Week end in Toscana: fra Pisa e Volterra con #CMAXtour

Buongiorno anche da questo mercoledì cari lettori. Come promesso la settimana scorsa oggi Laura condividerà con noi le sue impressioni sul blog tour organizzato da #cmax della scorsa settimana e che l’ha vista coinvolta come special inviata di miprendoemiportovia. Buona lettura!

Arriva finalmente la sera. Se ne vanno tutti dall’ufficio, rimango sola. Jeff Buckley inizia a cantare: dio, quanto mi rende malinconica quella voce. Spengo la luce: mi piace scrivere al buio, mi sembra quasi di sentire meglio le emozioni.
Qualche giorno fa ho partecipato al mio primo blog tour. Con altri blogger, abbiamo trascorso due giorni tra Pisa e Volterra.
Pisa: cosa ci sarà mai da raccontare di Pisa, di Piazza dei Miracoli, direte voi. La conoscono tutti, la torre di Pisa. Così alta, maestosa e… storta. A me della Torre di Pisa ha colpito il contrasto con il suo compagno vicino, il Duomo di Pisa: imponente, e così rigido con tutte quelle colonne ed archi. E poi c’è stata, a mio parere, la vera ciliegina sulla torta, il Mausoleo: l’anticonformista per eccellenza, nella forma e nelle architetture, così fiero della sua diversità da snobbare gli altri due edifici e starsene un po’ defilato, per i fatti suoi.


Di Piazza dei Miracoli mi rimangono negli occhi i contrasti: il verde brillante e incalpestabile del prato e queste tre sontuose architetture bianchissime, svettanti in un cilestre screziato d’avorio. Mi ricorderò per sempre il vento che toglie il respiro, fa ballare i capelli ed i pensieri: tra questi ultimi, la mancanza di una persona che si è fatta davvero troppo sentire in questi due giorni, e che è stato bello riabbracciare.
Mi ricorderò di un signora seduta ai piedi del Duomo a leggere, degli adolescenti impavidi in felpa a farsi foto sostenendo la Torre, e della miriade di giapponesi peggio di me, quando si tratta di scattar foto.


Volterra invece è stato un viaggio onirico: sveglia all’alba per fare foto e per non rischiare di arrivare tardi alla colazione. Ho visto questo borgo mentre sonnecchiante apriva gli occhi ad un nuovo giorno. Non so perché, ma mi ha commosso il silenzio dei suoi paesani, in un qualche modo orgogliosi e fieri, non so ancora di cosa (forse di vivere in un posto così bello…?). Da una delle mura di Volterra puoi vedere le colline toscane: una distesa smeraldina, accarezzata da nastri di foschie mattutine.

Le mura parlano di epoche lontane: tempi nei quali avrei indossato abiti in broccato, lunghi fino ai piedi, ed avrei acconciato i miei capelli in lunghe trecce, sospirando a quei panorami e chiedendomi, molto probabilmente, se esiste qualcosa all’infuori di quel borgo.


Di questo blog tour porterò con me il desiderio di tornare in questi luoghi, per vivermela con più calma: posti per molti considerati mainstream, forse addirittura superati; troppo spesso ci dimentichiamo delle autentiche meraviglie che ci offre il nostro Paese. Se solo penso che in Italia esistono anche solo 10 borghi simili a questi, mi viene subito voglia di ripartire!
Grazie a tutti quelli di Ford per la meravigliosa esperienza!

 

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi?

7 commenti

  • Bellissime foto soprattutto quelle di Volterra; ne è valsa la pena la tua alzataccia 🙂 Molto poetiche le tue impressioni.

    • Rispondi marzo 27, 2013

      miprendoemiportovia

      amina bentornata su miprendoemiportovia, ci mancavi! Laura è davvero bravissima con le parole e con le immagini 🙂

    • Rispondi marzo 29, 2013

      lauau

      Grazie mille, Amina! Purtroppo a Volterra sono stata un po’ sfortunata causa cielo grigio, ho fatto quel che ho potuto! 🙂 Grazie grazie grazie!

  • Rispondi marzo 28, 2013

    Luna Nera Azzurra

    che bel racconto ma soprattutto foto stupende!

    • Rispondi marzo 29, 2013

      lauau

      Ciao, mi ricordo di te, al blogtour, sei la ragazza che ci “ha portato il sole dalla Sicilia”! 😀 Grazie mille per i complimenti, e grazie per essere passata! Chissà, magari ci ribecchiamo in giro! ;D

  • Rispondi aprile 28, 2013

    maxfleschhut

    Le foto sono davvero bellissime; ciao dalla Maremma 😉

    • Rispondi aprile 29, 2013

      miprendoemiportovia

      Laura sarà contenta di sapere che le sue foto sono piaciute tanto! grazie!

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.