Napoli green: l’Oasi Cratere degli Astroni, un polmone verde nell’area vulcanica dei Campi Flegrei

Chi visita Napoli (e spesso anche chi la abita) la conosce per le vedute spettacolari del golfo e per la ricchezza del patrimonio artistico, ignorando spesso che alle sue porte esistono aree boschive che rappresentano uno scrigno di biodiversità ideale per le attività di ricerca scientifica e di educazione ambientale.
La Riserva Naturale del Cratere degli Astroni”, area di caccia reale nel periodo aragonese ed oasi del WWF a partire dal 1992, ha una particolarità davvero affascinante: è una caldera, ovvero una depressione terrestre determinata dello svuotamento della camera magmatica.
Passeggiando sul fondo del cratere castagni, olmi, roveri e arbusti della macchia mediterranea si avvicendano creando impenetrabili pareti verdi e architetture naturali davvero inusitate.

oasi wwf napoli oasi wwf napoli

In quest’oasi la presenza faunistica più interessante è quella degli uccelli, ed è stato creato un corridoio di osservazione sul Lago grande per partecipare senza disturbare alla vita quotidiana di folaghe, gallinelle d’acqua, tuffetti che scivolano sullo specchio lacustre protetti da canneti e un tappeto di ninfee bianche.

In quest’oasi la presenza faunistica più interessante è quella degli uccelli, ed è stato creato un corridoio di osservazione sul Lago grande per partecipare senza disturbare alla vita quotidiana di folaghe, gallinelle d’acqua, tuffetti che scivolano sullo specchio lacustre protetti da canneti e un tappeto di ninfee bianche.

Tra la primavera e l’estate l’oasi è arricchita dalle installazioni di “LandArt: natura naturans, l’arte come processo creativo” che si mescolano con la vegetazione, talvolta mimetizzandosi, altre arricchendone il bouquet di colori.

oasi wwf napoli oasi wwf napoli

E mentre le rane vi saltellano tra i piedi accompagnando la vostra visita, i grilli fanno da colonna sonora, non c’è da stupirsi che all’area di sosta qualche ospite vi abbia preceduti e si goda placidamente il panorama…

oasi wwf napoli

Solo il padrone di casa non si è fatto vedere, ma sono sicura che stesse sorvolando la zona per impedire la distruzione dell’habitat, fenomeni di bracconaggio e vandalismo, insorgenza di incendi, come un perfetto volontario del WWF.

oasi wwf napoli

Informazioni

Come arrivare: via Agnano Astroni 468, 80125 Napoli. Tangenziale di Napoli uscita Agnano, svoltare a destra per Pianura, indicazioni Oasi WWF.

Contatti: 081 5883720 oasiastroni@wwf.it

Prezzo: 5€

 

Post scritto dalla tata collaboratrice Cristina Felice Civitillo

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

classe 1982, per lei viaggiare è ascoltare la storia che i luoghi e le persone vogliono raccontarti e trovare immagini e parole per trasferire agli altri le emozioni che l’esperienza ha regalato. Pianifica ogni viaggio con la stessa premura con cui lavora salvo poi dimenticare gli appunti e le mappe da qualche parte e girovagare spinta dalla curiosità.