Incontri a Venezia

Maschere a Venezia

Scendo dal treno e mi dirigo verso Piazza San Marco.

Ovunque c’è gente. Di tutti i tipi.

E maschere da tutte le parti.

Alcune però rimarranno nella mia memoria per sempre. E’ il 2011, la giornata è piacevole con una bella brezza frizzante.

E loro sono lì, bellissime.

Mi colpisce il colore acceso dei loro vestiti, gli sguardi tra il dolce e il malizioso, l’atteggiamento di chi sa di colpire. Anche se solo per un giorno. Anche se solo per un po’.

Non riesco a scegliere. Non posso. Sono belle entrambe queste due donne.

E io le ricordo così, insieme, due parti della stessa sensualità.

Buon Carnevale di nuovo anche quest’anno.

Maschere a Venezia

 

Questo post fa parte della rubrica mensile Incontri.

Se vuoi leggere ciò che abbiamo già pubblicato puoi cliccare qui: Bali, Angola, Guatemala.

ti è piaciuto quello che hai letto?

Condividilo

Ricevi i nostri racconti via email

* = campo richiesto!

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Moglie e marito, lei viaggia da sempre e lui non quanto avrebbe voluto, lei fotografava prima e lui lo fa adesso, lei scrive e lui disegna fumetti, lei recita e lui suona la chitarra, lei è laureata e lui autodidatta, lei ama le lingue e lui ascoltarla, a lei piace il design e a lui il R’n’R, lei ha gli occhi azzurri e lui due basettoni, lei ha detto di sì quando lui le ha chiesto di sposarlo dopo tre mesi in un ristorante turco a Berlino. Ah, dimenticavo, da due anni lei è mamma e lui papà.