sempre una sorpresa inaspettata grazie alla sua atmosfera un po’ romantica decadente dove il tempo sembra essersi fermato. Vorrei, quindi, condividere con voi una selezione dei luoghi a me più cari. Buona lettura!

Torre Tv
La Torre Televisiva è la struttura più alta di Praga con i suoi 216 metri di altezza. Essa si caratterizza per il suo stile architettonico imponente e post-moderno arricchita da una inquietante presenza di statue giganti di neonati realizzate dal progettista David Čern.

Torre Tv – Foto di freefotouk

Palazzo di Ginger e Fred
La casa danzante di Praga, originariamente battezzata “Fred e Ginger” in onore di Fred Astaire e Ginger Rogers, è uno degli edifici più curiosi della città. Essa è stata edificata al posto di un palazzo distrutto dalle bombe nel 1945 e quando è stato eretta, nel 1996, ha provocato molte polemiche per via della forma un po’ eccentrica.

Casa Danzante – foto di TisseurDeToile

Piazza della Città Vecchia e l’Orologio astronomico
Piazza della Città Vecchia è un antico quartiere presso cui dal XII secolo si stabilirono tedeschi, italiani, francesi ed ebrei. I vari stili di palazzi e chiese di questa piazza sono il segno più evidente della ricchezza architettonica di Praga. Famoso è l’orologio astronomico del 1410 che ogni ora dà vita ad uno spettacolino pieno di simboli religiosi e civili. Esso è costituito da due quadranti: quello inferiore dove sono rappresentati i segni dello zodiaco e quello superiore dove spiccano i colori blu del giorno, marrone del crepuscolo e nero della notte.

Orologio Astronomico – foto di wolfango

Male Namesti
Il nome significa “piccola piazza” e deriva dalla contrapposizione con la vicina piazza “Staroměstské Náměstí” la più grande della città. Al centro di essa si trova un pozzo con una leva azionando la quale viene provocata la fuoriuscita dell’acqua. La piazza è circondata da impressionanti edifici tra cui il meraviglioso Hotel Rott.

Ponte Carlo

Il Ponte Carlo é un ponte in pietra in stile gotico che collega la Cittá Vecchia a “Malá Strana“. La sua costruzione fu commissionata dal re di Boemia Carlo IV ed ebbe inizio nel 1357. Esistono delle torri alle due estremità del ponte ed è possibile salire su di esse per ammirare il paesaggio. Nel XVII secolo furono collocate delle statue barocche su entrambi i lati del ponte.

Ponte Carlo – foto di Trev Vg

Il Quartiere Ebraico di Josefov
Il quartiere ebraico di Josefov di Praga è simile ad altri ghetti in cui gli ebrei sono stati costretti a vivere per secoli. Il cimitero, il Museo dei Bambini di Terezin, i nomi dei deportati sono la testimonianza delle atrocità accadute. Lo Josefov è anche un luogo pieno di fascino non tragico con la nuova vita fatta di negozi di lusso e bancarelle di souvenir.

Cimitero dei Bambini –

Monastero di Strahov
Strahov è il nome di questo monastero la cui struttura in stile barocco fu edificata tra 1743 e 1752. All’interno possiamo trovare i resti mortali di san Norberto, fondatore dell’ordine dei monaci che gestiscono il santuario. Vi è inoltre una biblioteca, una pinacoteca e il museo della letteratura ceca.

Rudulfinum – foto di Genial23

Rudolfinum
Sede del Parlamento cecoslovacco il Rudolfinum è una costruzione neo-Rinascimentale della fine del secolo XIX che ospita la sala Dvorak celebre per la favolosa acustica. Sede dell’orchestra filarmonica di Praga propone le grandi opere del repertorio ceco dalla musica barocca alla creazione contemporanea.

Qualche consiglio utile

Quando vado a Praga cerco sempre i voli più economici, solitamente mi affido al sito di Momondo mentre per la sistemazione ho trovato offerte vantaggiose sul portale di AirBnB che propone alloggi presso camere o appartamenti di privati.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.